Mastini senza pietà, steso l’Appiano

di Gianluca Vapi
 
Gli antichi avevano sempre ritenuto il numero 8 un numero magico in quanto facendolo ruotare orizzontalmente si trasformava nel simbolo dell’infinito. E questa sera l’8 rappresenta le vittorie consecutive in questo campionato dei Mastini e il risultato con cui si è conclusa la gara contro l’Appiano: un 8 a 0 che non lascia adito a dubbi sullo strapotere varesino nonostante gli ospiti stessero attraversando un buon momento di forma. Coach Da Rin recupera sia Re che Mazzacane; il primo periodo inizia con due iniziative di Scelfo che però trova Tura pronto alla respinta ma alla prima vera occasione i padroni di casa passano: Franchini ben assistito da Marcello Borghi e Schina fredda l’estremo difensore ospite e subito dopo è Borghi Marcello a portare a due il bottino giallonero in situazione di inferiorità. La reazione dell’Appiano è affidata a Tombolato, Maino e Gamper che mettono a dura prova il numero 1 bosino che si supera soprattutto sulla conclusione di Unterrainer. I Mastini ormai hanno raggiunto una sicurezza dei propri mezzi e nel controllo delle partite disarmante; i componenti delle linee bosine si trovano a meraviglia e così al 17:41 Franchini realizza la sua personale doppietta in power play grazie a Perna e Marcello Borghi. 3-0 e gara praticamente già chiusa in un tempo.
 
Il secondo periodo è totalmente dominato dai Mastini: i 18 tiri a 6 dimostrano la superiorità giallonera e a testimoniare questo arrivano le marcature nel giro di un minuto di Marcello Borghi (Perna e Re gli assist man) e Stefan Ilic con uno slap imprendibile. Gli ospiti sostituiscono il portiere: Peiti prende il posto di Gaiser e il nuovo entrato è strepitoso prima su Andreoni e poi su Asinelli. I gialloneri stazionano nel terzo difensivo dell’Appiano con una facilità incredibile; il sesto gol è nell’aria e infatti al 7:26 è Vanetti ben assistito da Odoni a incrementare il bottino varesino. Prima della chiusura del secondo drittel il tabellino marcatori si aggiorna grazie ad Asinelli che finalizza una veloce azione di Vanetti e Raimondi. A questo punto il mister dei padroni di casa ruota tutti i propri giocatori lasciando spazio anche a chi ha avuto meno minutaggio in queste prime gare di campionato. 7-0 e tutti negli spogliatoi.
 
L’ultimo periodo si apre con Bertin che prende il posto di Tura; Varese ha delle ghiotte occasioni soprattutto con Franchini e Perna ma Peiti dice no a tutti e due gli attaccanti varesini. L’ultima rete viene realizzata a metà tempo: è ancora Franchini il marcatore, hattrick per lui. Una gara che i Mastini hanno dominato dall’inizio alla fine e il non aver subito gol per la prima volta in questo campionato è un ulteriore dimostrazione di forza dei gialloneri. Tra due giorni si replica sempre al Palalbani: ospite di turno sarà il Fiemme.
 

Mastini Varese – Appiano 8 – 0 (3:0  4:0  1:0)
2’54” (MV) Franchini (M. Borghi), 4’20” (MV) M. Borghi SH1, 17’41” (MV) Franchini (Perna, M. Borghi), 23’04” (MV) M. Borghi (Perna, Re), 23’50” (MV) Ilic (Raimondi), 27’26” Odoni, 35’14” (MV) Asinelli (Raimondi), 50’28” (MV) Franchini (Perna, Re)
MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 5 Re, 20 Cecere, 22 E. Mazzacane, 26 Grisi, 34 F. Borghi, 64 Lo Russo, 90 Ilic, 4 Perna, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21 M. Mazzacane, 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 74 Asinelli, 88 Privitera, 91 Raimondi, 97 Odoni. Coach: Massimo Da Rin
APPIANO: 32 Peiti (29 Gaiser), 6 Pichler, 19 Unterrainer, 21 Dellagiacoma, 61 Pelletier, 67 L. Mair, 71 Hofer, 75 Spitaler, 7 M. Mair, 13 Maino, 17 Pajic, 20 Engl, 24 Gamper, 31 Critelli, 50 Spoegler, 85 Scelfo, 91 Tombolato. Coach: Giovanni Marchetti