Il Feldkirch punta alla EBEL

A Feldkirch, quindici anni di assenza dal palcoscenico austriaco più importante hanno aumentato la fame di hockey ad alto livello; piazza storica d’Oltrebrennero, la locale squadra ha raggiunto il massimo splendore hockeistico negli anni novanta quando ha messo in bacheca sei dei nove titoli austriaci, un European Hockey League, una Supercoppa IIHF e quattro Alpenliga. Dopo gli anni tribolati di inizio secolo, contraddistinti da fallimenti, scissioni e rifondazioni, ha ritrovato stabilità nel campionato cadetto passando per la INL ed ora nell’Alps Hockey League.

Per la dirigenza del VEU Feldkirch è arrivato il momento di guardare al futuro e pensare in grande lavorando ad una possibile partecipazione alla EBEL dalla prossima stagione. Le premesse ci sono tutte, favorite anche dalla situazione economica precaria dello Zagabria e, come riportato dal sito siol.net, da nuovi investitori. Il primo passo è stato quello di indire un’Assemblea Generale straordinaria con la quale è stato confermato il comitato esecutivo e si sono apportate modifiche allo statuto; atto necessario per dare la possibilità alla formazione senior, che ha a difesa della gabbia l’italiano Alex Caffi, di giocare ad un livello più alto con lo status di professionisti. Il secondo atto è stato l’invio della lettera d’intenti alla EBEL con la quale si chiede la partecipazione al torneo transnazionale, di cui fece parte nella stagione 2003/04, la prima sotto l’egida dell’Erste Bank.

Tags: