La IIHF modifica statuti e regolamenti

Nell’ultimo Congresso annuale, tenutosi a Bratislava lo scorso maggio, la IIHF non ha solo assegnato i Mondiali del 2020 e quelli di Top Division dal 2023 al 2025, ma ha anche modificato regolamenti e statuti vigenti che la riguardano.

Di seguito l’elenco delle decisioni assunte:

  • Il Consiglio IIHF passerà da 13 a 14 membri con la nuova carica di Vice Presidente Senior a partire dal nuovo mandato del Consiglio nel quadriennio 2020-2024.
  • I ruoli del Presidente, del Consiglio, dell’ufficio IIHF e del comitato finanziario sono stati modificati per riflettere la prassi attuale e il buon governo societario. Il presidente dell’IIHF non sarà in futuro un dipendente dell’IIHF, ma supervisionerà l’attività del Segretario Generale dell’IIHF, che fungerà da amministratore delegato dell’IIHF.
  • Come ulteriore passo nella gestione, sarà istituito un nuovo Consiglio di etica come organo separato dal Consiglio che ha autorità in materia di etica e integrità.
  • Le modifiche dello Statuto e Regolamento IIHF (nel 2022 e ogni quattro anni), i Regolamenti e Codici (2019 e ogni due anni) e le regole ufficiali del gioco, le elezioni, le onorificenze, l’ammissione e l’espulsione dei soci saranno in futuro sottoposti a votazione in occasione dei Congressi semestrali, che si svolgono solitamente in autunno. Il Congresso Annuale che si svolge solitamente a maggio avrà una maggiore attenzione su questioni sportive come l’assegnazione di tornei e le relazioni dei tornei.
  • L’IIHF non governerà più l’hockey inline. Ciò significa anche che non ci saranno più Campionati Mondiali di hockey inline organizzati dalla IIHF. L’evento previsto nel 2019 è stato cancellato a causa della mancanza di candidati per ospitarlo.
  • Se una giocatrice vuole cambiare la sua eleggibilità ad una nazionale dopo aver giocato in precedenza in un’altra diversa, il periodo di attesa per ottenere l’idoneità e poter giocare per il nuovo paese è stato ridotto da quattro a due anni (730 giorni). Tale cambiamento può essere fatto solo una volta.
  • Il numero massimo di squadre che partecipano a un campionato del mondo di hockey su ghiaccio IIHF e a tornei di qualificazione è stato abolito. Questo permette la creazione di nuovi livelli come la 4a Divisione nella categoria maschile e la 3a Divisione nella categoria femminile a partire dalla prossima stagione.
  • Per l’assegnazione del Campionato Mondiale di hockey su ghiaccio di Top Divisiom, dove possono votare tutte le associazioni nazionali membri con diritto di voto e il Consiglio IIHF, i Paesi che partecipano alla Top Division al momento del voto otterranno un voto aggiuntivo.
  • Il Regolamento Sportivo IIHF è stato aggiornato con modifiche che erano già in vigore ai Campionati del Mondo slovacchi in accordo con le squadre, in particolare gli accoppiamenti della nuova versione delle semifinali non seguirà più l’accoppiamento classico 1a-4a, 2a-3a, ma seguirà i seguenti ordini di criteri: 1) piazzamento nel gruppo, 2) punti, 3) differenza reti, 4) reti segnate, 5) piazzamento nel ranking ad inizio torneo.
  • Il codice disciplinare IIHF è stato modificato per rispondere alle esigenze dell’Agenzia mondiale antidoping in termini di procedure e udienze per i casi di doping
  • Il Regolamento Trasferimenti IIHF è stato adeguato in termini di trasferimenti di giocatori sospesi, compenso di trasferimento e giocatori con contratto di prova
  • Nel Regolamento IIHF sono stati apportati aggiustamenti per formalizzare la regola del faceoff che è già stata utilizzata negli ultimi sei mesi nei tornei IIHF in accordo con le squadre. Per rendere più veloce la procedura di ingaggio, i giocatori ricevono un avviso, mentre un secondo richiamo durante il faceoff è tramutato in una penalità minore per il ritardo di gioco.