Sannitz fa volare il Lugano! Il primo derby stagionale è dei bianconeri

Lugano vittorioso (2-1) alla Valascia. In vantaggio grazie a una rete in power-play di Lammer, i bianconeri subivano il pareggio ad opera di Flynn. Di Sannitz il game-winning-gol

Ambri e Lugano sono arrivate alla loro prima sfida cantonale della stagione (n°200 in NL), ancora in cerca di una definitiva identità. Dopo un inizio difficile, però, le due formazioni ticinesi hanno cominciato a mandare segnali confortanti. Un successo nel derby sarebbe stato quindi fondamentale per aumentare la fiducia verso il raggiungimento dei rispettivi obiettivi. Alla fine ha prevalso il Lugano (2-1), dimostrando di essere più avanti dei cugini nel suo processo di crescita e ricostruzione.

Gli ospiti sfruttavano al meglio la prima penalità della serata inflitta a Dotti, realizzando con Lammer la rete del vantaggio (1-0) al minuto 05:32. L’ex attaccante dello Zugo fulminava Manzato con un tiro di rara precisione. La formazione di Luca Cereda, invece, non riusciva a capitalizzare il suo primo power-play (fuori Bertaggia) non riuscendo ad impensierire Zurkirchen. Nonostante i bianconeri continuassero a farsi preferire, e a minacciare la retroguardia biancoblu, mettendo in evidenza soprattutto un ottimo Haussener, protagonista di un paio di conclusioni di rilievo, una delle quali andava a stamparsi sulla maschera di Manzato, i padroni di casa riuscivano a sfruttare nel migliore dei modi una veloce azione di contropiede raggiungendo il pareggio. Sabolic innescava in fatti Flynn, che in backhand batteva Zurkirchen (1-1) al minuto 17:10. E così proprio i due stranieri più discussi alla vigilia, si riabilitavano confezionando una rete di ottima fattura.

Nel periodo centrale, si metteva subito in evidenza Bürgler con un paio di conclusioni davvero insidiose. L’Ambrì aveva invece una nuova occasione per sfruttare l’uomo in più (fuori Loeffel), ma sprecava a sua volta due buone opportunità con D’Agostini e Sabolic. Era questa la fase della partita in cui l’Ambrì mostrava il suo volto migliore. Dopo una buonissima chance per il capitano Elias Bianchi, infatti, erano Hofer e Fischer, con un gran tiro dalla linea blu, a scuotere la Valascia. Ma , dopo aver resistito in box-play, quando ad accomodarsi in panca puniti era stato lo stesso Bianchi, i padroni di casa passavano in svantaggio in virtù di una deviazione sottomisura di Sannitz che batteva inesorabilmente Manzato (1-2) al minuto 33:57. I leventinesi reagivano con rabbia  e, per la verità, il gol del pareggio lo avevano anche realizzato con Dal Pian, ma gli arbitri dopo aver rivisto le immagini, hanno deciso di annullarlo per un tocco di mano sospetto (considerato un vero e proprio passaggio) di Neuenschwander a Kneubuehler, autore dell’assist finale. L’episodio, contestato, sembra però essere stato valutato correttamente dai direttori di gara.

Nel periodo conclusivo gli ospiti hanno legittimato il loro successo, controllando agevolmente il gioco e soprattutto tenendo distanti dalla porta di Zurkirchen, gli attaccanti bianco blu quasi mai pericolosi. A nulla è servito nemmeno il time-out chiesto da Luca Cereda a dieci minuti dal termine. LA penalità fischiata Müller ha poi di fatto,  messo la parola fine al derby ticinese. Il Lugano può così ritenersi ampiamente soddisfatto, per aver conseguito il suo quinto risultato utile consecutivo e per aver disputato un’ottima partita in cui sono sembrati evidenti i progressi del lavoro iniziato da Kapanen. L’Ambri,seppur protagonista di una prova generosa, ha dimostrato di andare a corrente alternata, non riuscendo ad incidere nella fase topica del match. Le due formazioni ticinesi torneranno in pista venerdì prossimo. Il Lugano affronterà la capolista Zurigo alla Corner Arena, mentre l’Ambrì ospiterà il Friborgo.   

HCAP – HC Lugano  1 . 2 ( 1 . 1 – 0 . 1 – 1 . 0 )

05:32  0.1  12.Lammer (38.Sannitz-87.Bürgler)  PP1

17:10  1.1  10.Flynn (65.Sabolic-91.Hofer)

33:57  1.2  38.Sannitz (87.Bürgler-12.Lammer)

Penalità    : HCAP  3 X 3                                                 HC Lugano  3 X 3

Arbitri       : Anssi Salonen – Thomas Urban(AUT)     Linesman : David Obwegeser – Eric Cattaneo

Spettatori : 5855

HCAP : Manzato, Dotti-Fora(A/TS), Sabolic-Flynn-Hofer, Fischer-Plastino, Zwerger-Müller(A)-D’Agostini, Ngoy-Fohrler, Bianchi(C)-Goi-Trisconi, Pinana-Incir, Kneubuehler-Dal Pian-Neuenschwander. All.Cereda

HC Lugano : Zurkirchen, Chorney(A)-Othamaa, Klasen(TS)-Ljunen-Zangger, Vaauclair-Loeffel, Bertaggia-Sannitz(A)-Bügler, Jecker-Chiesa(C), Suri-Romanenghi-Fazzini, Riva-Vedova, Lammer-Haussener-Jörg. All.Kapanen

Tags: