NL: Bienne in ripresa, Ginevra in crisi

Il weekend  di NL  si chiude con il successo ai rigori dello Zurigo sul Berna (3-2): Marcus Krüger completa la rincorsa iniziata da Simon Bodenmann, dopo le reti a cavallo dei primi due periodi di Jan Mursal e Daniele Grassi, e proseguita da Roman Wick. I due punti guadagnati mantengono i Lions in testa alla classifica in solitaria.

Con due successivi consecutivi, risale il Bienne. Dopo aver sconfitto di misura (2-1) il Losanna alla Tissot Arena, rimontando grazie ai gol di Pouliot e Salmela, la rete di Leone, i seeländer hanno sbancato Zugo imponendosi ai rigori (3-2). Decisive due realizzazioni di Rathgeb. Continua il momento negativo del Ginevra, giunto alla quarta sconfitta consecutiva. Battuto (2-0) dal Rapperswil con una doppietta di Wellman, il Servette è inciampato anche alle Vernets, sorpreso (6-5) dal Davos. Nella formazione grigionese, pregevole la prestazione di Tedenby e Rantakari, entrambi autori di una doppietta. Con 15 punti, rimangono in scia anche Losanna e Zugo. I vodesi riscattano il passo falso di Bienne superando alla Vaudoise Arena (3-1) l’Ambrì, sempre più allergico alla trasferte. La formazione di Ville Peltonen ribalta il vantaggio iniziale di Hofer, con le reti di Antonietti, Frick e Bertschy.

Dopo un inizio di stagione balbettante, sono sempre più in rialzo le azioni del Lugano. I bianconeri, infatti, superano di slancio (3-1) lo Zurigo, grazie alla doppietta di uno scatenato Fazzini e alla rete alla porta vuota di Zangger. La buona prova di Langnau, invece, non è bastata alla compagine di Kapanen, uscita sconfitta (4-3) ai rigori. La battuta d’arresto interrompe così la serie di tre successi di fila. Nonostante il doppio vantaggio firmato da Sannitz e Suri (prima rete coi ticinesi), i bianconeri vengono raggiunti dai gol di Schilt e Maxwell. Bertaggia riporta avanti i suoi, ma la rete nel finale realizzata da Blaser allunga il match ai rigori, dove decide la realizzazione di Pesonen. In porta Müller, alla sua seconda uscita stagionale. I campioni in carica del Berna, superano al termine di un derby spettacolare il Langnau (4-3), grazie a una rete nell’overtime di Moser. Protagonisti assoluti dell’incontro disputato alla Post Finance, da una parte Ebbet, autore del primo hat-trick in NL, e dall’altra Pesonen, giunto alla sua 14’ doppietta; il punto ottenuto a Zurigo, invece, permette agli Orsi di rimanere in zona playoff.

Sotto la linea, il Rapperswil cede nettamente (4-1) a Friborgo (doppietta di Brodin), mentre rimane ancora ingiudicabile la stagione del Davos (decimo), in pista solo 6 volte dall’inizio della stagione. Permangono invece i problemi dell’Ambrì, nonostante il largo successo interno (4-0) di venerdì sera contro il Friborgo. Proprio burgundi chiudono mestamente la classifica, dopo aver sollevato dall’incarico coach Mark French. Il debutto alla transenna di Rosa e Dubè è comunque di buon auspicio, considerato il successo interno sul Rapperswil.

 
Risultati NL:
venerdì 4 ottobre
Ambrì      – Friborgo   4-0
Berna      – Langnau    4-3 ot
Bienne     – Losanna    2-1
Rapperswil – Ginevra    2-0
Lugano     – Zurigo     3-1

sabato 5 ottobre
Friborgo   – Rapperswil 4-1
Ginevra    – Davos      5-6
Losanna    – Ambrì      3-1
Langnau    – Lugano     4-3 so
Zugo       – Bienne     2-3 so

domenica 6 ottobre
Zurigo     – Berna      3-2 so

Classifica LNA (dopo 11 giornate)
1.Zurigo     22 punti
2.Bienne     20
3.Ginevra    17
4.Losanna    15**
5.Zugo       15**
6.Lugano     14**
7.Langnau    14*
8.Berna      13*
9.Rapperswil 12**
10.Davos     11*****
11.Ambrì     10*
12.Friborgo   5****
*=1 partita in meno
**=2 partite in meno
****=4 partite in meno
*****=5 partite in meno


Top Scorer LNA
#               Club        Punti (reti+assist)
1.G.Roe        (Zurigo)       16     (3+13)
2.H.Pesonen    (Langnau)      13     (6+7)
3.T.Wingels    (Ginevra)      13     (4+9)
4.G.Hofmann    (Zugo)         12     (7+5)
5.P.Suter      (Zurigo)       11     (7+4)
6.M.Noreau     (Zurigo)       11     (3+8)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.J.Hiller           (Davos)      94,34   1.82
2.D.Manzato          (Ambrì)      94,20   1.72
3.M.Nyffeler         (Rapperswil) 93,01   1.99
4.R.Berra            (Friborgo)   92,65   2.57
5.J.van Pottelberghe (Davos)      92,50   2.25

Gli highlights di Ambrì-Lugano

Tags: