AHL: lunedì si aprono i quarti di finale

(Comun. stampa AHL) – Lunedì iniziano i quarti di finale della Alps Hockey League al meglio delle sette gare. I primi quattro team della stagione regolare, dopo più di una settimana di riposo, affrontano le vincenti dei pre-playoff. 

Alps Hockey League, Quarti di finale – Gara 1:
HK SZ Olimpia Lubiana (2°) – Rittner Buam (5°)      
Red Bull Hockey Juniors (3°) – EHC Alge Elastic Lustenau (6°)          
HC Val Pusteria Lupi (1°) – S.G. Cortina Hafro (8°) 
Migross Supermercati Asiago Hockey (4°) – HDD SIJ Acroni Jesenice (7°)
 
Lun, 18.03.2019, ore 19:15: HK SZ Olimpia Lubiana (2°) – Rittner Buam (5°)   

Arbitri: DURCHNER, OFNER, Bärnthaler, Miklic
 
  • Classifica finale stagione regolare: HKO 2° | RIT 5°
  • Serie aperte: HKO 2 vittorie consecutive / RIT 2 vittorie consecutive 
  • Performance in casa HKO: 17 vittorie / 20 partite
  • Performance in trasferta RIT: 13 vittorie / 21 partite 
  • Performance ultime 5 partite: HKO 4 vittorie | RIT 4 vittorie
  • Scontri diretti in stagione regolare 2018-19: 
    • 5:1 for HKO @Lubiana
    • 5:1 for HKO @Lubiana
  • Scontri diretti assoluti (AHL): 3 vittorie HKO | una vittoria RIT
  • Top scorer:
    • HKO: Ales Music – 46 punti | 20 G | 26 A
    • RIT: Henrik Eriksson – 48 punti | 21 G | 27 A
  • Precedenti playoff:
    • Il Lubiana ha disputato lo scorso anno, nella sua prima stagione di AHL, i quarti di finale in cui è stato sconfitto per 4:0 nel derby tutto sloveno contro Jesenice. 
    • Il Renon ha sempre fatto molto bene da quando è stato istituito il torneo transnazionale tra Italia, Austria e Slovenia. La formazione di Collalbo ha vinto la prima edizione ed è arrivato secondo lo scorso anno e sempre in finale contro l’Asiago. La compagine altoatesina ha disputato fino ad oggi 31 partite di playoff -compresi i pre-playoff di questa settimana contro Kitzbuhel – ed ha un bilancio di 23 vittorie ed 8 sconfitte nella post-season della AHL.
  • Il Lubiana ha scelto i Campioni d’Italia in carica come suo avversario ai quarti. Una sfida che si prospetta molto interessante tra la formazione slovena, desiderosa di recitare la sua parte ai playoff, così come lo ha fatto in stagione regolare finendo al 2° posto, ed un Renon che sicuramente non è più lo squadrone con cui confrontarsi per arrivare alla conquista del trofeo della AHL. Ma pur con lo svantaggio della pista, i Rittner Buam sapranno fare di necessità virtù. In stagione regolare il Lubiana ha ceduto solo tre volte in 20 partite e questo la dice lunga su come sarà obiettivo primario andare a vincere nella capitale slovena. Certo le assenze per i Buam del Top-Scorer Alex Frei e di Julian Kostner, levano alla truppa di coach Lehtonen due sicuri protagonisti. La disciplina tattica sarà fondamentale per non ripetere i due scivoloni stagionali quando i Draghi Verdi hanno regolato con un identico 5:1, in casa e trasferta, Tragust e compagni. In questa serie il Renon non parte con i favori del pronostico ma ha ancora dalla sua la più che buona gestione degli special team ed il fatto di avere un buon gruppo di giocatori abituato ai momenti difficili. 
 
Lun, 18.03.2019, ore 19:15: Red Bull Hockey Juniors (3°) – EHC Alge Elastic Lustenau (6°)       
Arbitri: BAJT, SUPPER, Kainberger, Snoj
 
  • Classifica finale stagione regolare: RBJ 3° | EHC 5°
  • Serie aperte: RBJ 14 vittorie consecutive / EHC 5 vittorie consecutive 
  • Performance in casa RBJ: 16 vittorie / 20 partite
  • Performance in trasferta EHC: 13 vittorie / 21 partite 
  • Risultati nelle ultime 5 partite: RBJ 5 vittorie | EHC 5 vittorie
  • Scontri diretti stagionali: 2018-19 
    • 4:2 per EHC @Lustenau
    • 4:3 OT per EHC @Salzburg
  • Scontri diretti assoluti (AHL): una vittoria RBJ | 5 successi EHC
  • Top scorer:
    • RBJ: Oliver Nordberg – 71 punti | 26 G | 45 A
    • EHC: Marc-Olivier Vallerand – 67 punti | 36 G | 31 A
  • Precedenti ai playoff:
    • I Red Bull Hockey Juniors si sono qualificati ai quarti già lo scorso anno. In quell’occasione furono scelti dai Rittner Buam che dopo aver perso la gara iniziale poi si sono imposti per 4:1. 
    • Il Lustenau ritorna ai quarti di finale dopo un anno di assenza. Nella stagione 2016/17, i Leoni d’Austria sono stati sconfitti al primo turno per 3:1 da Jesenice. Il Lustenau si è qualificato ai quarti dopo aver eliminato in due gare il Gherdeina nei pre-playoff.   
 
Lun, 18.03.2019, ore 20:00: HC Val Pusteria Lupi (1°) – S.G. Cortina Hafro (8°)   
Arbitri: BULOVEC, RUETZ, Bergant, Rinker

  • Classifica finale stagione regolare: PUS 1° | SGC 10°
  • Serie aperte: PUS 4 vittorie consecutive / SGC 2 vittorie consecutive 
  • Performance in casa PUS: 19 vittorie / 20 partite
  • Performance in trasferta SGC: 9 vittorie / 21 partite 
  • Performance nelle ultime 5 gare: PUS 4 vittorie | SGC 2 vittorie
  • Scontri diretti stagione 2018-19 
    • 5:0 per PUS @Cortina
    • 3:1 per PUS @Brunico
    • 2:1 SO per PUS @Cortina
    • 3:2 per PUS @Brunico 
  • Scontri diretti stagionali (AHL): 9 vittorie PUS | 6 vittorie SGC
  • Top scorer:
    • PUS: Markus Gander – 48 Punti | 25 G | 23 A
    • SGC: Riccardo Lacedelli – 36 Punti | 19 G | 17 A
  • Precedenti playoff
    • Nella prima stagione di AHL il Cortina ha eliminato proprio il Val Pusteria con un perfetto “sweep” per 3:0 in una delle serie più sorprendenti di sempre della Alps Hockey League pur nella sua breve storia. Il Cortina poi è stato fermato in semifinale dal Renon per 3:1. Lo scorso anno il Cortina è arrivato al 9° posto rimanendo fuori dai playoff. La settimana scorsa gli ampezzani hanno fatto un’altra sorpresa andando ad eliminare il Feldkirch che nei due anni precedenti aveva sempre disputato i quarti.
    • Il Val Pusteria ha iniziato con la cocente eliminazione ai quarti contro il Cortina due anni fa. Lo scorso anno i Lupi hanno eliminato per 4:2 il Feldkirch ma poi hanno ceduto in semifinale ai futuri Campioni della AHL dell’Asiago per 0:3. 
  • Si rinnova un’antica rivalità per questi quarti di finale playoff. Il Val Pusteria ha scelto il Cortina in una palese rivincita dei quarti di finale di due anni fa. La squadra pusterese si presenta a questa post-season come la testa di serie numero uno in virtù di una grandissima stagione regolare condotta sempre al comando fin dalla prima giornata e con un primo posto mai in discussione da settembre fino a marzo. Ora questo grande lavoro dei gialloneri deve valere per i playoff della AHL contro un avversario che sembra essersi trasformato. Durante questa settimana gli ampezzani hanno dato prova di avere un grande collettivo e di grande tenacia nell’eliminare una dei team più navigati della AHL come il Feldkirch. I numeri ed i pronostici sono tutti a favore dei Lupi che avranno però tutta la pressione dalla loro parte nel dovere dimostrare qualcosa nella corsa verso la conquista di un primo grande trofeo. La compagine di coach De Bettin, invece, dovrà perforare la difesa migliore della AHL e stare molta attenta alle penalità che potrebbero costare molto caro. Di sicuro potrebbe sembrare una serie molta più combattuta di quanto non dicano le stats stagionali. Da verificare anche l’inizio sul ritmo visto che i gialloneri hanno giocato a marzo solo due partite.  
 
Lun, 18.03.2019, ore 20:30: Migross Supermercati Asiago Hockey (4) – HDD SIJ Acroni Jesenice (7)
Arbitri: MOSCHEN, PAHOR, Rigoni, Pichler

  • Classifica finale stagione regolare: ASH 4° | JES 7°
  • Serie aperte: ASH una vittoria / JES 6 vittorie consecutive
  • Performance in casa ASH: 16 vittorie / 20 partite
  • Performance in trasferta JES: 11 vittorie / 21 partite 
  • Performance nelle ultime 5 gare: ASH 4 vittorie | JES 5 successi
  • Scontri diretti stagionali 2018-19 
    • 2:1 OT per JES @Jesenice
    • 3:2 SO per ASH @Asiago
  • Scontri diretti assoluti (AHL): 9 vittorie ASH | 4 vittorie JES
  • Top scorer:
    • ASH: Anthony Bardaro – 68 punti | 31 G | 37 A
    • JES: Tadej Cimzar – 57 punti | 24G | 33 A
  • Precedenti playoff:
    • L’Asiago è stato uno dei protagonisti assoluti dei playoff della AHL con un 1° e 2° posto e fin qui ha vinto cinque serie sulle sei disputate. Solo nella finale 2016/17 ha dovuto cedere al Renon, altrimenti gli stellati hanno sempre dato il massimo. 
    • Jesenice è l’unica squadra non italiana che è sempre arrivata in semifinale per due anni di fila ma poi si è arresa prima ai futuri Campioni del Renon e poi ai futuri Campioni dell’Asiago. In settimana i Red Steelers ha superato il Vipiteno per 2:0 nella serie con un doppio 3:0 nelle due gare di playoff.  
  • Occhi puntati su questa serie tra i Campioni della AHL in carica dell’Asiago ed uno Jesenice che proverà a superare i giallorossi forte dell’attacco più forte del torneo. La pausa è stata propizia per i giallorossi che hanno tirato il fiato e riorganizzato le idee in quella che sembra la serie più esaltante di tutti i quarti. Jesenice è cresciuta molto nel finale di stagione regolare ed ora ha blindato la difesa che non prende più goal da 204 minuti ed ha scelto in Climie il suo portiere titolare. Dato il carattere delle due squadre ci aspetta una serie tecnica ed avvincente ma anche con un gioco fisico. Insomma ci sono tanti ingredienti per assistere ad una serie playoff assolutamente completa sotto tutti i punti di vista.