Il KAC domina al Palaonda e vince per 0-3

Continua il periodo “no” del Bolzano! La squadra allenata da coach Clayton Beddoes ha infatti perso per 0-3 contro i campioni in carica del Klagenfurt; la squadra carinziana ha letteralmente surclassato i Foxes sotto tutti i punti di vista: fisico, atletico e tecnico.

Inizio di partita abbastanza equilibrato, con le due squadre impegnate a stuzzicarsi; il Bolzano sfiora subito il vantaggio con Dan Catenacci, poco reattivo nel deviare un disco davanti alla gabbia sguarnita. Prova a rispondere la squadra ospite con Harand, ma Leland Irving blocca il disco senza problemi. Il Bolzano prova a tenere alta la pressione sulla difesa del KAC, ma Haugen non corre pericoli. All’improvviso il KAC trova la rete del vantaggio: tiro di Harand dalla blu e Leland Irving, ingannato dalla decisiva deviazione di Petersen, non riesce ad intervenire. I Foxes provano a reagire, ma tendono a scoprirsi un po’ troppo alle ripartenze degli avversari; fortunatamente Ganahl non trova la rete dopo essersi liberato al tiro grazie ad un errore in zona neutra dei biancorossi. Ci prova anche Anthony Bardaro, ma il tentativo del numeor 81 viene vanificato da Haugen. Il Klagenfurt aspetta che il Bolzano si scopra per colpire in contropiede: Adam Comrie va vicinissimo al raddoppio, ma il suo tiro colpisce in pieno il palo alla sinistra del portiere dei Foxes. La squadra ospite gioca meglio e si rende molto più pericolosa dei padroni di casa; le ripartenze delle rotjacken mettono in crisi il sistema difensivo dei biancorossi. Il Bolzano ha una fiammata d’orgoglio proprio nel finale della frazione, quando Jamie Arniel chiama Haugen alla parata difficile, ma alla prima sirena il punteggio dice 0-1 per il KAC.

In avvio di frazione centrale il Bolzano sembra risvegliarsi dal torpore e sfiora la rete del pareggio con Arniel, Bardaro e Frank, ma Haugen si dimostra insuperabile; il Klagenfurt approfitta dello sbilanciamento dei biancorossi e si rende pericoloso in contropiede con Ganahl prima e colpendo una traversa clamorosa poco dopo. Al termine di una fase senza grosse emozioni, il KAC raddoppia: Stefano Giliati sbaglia completamente il passaggio in uscita di zona, servendo un liberissimo Kozek, tiro sotto la traversa e Irving è battuto. Il Bolzano prova a colpire durante la prima superiorità numerica della serata, ma la difesa degli ospiti resiste tenacemente, aiutata anche da una buona dose di fortuna. Anche i padroni di casa devono affrontare un’inferiorità numerica e Fischer colpisce un palo clamoroso a portiere battuto; squadre al secondo riposo con il Klagenfurt in doppio vantaggio.

La frazione conclusiva vede gli ospiti controllare agevolmente le rare e disordinate offensive dei Foxes; il powerplay si dimostra una volta di più l’arma in meno dei giocatori di coach Beddoes, mentre gli ospiti, a loro volta in superiorità numerica, colpiscono due legni con Fischer prima e Koch poi. Il Bolzano è in evidente confusione, fatica ad uscire dalla zona di difesa; nemmeno il time out chiamato dall’allenatore aiuta e Ganahl sfiora il tris con un tiro ben parato da Irving. Gli attacchi del Klagenfurt fanno breccia a meno di 4 minuti dalla fine: Bischofberger serve per Hundertpfund nel deserto della difesa dei Foxes ed il gol dello 0-3 è cosa fatta.

La sirena conclusiva pone così fine ad un match troppo impari fra i padroni di casa in evidente difficoltà ed i campioni in carica.

Il Bolzano sarà atteso da tre partite molto dure: martedì e venerdì i Foxes sarnno ospiti rispettivamente del Fehervar e del Linz, mentre domenica prossima torneranno al Palaonda per affrontare i Vienna Capitals; un trittico di partite decisamente non facili, specialmente per il Bolzano spento di questo periodo.

Riccardo Giuriato

HCB – KAC 0-3 (0-1; 0-1; 0-1): 06:24 Nick Petersen (0-1); 30:29 Andrew Kozek (0-2); 56:32 Thomas Hundertpfund (0-3)

Tags: