Il Bolzano affonda il Klagenfurt

Così come l’araba fenice risorge dalle sue ceneri, il Bolzano si scrolla di dosso le brutte sconfitte patite nelle ultime due partite e sfodera una prestazione tutto cuore, affondando i campioni in carica del KAC per 3-0, dopo 60 minuti giocati a ritmo elevato.

L’inizio del match è abbastanza equlibrato con le due squadre che si affrontano a viso aperto, senza però creare troppi problemi alle difese avversarie. La partita procede a fiammate: la prima emozione la procura Ganahl che, dopo aver aggirato la gabbia di Irving, alza troppo la mira; sono ancora gli ospiti che provano a prendere il comando delle operazioni, ma Irving è bravo sulla fucilata di Comrie e sul ribaltamento di fronte, Koch è costretto al fallo. Nonostante alcune buone occasioni, i biancorossi padroni di casa non riescono a trovare la rete ed il KAC riesce a tornare in parità numerica. Passano circa 2 minuti e questa volta tocca a Brett Flemming sedersi nel penalty box, ma il PK dei Foxes resiste bene alla pressione avversaria che riesce a creare pericoli solo nel finale con Hundertpfund che chiama Leland Irving al miracolo. Il Bolzano prende fiducia, cresce e sfiora il vantaggio con Sebastien Sylvestre, ma il numero 10 viene ostacolato da un avversario proprio un attimo prima di ribadire in rete un rebound concesso da Haugen sulla conclusione di Flemming. I padroni di casa superano indenni una seconda inferiorità numerica (ancora Flemming, penalità molto dubbia) e tremano solamente sull’assolo di Kozek che semina il panico ma non riesce a concludere in maniera ottimale da due passi. Anche i Foxes hanno un’occasione d’oro alla seconda superiorità numerica con Marco Insam, ma il numero 8 del Bolzano non trova la porta dopo la respinta di Haugen sulla conclusione di Daly. L’ultima emozione prima della sirena è ancora marcata HCB, con Jamie Arniel che ci prova su assist di Hargrove, ma trova un reattivo Haugen che gli sbarra la strada. 0-0 dopo i primi 20 minuti di gioco.

La frazione centrale inizia con il Klagenfurt che prova a mettere pressione, ma è il Bolzano a passare: Jamie Arniel dal terzo di difesa serve per Colton Hargrove che s’incunea nella difesa avversaria e tocca il disco di quel tanto che basta per ingannare Haugen. Il KAC sembra accusare il colpo ed i padroni di casa sfiorano il raddoppio con Tim Daly prima e con Anthony Bardaro in power play poi, ma Haugen e la difesa ospite riescono a salvarsi anche se a fatica. Il Klagenfurt ha un’impennata con Slim Liivik che, dopo aver intercettato un’avventurosa liberazione della difesa biancorossa, tira a botta sicura trovando la pronta risposta di Irving. Lo sbialanciamento avversario in avanti consente al Bolzano di agire in contropiede e, dopo un paio di tentativi falliti, i Foxes colpiscono con il tandem Luca Frigo-Marco Insam, con il primo nelle vesti di assistman e con il secondo bravo ad addomesticare un disco leggermente troppo arretrato e ad infilarlo fra palo e portiere. La squadra di casa sembra letteralmente volare sulle ali del doppio vantaggio e, con l’uomo in meno, sfiora il tris con un contropiede magistrale di Sebastien Sylvestre che, però, colpisce la traversa ad Haugen battuto. 2-0 Bolzano dopo 40 minuti.

I biancorossi potrebbero calare il tris dopo poco più di un minuto di gioco nella frazione conclusiva con Anton Bernard, ma il capitano dei Foxes fa tutto bene tranne la conclusione finale. Il KAC prova a rimettersi in partita e si rovescia nel terzo difensivo del Bolzano e sfiora la rete con Fischer prima (palo pieno) e Witting (fuori di un nulla) poi. Gli ospiti continuano a premere, senza però riuscire a trovare varchi utili nell’arcigna difesa biancorossa; i padroni di casa provano a colpire in contropiede con Hargrove, ma ilnumero 92 viene fermato da un difensore avversario con un intervento ai limiti (forse anche oltre) del fallo, ma la quaterna arbitrale chiude un occhio e lascia correre. Il Bolzano spreca un powerplay (out Ganahl) e, rimasto a sua volta con l’uomo in meno (Spinozzi), dopo aver rischiato sulla conclusione di Fischer respinta da un ottimo Irving e sul successivo palo pieno colpito da Petersen, cala il tris con l’uomo in meno, approfittando del fatto che il coach del KAC aveva chiamato fuori dal ghiaccio Haugen per schierare il sesto uomo di movimento: è Jamie Arniel ad insaccare a porta vuota dopo lo splendido assist di rovescio eseguito da Colton Hargrove, chiudendo virtualmente il match. A mettere la parola “fine” alla partita, ci pensano le penalità prese da Schnetzer e Comrie che affossano qualsiasi possibilità di riscatto della squadra ospite che, alla sirena finale, esce dal ghiaccio a testa bassa.

Il Bolzano può così festeggiare la prima vittoria ufficiale della stagione e preparare al meglio l’insidiosa trasferta di Graz, dove i biancorossi incroceranno le stecche con i temuti 99ers stiriani

Riccardo Giuriato

HCB – KAC 3-0 (0-0; 2-0; 1-0):21:22 Colton HARGROVE (1-0); 35:21 Marco INSAM (2-0); 58:10 Jamie ARNIEL SH1-EN (3-0);

Marco Insam nel post partita (Fonte HC Bolzano)

Tags: