Contributi Sport e Salute: la FISG investe su giovani, società e territorio

La Federazione Italiana Sport del Ghiaccio guarda al futuro delle sue discipline e investe sulle attività giovanili, sul lavoro delle tante società sportive presenti sul territorio e sull’allargamento della base di atleti e tesserati.

Queste le scelte del Consiglio di Presidenza (composto dal presidente, dal Vice-Presidente e dai Responsabili di Settore) tenutosi lunedì scorso una volta reso noto l’ammontare dei contributi statali extra per il 2019 stanziati da Sport e Salute in favore delle federazioni sportive nazionali.

Degli 841 mila euro destinati alla FISG, una parte verrà destinata a completare il programma di alto livello delle squadre nazionali preventivamente allestito per la stagione in corso, un’altra finirà invece ai comitati territoriali secondo una ripartizione che tenga conto di nuovi progetti finalizzati all’attività giovanile e all’allargamento della base.

Ma, soprattutto, oltre a quelli sopra descritti ben 219 mila euro – su proposta del presidente Gios approvata con unanime consenso dal Consiglio di Presidenza – saranno distribuiti ai cinque settori di attività sulla base del numero di tesserati e delle società affiliate. Questo contributo addizionale sarà quindi girato alle società sportive più attente a promuovere progetti di sviluppo dell’attività giovanile nonché già partecipanti all’attività federale tramite l’organizzazione di garel’allargamento della base e la facilitazione all’accesso agli sport del ghiaccio per giovani e famiglie.

Un intervento che sottolinea il rinnovato impegno della FISG.

Con questa azione diamo concretezza alle idee che abbiamo in testa da tempo e che pensiamo possano aiutare una crescita e uno sviluppo importante per il futuro delle nostre discipline – le parole del presidente Andrea Gios -. Come federazione dobbiamo garantire l’attività ai nostri atleti di più alto livello e, al tempo stesso, intendiamo lavorare con programmi che possano dare nuova linfa al movimento grazie a progetti capaci di incentivare la partecipazione e il coinvolgimento dei più giovani. Le società sportive che ci mettono la faccia, l’impegno e le risorse caricandosi di rischi e responsabilità vanno premiate perché portano avanti un’opera preziosa e fondamentaleEcco il motivo per cui il Consiglio di Presidenza ha voluto destinare a loro questi fondi”.

È un piccolo segnale per aiutare le società più virtuose e, di conseguenzasupportare famiglie ed atleti garantendo un maggiore accesso alle discipline del ghiaccio. Faremo di tutto per rinnovare questo intervento anche negli anni a venire“.

Tags: