IHL: rispettato il fattore campo

La seconda fase della IHL si apre con quattro vittorie casalinghe in altrettanti incontri: il successo più eclatante è quello del Valdifiemme che ha sommerso il Como con 11 reti. Larghe vittorie anche per i Mastini Varese, nel Qualification Round, e Merano nel Master Round. Più contenuta quella del Caldaro.

Il Caldaro riprende il torneo centrando una nuova vittoria sul Bressanone: i Lucci sfruttano le penalità inflitte a Lorenz Daccordo e Federico Demetz per raggiungere il 2-0, grazie a Federico Colombo e Bastian Andergassen. In un secondo tempo più equilibrato Thomas Waldthaler mette in cassaforte il risultato al 27’, rendendo valido solo per le statistiche la rete di Alex Gusella in power play che rovina la serata di Alex Andergassen, il quale si vede sfuggire il primo shutout stagionale.

Il Merano rifila il risultato tennistico di 6-2 al Pergine: rotto il ghiaccio in situazione di uomo in più nel primo tempo con Thomas Mitterer, i bianconeri subiscono il pareggio di Yuri Cristellon ad inizio della frazione centrale. Le Aquile spiccano il volo tra il 25’ e il 29’: Flavio Faggioni, Alex Gasser e Pontus Moren raggiungono il momentaneo 4-1. Daniele Colombini graffia per le Linci, rese mansuete nel terzo tempo da Moren e Luca Ansoldi (in power play.)

E’ un Valdifiemme inarrestabile quello sceso sul ghiaccio contro il Como, il promettente avvio di gara caratterizzato dai goal di Loris Vanzetta e Moreno Lazzeri non stende i lariani, i quali hanno la forza di rialzarsi e pareggiare con Marco Luciano e Matteo Formentini, quest’ultimo a segno in inferiorità. Il colpo del K.O. lo mettono a segno nell’arco di un minuto e mezzo lo stesso Vanzetta e Fronk. La difesa dei lombardi salta, i fiemmazzi, insaziabili, realizzano altre sette reti in tutte le situazioni di gioco prima del suono della sirena, nel mezzo il secondo goal di Formentini. Tra i gialloneri in evidenza Rudi Locatin e Jiri Fronk, autori entrambi di 5 punti (1 goal e 4 assist).

Con i tre punti ottenuti contro l’Alleghe il Varese rimane in scia dei trentini in classifica. I Mastini raggiungono il doppio vantaggio sfruttando due superiorità con Domenico Perna e Mauro Grisi. Nell’ultima frazione di gioco Andrea Vanetti cala il tris. Le Civette si aggrappano a Daniele Veggiato per tornare in partita, Edoardo Raimondi e Perna spengono ogni velleità. A 1’27” dalla fine Jari Monferone fissa il punteggio sul definitivo 5-2.

 
Risultati 1a giornata
giovedì 3 gennaio
 
Master Round
Caldaro – Bressanone      3-1
Merano  – Pergine         6-2
Riposa: Appiano

Relegation Round
Mastini Varese – Alleghe  5-2
Valdifiemme – Como       11-3
Riposa: Ora

 
Classifica Master Round
1.Caldaro        17 punti (1 partita)
2.Merano         14 (1) 
3.Appiano        10 (0)
4.Pergine        10 (1)
5.Bressanone     10 (1)

Classifica Qualification Round
1.Valdifiemme    12 punti (1 partita)
2.Mastini Varese 11 (1)
3.Ora             6 (0)
4.Alleghe         5 (1)
5.Como            5 (1)

 
Prossimo turno (2a giornata)
sabato 5 gennaio
Master Round
Bressanone – Appiano
domenica 6 gennaio
Pergine – Caldaro
Riposa: Merano

Relegation Round
sabato 5 gennaio
Alleghe – Valdifiemme   
domenica 6 gennaio
Como – Ora
Riposa: Mastini Varese

Tags: