Rosenheim più pronto. Val Pusteria da rivedere.

Con un goal per tempo lo Starbulls Rosenheim vince l’amichevole estiva al Lungo Rienza contro un Val Pusteria ancora, palesemente, a corto di condizione. Il debutto stagionale dei Pusteresi, ha avuto una buona cornice di pubblico, quantificabile in oltre settecento unità. Il Team Bavarese, d’altronde, era seguito, anche al Lungo Rienza, dal solito gruppo di tifosi irriducibili, che, sempre, accompagna le (frequenti) uscite del team bianco-verde in Val Pusteria. Da rilevare la particolare situazione di amicizia tra le due società, cementata, anche, dal lungo gemellaggio tra le tifoserie e dalla presenza nel Val Pusteria del Direttore Sportivo Michael Pohl, nativo proprio della città bavarese, nonché ex giocatore degli Star Bull. I Lupi, che sfoggiavano nell’occasione le nuove maglie gialle con le rifiniture grigie sulle spalle che verranno utilizzare per tutta la pre-season, stasera, facevano i conti con le assenze di David Laner, dell’italo canadese Massimo Carrozza, e dei giovani Markus Steinkasserer, e Yuri Cristellon. Coach Mattila, anche per le citate assenze, mischia le linee ed inserisce Piroso in prima, insieme a Lewis ed Oberrauch. Traversa gioca con Gander e Andergassen, mentre Zechetto, Conci e Pace sono spesso nello stesso gruppo offensivo ed i due De Lorenzo Meo, (Alex e Lukas) pattinano con Simon Berger. Dietro le coppie sono: Helfer-Elliscassis; Roland Hofer-March; Althuber- Armin Hofer; Brighenti-Leitner. Il Val Pusteria inizia bene entrambi i due tempi ma soffre per una condizione atletica che pare inferiore rispetto a quella della formazione allenata da Hans-Peter Schwarzfischer. I Bavaresi, dopo aver subito nei primi minuti, trovano il vantaggio al 14:30 con un bel tiro del trentacinquenne austriaco Alexander Höller, che, posizionato sulla blu, proprio vicino alla balaustra, sulla sinistra dello schieramento offensivo, infila il puck sotto la traversa di un incolpevole Furlong.

Nel secondo tempo dopo l’ennesima sfuriata offensiva dei padroni di casa, arriva, in power play il raddoppio degli ospiti al 27:55 con un tiro sotto misura di Dmitrij Litesov, trentenne kazako, naturalizzato tedesco, imbeccato da un Marinus Reiter in grande spolvero.
Sul finire del secondo tempo i lupi sprecano tre occasioni consecutive di far bottino. Prima è Simon Berger, ben servito nello slot da Tommaso Traversa, a scagliare il disco addosso al portiere Lukas Steinhauer poi, nel breve intervallo di sessanta secondi sono prima Alex De Lorenzo meo e poi Maximilian Leitner a mancare il bersaglio grosso, soli davanti al portiere ospite.
Al 44:05 il Rosenheim confeziona un’ottima azione offensiva nata da un numero di Marinus Reiter che serve Daniel Bucheli. L’attaccante da buona posizione spreca tutto scagliando il puck su Colin Furlong, bravo, a coprire la porta con tutto il corpo.
Al 56:00 coach Mattila, cercando di approfittare di un momento positivo dei suoi, toglie Furlong per mettere un uomo in più di movimento. La mossa è ardita e giustificata, ma il risultato è contrario alle aspettative del mister finlandese in quanto, meno di un minuto dopo, con un tiro da lontano, Henry Wellhausen infila per la terza volta la gabbia, incustodita, dei giallo neri, mettendo la parola fine alla gara.

Stadio Lungo Rienza di Brunico 23 agosto 2019 ore 20:30;
HC Val Pusteria – Starbulls Rosenheim 0-3 (0-1, 0-1, 0-1)
Marcatori: 14:30 (0-1) Alexander Höller; 27:55 (0-2) PP Dmitrij Litesov; 56:54 (0-3) ENG Henry Wellhausen.
Arbitri: Lazzeri – Moschen; Giudici di Linea: Bedana – De Zordo.
Tiri in porta: 29 – 29 ( 6 – 11; 11 – 11; 12 – 7 )