Slovenia-Italia: Giorgio De Bettin

(Bled) – Nel dopo partita di  Slovenia-Italia la preoccupazione principale era per le condizioni di salute di Michele Marchetti: uscito anzitempo in barella, dopo aver sbattuto violentemente contro la balaustra, è stato trasportato all’ospedale di Jesenice per dei controlli. A tranquillizzare tutti ci ha pensato l’assistant coach Giorgio De Bettin, il quale ha anche commentato la prestazione degli Azzurri.

Marchetti sta bene, niente di che. E’ stato portato in ospedale per delle radiografie, solo per un controllo, pare che non ci sia niente, stava bene.
Nel terzo tempo dove dovevamo essere un po’ incisivi per recuperare il goal di svantaggio, non abbiamo giocato nel modo corretto. Non siamo riusciti a portare il disco profondo in zona e questo ha fatto sì che siamo stati incisivi. Non era una partita facile, la Slovenia è quasi con la formazione migliore; una partita un po’ complicata, troppe penalità e questo ha tolto energia alla squadra e sicuramente nel terzo tempo dovevamo fare un po’ meglio.
Contro l’Ungheria proseguiremo il nostro lavoro, per migliorare e arrivare pronti ad aprile; sarà una partita come quella di stasera. I magiari sono una squadra fisica, una squadra che lavora. Speriamo di fare meglio noi.