CHL: il Frölunda vede le semifinali, harakiri del Pilsen. Di misura la scuderia Red Bull

Doppia vittoria di misura delle formazioni targate Red Bull che non danno certezze nelle gare di ritorno. Nella sfida incrociata tra formazioni ceche e svedesi ne trae vantaggio il Frölunda vittorioso a Brno per 4-1, il largo successo vale una qualificazione quasi certa; nell’altra sfida il Pilsen, in vantaggio 3-0, è rimontato nel terzo tempo dallo Skellefteå.

Successo di prestigio per il Salisburgo dell’Azzurro Peter Hochkofler che batte i campioni di Finlandia del Kärpät Oulu 3-2: raggiunto il doppio vantaggio con la doppietta di Brant Harris, gli austriaci rischiano di veder sfumare il successo dalla rimonta orchestrata da Nicklas Lasu e Jyri Junnila. Il match è risolto a 23” dalla sirena da John Hughes. Il Nazionale italiano, inserito in terza linea, è stato impiegato 12’47”.

Per la seconda volta in stagione il Monaco supera tra le mura amiche il Malmö, il risultato finale di 2-1 matura nel terzo tempo: i tedeschi, subìta la rete di Frederik Storm, effettuano il sorpasso nei successivi 8’ con Derek Joslin e Frank Mauer.

A Brno i padroni di casa del Kometa tengono testa un solo periodo, il primo, agli ex bicampioni di CHL: i power play caratterizzano quattro delle cinque reti dell’incontro: Bedrich Koelher apre le marcature per i cechi 10’, il 2+2 fischiato a Silvester Kusko per una carica scorretta costa al Brno la doppietta di Peter Carlsson con la quale la formazione di Goteborg ribalta il punteggio a cavallo dei primi due periodi. A metà gara Mats Rosseli-Olsen e Chay Genoway scavano il solco decisivo.

A Skelelfteå va in scena il suicidio sportivo del Pilsen: in meno di mezz’oradi gioco i boemi raggiungono il triplice vantaggio grazie alle reti di Milan Gulas, Matyas Kantner e Petr Kodytek. All’apparenza  la qualificazione è in ghiaccio, tuttavia il forecheking dei padroni di casa nel terzo tempo si rivela fatale e in 10’, quelli che trascorrono dal 47’ al 57, Juhamatti Aaltonen e  Linus Lindström (doppietta) raddrizzano una situazione quasi compromessa lasciando aperto il discorso qualificazione.

 
Quarti di finale                            andata   ritorno
                                           (4 dic.) (11 dic.)
Monaco (GER) – Malmö (SWE)                   2-1       
Salisburgo (AUT) – Kärpät Oulu (FIN)         3-2       
Kometa Brno (CZE) – Frölunda Indians (SWE)   1-4       
   
Skellefteå AIK (SWE) – Pilsen (CZE)
          3-3       

 

Tags: