NL: Berna e Zugo allungano. Ambrì up, Lugano down

Dopo la disputa di oltre trenta giornate, cominciano a delinearsi in modo più chiaro le gerarchie nel campionato di NL. In modo particolare al vertice, dove Berna e Zugo, le prime due della classe, hanno acquisito un consistente margine di vantaggio sulle inseguitrici.

Nel fine settimana, gli “orsi” si sono riportati sul gradino più alto della graduatoria, grazie ai due successi (quarto consecutivo), contro Rapperswil e Zurigo. Dopo il (2-1) esterno contro i sangallesi, la squadra della capitale si è ripetuta prontamente alla Post Finance Arena, infliggendo un perentorio (3-0)  anche ai campioni in carica. Di Blum, Haas e Arcobello le reti del successo, all’interno di un match caratterizzato dall’elevato numero di penalità e dalla predominanza delle difese. Allo Zugo, invece, è costato davvero caro il passo falso di Langnau. La sconfitta per (3-0) patita contro i “tigrotti” e il conseguente stop, hanno impedito infatti all’ambiziosa formazione di Tangnes di mantenere la leadership. I “tori”, grazie al successo interno (5-3) contro il Davos, trascinati nell’occasione da capitan Diaz (autore di una doppietta e un assist), inseguono ora ad un solo punto la capolista.

Il Bienne mantiene ancora la terza posizione, nonostante sia uscito con le ossa rotte dall’ultimo week-end. I seeländer, infatti, dopo la netta sconfitta rimediata a Zurigo (4-0), hanno sofferto parecchio anche alla Tissot Arena, superati (3-1) dal Friborgo. Dopo l’illusorio gol del vantaggio siglato da Pouliot, i bernesi hanno subito la perentoria rimonta degli ospiti, a segno con Schmutz, Miller e Lhotak. L’Ambrì continua invece a sognare grandi traguardi, dimostrando partita dopo partita di essere ormai la vera realtà di questo campionato. I leventinesi si confermano al quarto posto, grazie al preziosissimo successo esterno nel derby contro il Lugano (4-3), frutto di una partenza a razzo, con i tre gol realizzati in soli tredici minuti da Zwerger, Plastino e Rohrbach  e alla successiva vittoria casalinga (5-2) contro il Langnau. Grande merito va al solito Kubalik (autore di una doppietta) e a Daniel Manzato, schierato in alternanza con Conz che, dopo l’ottima figura in Spengler Cup, è stato di nuovo protagonista nei momenti decisivi del match.  Al quinto posto figura il Losanna che, dopo la sconfitta rimediata all’overtime (3-2) contro il Friborgo, decisa da una rete di Bertrand, si è prontamente riscattato a spese del fanalino di coda Rapperswil. Una vittoria senza patemi per (4-1), caratterizzata dalla doppietta iniziale di Bertschy.

Intorno alla linea regna il solito grande equilibrio, con diverse squadre (Ginevra, Langnau, Friborgo e Zurigo) a contendersi al momento il diritto a disputare i playoff. Fa purtroppo eccezione per ora il Lugano che, dopo la sconfitta nel derby, ha dovuto nuovamente inchinarsi (6-3) a una diretta concorrente, il Ginevra, rimanendo così inchiodata al decimo posto a 43 punti. La formazione di Ireland, a cui va concessa comunque un’attenuante per l’elevato numero di assenti, nulla ha potuto contro una scatenato Tommy Wingels, autore di una tripletta. In coda, purtroppo per il Davos, sembra essere svanito l’effetto Vitolins.    

Negli ultimi giorni il mercato è stato movimentato dal Davos che si è assicurato dalla prossima stagione, e per due anni, le prestazioni del goalie Sandro Aeschlimann che verrà prelevato dallo Zugo. Al termine del campionato in corso lnti Pestoni lascerà i grigionesi per trasferirsi al Berna. Anche per l’attaccante contratto di due anni.

 
Risultati NL:
venerdì 4 gennaio
Friborgo   – Losanna    3-2 ot
Rapperswil – Berna      1-2
Lugano     – Ambrì      3-4
Langnau    – Zugo       3-0
Zurigo     – Bienne     4-0

sabato 5 gennaio
Ambrì      – Langnau    5-2
Berna      – Zurigo     3-0
Bienne     – Friborgo   1-3
Ginevra    – Lugano     6-3
Losanna    – Rapperswil 4-1
Zugo       – Davos      5-3

domenica 6 gennaio
Davos      – Ginevra    3-4

Classifica NL (dopo 31 giornate)
1.Berna       62 punti*
2.Zugo        61*
3.Bienne      53
4.Ambrì       52
5.Losanna     50°
6.Ginevra     49°
7.Langnau     48*
8.Friborgo    47
9.Zurigo      46*
10.Lugano     43*
11.Davos      25*
12.Rapperswil 16
*=una partita in meno
°=una partita in meno


Top Scorer LNA
#               Club     Punti (reti+assist)
1.D.Kubalik    (Ambrì)     39     (17+22)
2.D.Zwerger    (Ambrì)     33     (14+19)
3.T.Rajala     (Bienne)    32     (17+15)
4.G.Hofmann    (Lugano)    31     (17+14)
5.M.Arcobello  (Berna)     31     (15+16)

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.L.Genoni           (Berna)   94,35   1.53
2.T.Stephan          (Zugo)    93,28   2.00

3.S.Zurkirchen       (Losanna) 92,48   2.30
4.E.Merzlikins       (Lugano)  92,23   2,37
5.G.Descloux         (Ginevra) 92,10   2.24

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: