CHL: Pilsen e Zugo matematicamente ai playoff, il Monaco quasi

Pilsen e Zugo sono le prime squadre a qualificarsi matematicamente ai playoff, grazie ai successi ottenuti in nord Europa; al Monaco manca un punto per essere certo del passaggio del turno.

Il Pilsen supera agevolmente il Rungsted per 4-2, malgrado i danesi provino a spaventarli con Rasmus Andersson. La risposta ceca è piuttosto veemente: nei 3’ finali del primo tempo Michal Moravcik e Milan Gulas (in power play) ribaltano il risultato, incrementato nella frazione centrale da Vojtech Nemec e Miroslav Indrak. I padroni di casa bucano la gabbia avversaria una seconda volta nel terzo periodo, ma non è sufficiente ad innescare una rimonta.

Lo Zugo s’impone 3-1 sull’HPK Hämeenlinna; le superiorità sono protagoniste delle prime tre reti: quelle finalizzate da Sven Senteler e Carl Klingberg consentono ai Tori di raggiungere il momentaneo 2-0, risultato messo in discussione da Jere Innal a 7” dal secondo riposo, successivamente fissato al 48’ da Lino Martschini.

L’Ambrì Piotta rende dura la vita al Monaco: alla prima penalità gli svizzeri cadono sotto il colpo di Christophe Bourque, nella stessa situazione di gioco, al 21.19, Matt D’Agostini pareggia su suggerimento di Diego Kostner. La partita si surriscalda al 29’, ne fanno le spese Daryl Boyle (10’), Andrew Bodnarchuk (2+10), Robert Sabolic (2+10) ed Elia Mazzolini (10’). Il botta e risposta tra le due rivali prosegue nel terzo tempo con Patrick Hager e Marco Müller.Dopo l’ovetime chiuso senza reti, i rigori premiano Frank Mauer. I minutaggi sul ghiaccio degli italiani sono stati di 23’19” per Nick Plastino, 18’46” per Diego Kostner e 10’11” per Tommaso Goi.

Il Banska Bystrica non riesce ad ottenere il secondo successo nella kermesse continentale: per tre volte in vantaggio con Jordan Hickmott, Joona Jääskeläinen e Patrik Lamper, gli slovacchi sono ripresi dal Färjestad in goal con Sebastian Erixon, Marcus Nilsson e Per Aslund. Per di più, a 20” dai rigori, sono beffati da Victor Ejdsell. I due punti ottenuti consentono agli svedesi di rimanere in scia in classifica ai bavaresi.

Nel Gruppo E il Berna spreca l’occasione di balzare in testa alla classifica: gli Orsi non capitalizzano la rete in power play di Simon Moser facendosi rimontare da Michal Kristof e, ai rigori, Tuukka Tieksola.

Gli elvetici perdono anche il secondo posto a favore dello Skellefteå, vincitore 4-1 in  casa del Grenoble al termine di una partita equilibrata che ha visto gli svedesi prevalere affidandosi alla maggiore caratura di Oscar Möller (doppietta), Linus e Joakim Lindström.

La stessa situazione del Berna, nel Gruppo H, la vive il Mountfield: i cechi perdono di misura in casa contro il Frölunda (al secondo successo consecutivo) e vengono scavalcati in graduatoria dagli svedesi e dal Cardiff.  Nei primi 15’ di gioco, la grandine di goal si conclude sul 3-2 per il Karlstad (Max Friberg, Ryal Lasch e Julius Bergman i marcatori degli ospiti contro quelli di Mislav Rosandic e Radovan Pavlik). Le distanze rimangono inalterate nonostante i goal di Mats Rosseli-Olsen e Radel Smolenak (in power play e con l’uomo di movimento in più).

Il Cardiff sbanca Graz con cinque reti: gara in discesa fino al 3-0, merito di Gleason Fournier, Bryce Reddick e all’Azzurro Sean McMonagle (in superiorità). Gli austriaci abbozzano un tentativo di rimonta con la doppietta di Dwight King, presto congelata da Blaire Riley (in rete con lo zampino di McMonagle) e Sean Bentivoglio.

Risultati

Gruppo B: Rungsted (DEN) – Pilsen (CZE) 2-4 (1-2; 0-2; 1-0); HPK Hämeenlinna (FIN) – Zugo (SUI) 1-3 (0-1; 1-1; 0-1)
Classifica: Pilsen (CZE) p.ti 10 (4 partite); Zugo (SUI) p.ti 10 (4); HPK Hämeenlinna (FIN) p.ti 4 (4); Rungsted (DEN) p.ti 0 (4)

Gruppo E: Berna (SUI) – Kärpät Oulu (FIN) 1-2 so (1-0; 0-1; 0-0; 0-0;  0-1); Grenoble (FRA) – Skellefteå (SWE) 1-4 (0-1; 1-1; 0-2)
Classifica: Kärpät Oulu (FIN) p.ti 9 (4); Skellefteå (SWE) p.ti 7 (4); Berna p.ti 5 (4); Grenoble p.ti 3 (4)

Gruppo G: Banska Bystrica (SVK) – Färjestad Karlstad (SWE) 3-4 ot (1-0; 0-1; 2-2; 0-1); Ambrì Piotta (SUI) – Monaco (GER) 2-3 so (0-1; 1-0; 1-1; 0-0; 0-1)
Classifica: Monaco (GER) p.ti 9 (4); Färjestad Karlstad (SWE) p.ti 8 (4); Ambrì Piotta (SUI) p.ti 4 (4); Banska Bystrica (SVK) p.ti 3 (4)

Gruppo H: Mountfield (CZE) – Frölunda Indians (SWE) 3-4 (2-3; 0-0; 1-1); Graz 99ers (AUT) – Cardiff Devils (GBR) 2-5 (0-1; 1-2; 1-2)
Classifica: Cardiff Devils (GBR) p.ti 8 (4); Frölunda Indians (SWE) p.ti 7 (4); Mountfield (CZE) p.ti 6 (4); Graz 99ers (AUT) p.ti 3 (4)

Prossime partite (8 settembre)
ore 14.00 Bili Tygri Liberec (CZE) – Luleå (SWE)
ore 15.00 Djurgårdens Stoccolma (SWE) – Tychy (POL)
ore 15.45 Losanna (SUI) – Lahti Pelicans (FIN)
ore 16.00 Adler Mannheim (GER) – Vienna Capitals (AUT)
ore 17.00 Augsburger Panther (GER) – Belfast Giants (GBR)
ore 17.00 Ocelari Trinec (CZE) – Yunost Minsk (BLR)
ore 18.00 Tappara Tampere (FIN) – Bienne (SUI)
ore 18.30 Frisk Asker (NOR) – Klagenfurt (AUT)

Tags: