NL: lo Zurigo conferma la sua leadership

Grazie alla vittoria all’ultimo respiro contro l’Ambrì (3-2), lo Zurigo si conferma ancora una volta al vertice della classifica del campionato di NL. Il gol di Krüger a soli 19” dal termine, ha impedito ai leventinesi di conseguire la loro terza vittoria settimanale. Si conferma al secondo il Bienne che, dopo la sconfitta interna (3-2) proprio contro l’Ambrì, decisa da una rete in power-play di Müller, si è prontamente riscattato espugnando la Corner Arena di Lugano. La vittoria di misura (2-1) contro i bianconeri, è maturata solo nei minuti finali, in virtù della rete di Neuenschwander. Al terzo posto segue il Losanna, a sua volta autore di due prestazioni contraddittorie. Dopo il rotondo successo interno (5-0) contro il Berna, con le reti di Emmerton, Almond, Jeffrey, Vermin e Herren, i vodesi hanno infatti subito lo stop ad opera del Davos (4-3). Tra le fila dei grigionesi, ottima prestazione dello statunitense Palushaj, autore di una doppietta. Tardivo, invece, il tentativo di rimonta della formazione di Ville Peltonen, con Vermin due volte a segno. Nel posticipo, andato in scena martedì, sconfitta interna, questa volta ai rigori (4-3) sempre ad opera del Davos Con 30 punti, si conferma tra le prime quattro, il Ginevra che supera nettamente (4-0) l’incerottato Lugano alle Vernets. In gol Wingels (doppietta), Fehr e Miranda. Continua a stupire sempre di più, il rinnovato Davos, che segue con 29 punti in sole 14 partite disputate. La formazione di Wohlwend, giunta al suo sesto successo consecutivo, chiude la settimana con un bottino quasi pieno (8 punti), imponendosi di misura (4-3) contro il Rapperswil, realizzando le tre reti decisive nel periodo centrale, con Baumgartner, Hischier e Aeschlimann e superando ai rigori il Losanna.

Si mantiene indecifrabile il campionato dello Zugo, protagonista di prestazioni parecchio altalenanti. I “tori”, infatti, tra i favoriti per la conquista del titolo finale, si sono fatti sorprendere alla Bossard Arena dal Friborgo. I burgundi si sono imposti (4-0), realizzando tutte le reti nel periodo conclusivo con Chavaillaz, Walser Mottet e l’ex Stalberg. A Berna è giunto il parziale riscatto, con la vittoria ai rigori (5-4) a spese degli “orsi”. Sotto (3-0) dopo soli dieci minuti per i gol di Praplan, Berger e Scherwey, la formazione di Tangnes si riportava in parità con una veemente reazione, grazie a una doppietta di Klingberg e alla rete di Leuenberger. I campioni in carica, scattavano nuovamente avanti per merito di Scherwey, ma il gol, realizzato a poco meno di un minuto dalla fine da Kovar, allungava il match all’overtime e quindi ai rigori, dove risultava decisiva la formazione di Dario Simion. Detto delle difficoltà del Lugano, giunto alla sua terza sconfitta consecutiva, che dovrà sfruttare al meglio la pausa per l’impegno delle nazionali, anche in chiave mercato, sopra la linea, all’ottavo posto, rimane il Langnau che ha superato (4-1) alla Ilfis Arena il Rapperswil, con una doppietta di Schmutz. Nelle ultime posizioni, nell’ordine, il deludente Berna (22), Il Rapperswil (21) e la coppia Friborgo-Ambrì (20), con i leventinesi decisamente in ripresa.   

Nelle ultime tre settimane sono stati diversi i movimenti del mercato svizzero: il Bienne ha prelevato dalla Dinamo Riga, formazione di KHL, l’attaccante svedese David Ullström. Percorso inverso, invece, per il pari ruolo canadese Ryan Spooner approdato nel torneo transnazionale per rinforzare la Dinamo Minsk. Il connazionale Andrew MacDonald lascia la NHL e sbarca al Berna per rinforzare il reparto arretrato degli Orsi. Il Ginevra ha deciso di rescindere il contratto del terzino svedese Jens Olsson, arrivato in riva al lago Lemano per far fronte all’infortunio di Henrik Tömmernes. Lo Zurigo si è assicurato le prestazioni del francese Johann Morant a partire dalla stagione 2020/21, il difensore ha firmato un contratto di due anni.

 
Risultati NL:
venerdì 1 novembre
Bienne     – Ambrì      2-3
Ginevra    – Lugano     4-0
Rapperswil – Davos      3-4
Losanna    – Berna      5-0
Zugo       – Friborgo   0-4

sabato 2 novembre
Ambrì      – Zurigo     2-3
Davos      – Losanna    4-3
Lugano     – Bienne     1-2
Langnau    – Rapperswil 4-1
Berna      – Zugo       4-5 so

martedì 5 novembre
Losanna    – Davos      3-4 so

Classifica LNA (dopo 20 giornate)
1.Zurigo      40 punti*
2.Bienne      35
3.Losanna     31*
4.Ginevra     30*
5.Davos       29******
6.Zugo        27***
7.Lugano      25**
8.Langnau     24***
9.Berna       22*
10.Rapperswil 21*
11.Friborgo   20****
12.Ambrì      20*
*=1 partita in meno
**=2 partite in meno
***=3 partite in meno
******=6 partite in meno


Top Scorer LNA
#               Club        Punti (reti+assist)
1.G.Roe        (Zurigo)       25     (5+20)
2.T.Wingels    (Ginevra)      22     (7+15)
3.G.Hofmann    (Zugo)         21     (13+8)
4.M.Arcobello  (Berna)        19     (7+12)
5.P.Suter      (Zurigo)       18     (11+7)
6.T.Rajala     (Bienne)       18     (11+7)
7.D.Jeffrey    (Losanna)      18     (6+12)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.J.Hiller           (Bienne)     93,35   2.03
2.R.Berra            (Friborgo)   93,27   2.27
3.I.Punnenovs        (Langnau)    92,53   2.12
4.T.Stephan          (Losanna)    92,35   2.32
5.J.van Pottelberghe (Davos)      92,34   2.32

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: ,