Il Bolzano rialza la testa ed espugna la KSA di Linz

Torna a vincere il Bolzano e lo fa sul ghiaccio dei Black Wings di Linz, espugnato dai biancorossi per 2-5 al termne di 60 minuti di hockey intenso, anche se giocato a fiammate improvvise.

L’inizio del match viene posticipato di qualche minuto a causa di un problema all’impianto elettrico della Keine Sorgen Eisarena, risolto comunque in breve tempo.

Nemmeno quasi il tempo di partire ed i padroni di casa si trovano in inferiorità numerica, ma dopo una buona occasione di Dan Catenacci, il Linz riesce a difendere la porta del giovane Mocher, schierato al posto del titolare Kickert. Tornata in parità numeria, la squadra di casa mette pressione alla difesa del Bolzano e, dopo due interventi decisivi di Leland Irving, trova il gol del vantaggio grazie all’ex Rick Schofield, bravo a farsi trovare smarcato nello slot sull’assist di Lebler e ad infilare il goalie dei Foxes. I biancorossi barcollano, rischiano di subire il raddoppio ancora da uno scatenato Schofield, poi riescono a ritrovarsi e impattano il risultato con Stefano Giliati che sfrutta al meglio l’assist al bacio di Jamie Arniel per insaccare da pochi passi. La prima frazione procede a strappi e le emozioni arrivano col contagocce e quasi tutte con una delle due squadre in superiorità numerica; da segnalare una traversa colpita in contropiede da Anthony Bardaro e un tiro dalla blu di Finn che finisce fuori di poco. 1-1 dopo i primi venti minuti.

La frazione centrale inizia con il Bolzano che si ritrova a giocare con l’uomo in meno per la penalità fischiata a Sylvestre, ma il Linz sbaglia l’impostazione del powerplay e Jamie Arniel, lanciato nel vuoto della difesa avversaria da un lancio di Robertson, realizza con un diagonale chirurgico. La squadra di casa non ci sta e si getta in avanti alla ricerca del pareggio, andando però a cozzare contro un “redivivo” Leland Irving che chiude ogni spiraglio. Attaccando in forze, inevitabilmente il Linz concede ampio spazio ai contropiedi biancorossi che, per poco, non colpiscono: Arniel e Giliati si trovano a tu per u con Mocher e incredibilmente sciupano la ghiotta occasione avuta. Dopo un salvataggio in extremis di Robertson su Schofield, il Bolzano comincia a peccare di indisciplina e per ben tre volte pressochè consecutive la panca puniti dei Foxes si apre; fortunatamente il PK del Bolzano funziona a meraviglia e respinge i tentativi avversari.

Quando meno te lo aspetti, il Linz trova il gol del pareggio con l’uomo in meno, grazie alla rete di Schofield che, intercettato un passaggio avventato di Catenacci verso Daly, riesce a sbilanciare il terzino biancorosso e ad infilare Irving. Passa poco meno di un minuto ed il Bolzano torna a condurre grazie ad una fucilata dalla blu di Brett Flemming che beffa Mocher, grazie anche al velo di Marco Insam davanti al portiere avversario. La seconda frazione va in archivio con il Bolzano in vantaggio per 2-3.

Nel terzo periodo la squadra di casa comincia all’assalto, Irving per poco non combina una frittata sbagliando l’uscita ma viene salvato dalla sua difesa; sul fronte opposto anche Mocher rischia di combinare un guaio sulla pressione di Catenacci, ma l’attaccante biancorosso non riesce a concludere nella rete sguarnita. Il giovane backup dei Black Wings, ancora frastornato dal’errore commesso, per poco non ne commette un altro quando rischia di farsi beffare da una conclusione di Spinozzi. Il poker dei Foxes è solo rimandato di qualche minuto e porta la firma di Daniel Frank, bravissimo a recuperare un disco sulla blu di attacco e a trovare il sette alla destra di Mocher. La quarta rete del Bolzano chiude virtualmente il match e prima della fine Tim Daly arrotonda il punteggio con i biancorossi in doppia superiorità numerica per via delle penalità comminate a Roach e Schofield.

Alla sirena finale il Bolzano può così festeggiare il ritorno alla vittoria in campionato e prepararsi con un buon morale al “derby del Brennero” in programma domenica pomeriggio alla Tiroler Wasserkraft Arena di Innsbruck.

Riccardo Giuriato

EHL – HCB 2-5 (1-1; 1-2; 0-2): 03:29 Rick Schofield (1-0); 05:37 Stefano GILIATI (1-1); 20:33 Jamie ARNIEL SH1 (1-2); 36:10 Rick Schofield SH1 (2-2); 37:05 Brett FLEMMING PP1 (2-3); 52:07 Daniel FRANK (2-4); 57:18 Tim DALY PP2 (2-5)

Tags: