NL: Zugo capolista. Lugano, segnali di ripresa

Lo Zugo batte per la seconda volta nell’arco di una settimana il Rapperswil con un netto (5-1), mantenendosi così al vertice della classifica del campionato di NL prima della pausa natalizia. A ridosso (due punti sotto), rimane il Berna che, dopo la sconfitta patita contro l’Ambri (4-1), in una Valascia tutta esaurita, fermato da una doppietta dell’ex Marco Müller, si riscatta prontamente alla Post Finance Arena a spese del Losanna (3-0), indirizzando ben presto il match a proprio favore, con due reti di Scherwey e Haas, dopo tredici minuti. In terza posizione segue il Bienne che, dopo aver battuto in rimonta il Ginevra (5-3), con quattro gol realizzati nel terzo periodo (doppietta di Hügli), porta a casa un solo punto dalla Corner Arena contro il Lugano, uscendo battuto solo all’overtime (6-5) da una rete di Lajunen. A tenere in partita i seeländer, sono state soprattutto le parate di uno stratosferico Hiller e la concretezza del suo Top Scorer Rajala (autore di una doppietta).

Tanti rimpianti porta invece con sé l’Ambrì che, in quel di Davos, spreca due reti di vantaggio nei minuti finali, perdendo poi ai rigori (3-2). La formazione di Cereda, continua comunque il suo momento magico, chiudendo il suo 2018 al quarto posto con 46 punti, alla pari del Losanna. I vodesi, sconfitti a Berna, come detto precedentemente, erano comunque reduci dal convincente successo interno contro i campioni in carica dello Zurigo (4-3), deciso da una doppietta di Vermin. Passo falso per il Langnau, battuto alla Ilfis Arena (3-0) dal Lugano, che ritrova finalmente il successo esterno (secondo stagionale). Completano il lotto delle pretendenti ai playoff il Ginevra, settimo, e il Friborgo, reduce però da due sconfitte consecutive. I burgundi, infatti, dopo essersi fatti sorprendere in casa dal Davos (3-2), con due gol, entrambi realizzati in situazione di power-play da Meyer, hanno ceduto seppur solo al supplementare contro i Lions, con l’identico punteggio. Protagonista del match, il redivivo Fredrik Pettersson, autore del pareggio e del gol decisivo. I campioni in carica condividono con il Lugano le due posizioni appena sotto la linea, entrambe con 40 punti. I bianconeri mandano però confortanti segnali di ripresa, ritrovando morale e fiducia. Ora sono attesi da un deciso cambio di passo. A chiudere la classifica rimangono il Davos, con 25 punti, che ha ottenuto comunque evidenti benefici (due vittorie consecutive), con l’avvento in panchina del coach lettone Vitolins e il Rapperswil.

Il mercato è vivacizzato da diversi movimenti: il lettone Marks Lazarevs, prestato al Sierre ad ottobre, è stato ceduto dai romandi al GC Küsnacht. L’attaccante Makai Holdener ha lasciato Friborgo per trasferirsi in Svezia all’IK Pantern, formazione dell’Allsvenskan; conclude la sua avventura in Svizzera anche Christopher Smith: l’attaccante, in forza ai Ticino Rockets, ha rescisso il contratto con l’Ambrì Piotta, tornerà in Canada dove proseguirà gli studi e la’attività agonistica con la Concordia University.
Cambieranno maglia a fine stagione il goalie Niklas Schlegel, destinato a sostituire nella gabbia del Berna Leonardo Genoni, diretto a Zugo, lo statunitense Robbie Earl, che approderà a Langnau, e  Adrien Lauper il cui futuro sarà nel Friborgo.

 
Risultati NL:
sabato 22 dicembre
Ambrì      – Berna      4-1
Bienne     – Ginevra    5-3
Losanna    – Zurigo     4-3
Langnau    – Lugano     0-3
Zugo       – Rapperswil 5-1
Friborgo   – Davos      2-3

domenica 23 dicembre
Berna      – Losanna    3-0
Davos      – Ambrì      3-2
Lugano     – Bienne     6-5
Zurigo     – Friborgo   3-2

Classifica NL (dopo 28 giornate)
1.Zugo        55 punti*
2.Berna       53*
3.Bienne      50
4.Ambrì       46
5.Losanna     46°
6.Langnau     45*
7.Ginevra     43°°
8.Friborgo    42°
9.Lugano      40*
10.Zurigo     40*
11.Davos      25*
12.Rapperswil 16
*=una partita in meno
°=una partita in meno
°°=due partite in più


Top Scorer LNA
#               Club     Punti (reti+assist)
1.D.Kubalik    (Ambrì)     35     (14+21)
2.T.Rajala     (Bienne)    31     (16+15)
3.M.Arcobello  (Berna)     29     (13+16)
4.G.Hofmann    (Lugano)    28     (16+12)
5.D.Brunner    (Bienne)    28     (15+13)
6.H.Pesonen    (Langnau)   28     (14+14)

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.L.Genoni           (Berna)   93,80   1.65
2.T.Stephan          (Zugo)    93.59   1.96
3.L.Boltshauser      (Losanna) 93,44   2.11

4.S.Zurkirchen       (Losanna) 92,40   2.35
5.E.Merzlikins       (Lugano)  92,34   2.35

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: