EBEL: giornate 33 e 34

Vincono tutte le prime tre della classe: la capolista Vienna sfrutta al meglio i due match casalinghi vincendo sia con lo Znojmo (3-0), che con il Fehervar (4-2); Il Graz risponde vincendo 1-4 a Villach e travolgendo con un tennistico 6-2 Zagabria sul ghiaccio di casa. Tiene il passo il Klagenfurt che, dopo aver espugnato la Dom Sportova di Zagabria per 0-7, porta a casa anche il derby di Carinzia imponendosi per 1-2 in quel di Villach. Perde leggermente terreno il Bolzano che, dopo aver vinto 3-1 il derby contro l’Innsbruck, esce sconfitto dal ghiaccio di Dornbirn per 3-2.

Nel match del Messestadion, il Bolzano è anche sfortunato: prima Markus Nordlund tira addosso a Rinne da buona posizione, poi Deluca colpisce in pieno il palo. I padroni di casa trovano la rete del vantaggio in maniera fortunosa, grazie ad un tocco in mischia di Trotter (lo stesso che realizzò il gol vittoria al Palaonda) e rete convalidata dopo l’istant replay. È ancora un palo, colpito da Luca Frigo, a negare al Bolzano la rete del pareggio prima della pausa. Nella frazione centrale i campioni in carica trovano quasi subito la rete del pareggio con Andrew Crescenzi, che finalizza una superiorità numerica e poi passano a condurre, ancora in powerplay, grazie ad un diagonale di Alex Petan che non lascia scampo a Rinne. La gioia per il vantaggio dura poco perché i biancorossi commettono l’ennesimo svarione difensivo e permettono a Pöschmann di battere Irving con un tiro apparso non irresistibile. Nella terza frazione è ancora un’amnesia difensiva del Bolzano a permettere a Brian Connelly di infilarsi nello slot e di battere Irving per la terza volta. Nel finale di partita un’ingenuità di Dan Catenacci ed un dubbio fallo di Campbell tolgono ai Foxes ogni velleità di rimonta, concedendo quindi agli avversari la terza vittoria in quattro match.

I Red Bull di Salisburgo incappano in due sconfitte che ne rallentano ulteriormente la marcia: i vicecampioni della EBEL cedono 4-3 a Dornbirn e poi si fanno sconfiggere in casa 2-3 dall’Innsbruck al tempo supplementare. I Black Wings di Linz puntellano il sesto posto in classifica grazie a due vittorie esterne: 2-4 a Fehervar e 5-8 a Znojmo; da parte loro gli ungheresi incassano due sconfitte con il medesimo risultato: 2-4 in casa con Linz e 4-2 a Vienna contro i Caps.

Buon momento del Dornbirn che, complici due turni casalinghi, sconfigge sia Salisburgo (4-3, con poker di O’Donnell), che Bolzano (3-2) scavalcando in classifica lo Znojmo che invece prima perde 3-0 a Vienna e poi deve incassare il 5-8 con cui il Linz espugna la Nevoga Arena.

In coda, l’Innsbruck si rifà della sconfitta per 3-1 al Palaonda espugnando all’overtime il ghiaccio della Volksgarten Eisarena di Salisburgo, mentre Villach e Zagabria continuano nel momento nero ed incassano 2 sconfitte a testa: i carinziani subiscono 2 sconfitte sul ghiaccio amico, sia contro Graz (1-4) che contro il KAC (1-2), mentre i croati ormai giocano solo per onor di firma e, dopo essere stati travolti per 0-7 dagli storici rivali del Klagenfurt, si arrendono per 6-2 a Graz.

 

RISULTATI GIORNATA 33

HCB – HCI 3-1 (1-1; 1-0; 1-0)

MZA – KAC 0-7 (0-2; 0-4; 0-1)

VIC – ZNO 3-0 (0-0; 1-0; 2-0)

VSV – G99 1-4 (1-0; 0-2; 0-2)

AVS – EHL 2-4 (1-0; 1-3; 0-1)

DEC – RBS 4-3 (2-0; 1-3; 0-1)

 

RISULTATI GIORNATA 34

RBS – HCI 2-3 OT (1-1; 0-1; 1-0; 0-1)

VIC – AVS 4-2 (2-0; 0-2; 2-0)

VSV – KAC 1-2 (0-1; 1-1; 0-0)

ZNO – EHL 5 -8 (1-3; 2-3; 2-2)

DEC – HCB 3-2 (1-0; 1-2; 1-0)

G99 – MZA 6-2 (4-0; 2-0; 0-2)

 

CLASSIFICA DOPO 34 GIORNATE:

VIC 68

G99 65

KAC 63*

HCB 59

RBS 57*

EHL 56

AVS 52

DEC 49

ZNO 47

HCI 45

VSV 24

MZA 21**

*una partita da recuperare/ ** due partite da recuperare

Tags: