Gara Sei va al Lubiana. Il titolo si assegnerà la sera di Pasqua

Il Val Pusteria spreca anche la seconda opportunità di chiudere la serie a suo favore e, dopo la pesante sconfitta subita questa sera a Lubiana, ogni verdetto è rimandato alla gara, senza appello, prevista sul ghiaccio del Lungo Rienza di Brunico nella serata di Pasqua.
La gara di stasera è stata, per i giallo.neri, un vero e proprio “venerdì di passione” in quanto i Draghi Verdi l’hanno dominata, conducendo il gioco a loro piacimento e dominando in lungo ed in largo, per gli interi tre tempi di gioco.
L’Olimpia di Lubiana, infatti, è partita fortissimo e già, dopo appena 47 secondi, ha trovato il goal del vantaggio. Un rimbalzo, un po’ fortuito in zona neutra, ha fatto arrivare il puck a Janez Orehek che ha avuto la freddezza di trovare il varco giusto per battere Furlong. Il Val Pusteria è riuscito a pareggiare per merito della coppia Andergassen-Gander: il primo ha rubato il disco alla difesa di casa (un po’ disattenta nell’occasione) e lo ha servito, nel mezzo, all’indietro, a Markus Gander che, implacabile, ha battuto l’estremo difensore sloveno con un tiro al “sette”, sul lato sinistro del portiere. Il Vantaggio dei padroni di casa è arrivato grazie ad una superiorità numerica, tradotta in goal da Pesut. Nel secondo tempo, la rete che ha di fatto stroncato le gambe ai sudtirolesi è arriva grazie ad una azione personale, in controfugs, del bravissimo Miha Zajc. L’attaccante sloveno, al termine di un arrembante assedio degli ospiti, ha rubato un disco nel suo terzo difensivo e con uno slalom tra le linee difensive dei giallo-neri, giunto davanti a Furlong, lo ha beffato nell’uno contro uno. Il Goal ha totalmente confuso gli ospiti che tredici secondi dopo, a causa di uno sbandamento difensivo, hanno subito l’evitabilissimo goal del 4-1. Il 5 -1 è poi arrivato in power play (Alex De Lorenzo meo in panca puniti) ed è stato Ales Music ad andare in goal tra il tripudio dei suoi, numerosissimi, supporters. Il Val Pusteria, in evidente confusione, ha trovato, comunque, il goal del 5-2, in power play, ancora con Markus Gander.

Nel terzo drittel gli ospiti avevano l’unica possibilità di cercare di “forzare” il match e nel tentativo di recuperare un risultato praticamente irrecuperabile, si sono scoperti alle inevitabili controfughe e ripartenze dei padroni di casa. Con questa logica, è quindi arrivato il 6 -2 di Ales Music che ha segnato, a porta vuota, al 47:36. Negli ultimi minuti ai Pusteresi sono saltati definitivamente i nervi ed una sequela ininterrotta di penalità ha accompagnato la formazione di Petri Mattila alla fine della gara. La serie adesso si sposterà, già da domenica prossima, nuovamente a Brunico dove, andrà in scena la decisiva e definitiva Gara 7 (GAME SEVEN).

Alps Hockey League, Finali – Gara #6 (al meglio delle sette partite):
HK SZ Olimpia Lubiana (2.) vs. HC Val Pusteria Lupi (1.) – 6 – 2 (2-1, 3-1, 1-0)
Venerdì, 19.04.2019: ore 19:15, Hala Tivoli di Lubiana. Spettatori 3452
Arbitri: Patrick FICHTNER, Christian OFNER, Giudici di Linea: Christoph Bärnthaler, Gregor Miklic.
MARCATORI: 00:47 1:0 HKO Janez Orehek (Koblar – Planko); 06:38 1:1 PUS Markus Gander (Raphael Andergassen); 16:07 2:1 PP1 HKO Ziga Pesut (Cepon – Music); 3:1 HKO Miha Zajc; 29:59 4:1 HKO Anej Kujavec (Orehek); 33:09 5:1 PP1 HKO Ales Music (Cepon – Vidmar); 35:39 5:2 PP1 PUS Markus Gander (Armin Hofer – Simon Berger); 47:36 6:2 EN HKO Ales Music (Jezovsek);
Risultato della Serie in Parità: Val Pusteria 3 Olimpia Lubiana 3