NL: Berna al comando. L’Ambrì vola

Cambia di nuovo la capolista nel campionato di NL. Approfittando del turno di pausa dello Zugo, il Berna riconquista infatti il comando della classifica. Grazie al successo interno per (4-1) contro il Davos con la doppietta di Arcobello e alla vittoria all’Hallenstadion, con identico punteggio, la formazione di Jalonen mostra ancora una volta tutte le sue potenzialità (nella sfida contro i campioni in carica in evidenza Boychuck e penalità partita per l’ex Noreau).

Dopo quattro sconfitte consecutive risorge anche il Bienne. I seeländer, dopo aver castigato il Lugano alla Corner Arena (4-3) con una tripletta di un altro ex, Damien Brunner, ha concluso il proprio week-end da sei punti, con una vittoria di prestigio contro lo Zurigo (4-2), giunto alla sua terza sconfitta consecutiva. A decidere il match una doppietta di Rajala nel terzo periodo, per i Lions, invece, si è rivelata inutile ai fini del risultato finale la doppietta di Ulmann. Scende momentaneamente al terzo posto lo Zugo che, nell’unico impegno settimanale, è riuscito a passare di misura (2-1) sulla difficile pista di Langnau. In gol per i “tori” Klingberg (uscito poi per un infortunio alle vertebre cervicali) e Roe. A seguire, al quarto posto, dopo tre sconfitte consecutive, torna finalmente al successo anche il Losanna. Sconfitta nettamente a Friborgo (5-2), la formazione di Ville Peltonen, si è riscattata prontamente alla Patinoire de Malley contro il Langnau (4-2). Successo maturato grazie a una doppietta di Tyler Moy.

Al quinto e sesto posto con 38 punti, segue la coppia Langnau-Friborgo. I “tigrotti” hanno subito un brusco stop, come già detto, in seguito alle due sconfitte rimediate in settimana. Per i burgundi, invece, dopo la vittoria interna contro il Losanna, è arrivata la sconfitta di misura (2-1) della Valascia contro l’Ambrì. Sono proprio i leventinesi la vera sorpresa del week-end. La formazione di Luca Cereda, reduce dal successo per (5-2) contro il Rapperswil, caratterizzato dalla doppietta di Zwerger, si è ripetuta contro il Friborgo al termine di un match molto equilibrato e per certi versi anche sofferto. Dopo il gol di Kubalik, top scorer delle lega, i biancoblu hanno patito nel periodo centrale, incassando il pareggio di Jim Slater. Decisivo, ancora una volta, un gol di Zwerger. A completare il novero delle prime otto, il Ginevra di Mc Sorley che, dopo aver espugnato la Vaillant Arena di Davos per (4-2), ha ceduto però a sorpresa alle Vernets, contro il fanalino di coda Rapperswil (3-1). Grazie alla doppietta dello statunitense Wellmann, i sangallesi hanno potuto conseguire il loro primo successo esterno stagionale.

Sotto la linea, appaiate a 32 punti, ci sono a sorpresa le due finaliste della scorso campionato Zurigo e Lugano. I bianconeri, in evidente difficoltà, avranno comunque a disposizione la prossima settimana i due derby cantonali contro l’Ambrì, per cercare il riscatto e per rimettere in carreggiata la loro stagione, prima che sia troppo tardi. Davos e Rapperswil chiudono nell’ordine la graduatoria, con i grigionesi che, dopo le dimissioni di Arno Del Curto, non hanno ancora tratto alcun beneficio dalla cura Riesen.

C’è fermento nel mercato elvetico, diversi club stanno programmando le future stagioni proponendo ai nuovi acquisti contratti pluriennali validi dal torneo 2019/20: tra i più attivi c’è lo Zurigo che si è assicurato le prestazioni di Dominik Diem e Marco Pedretti, entrambi del Bienne. A fine stagione lascerà i seeländer anche Julian Schmutz, destinato al Langnau. Lo Zugo sostituirà il partente Dominic Lammer, diretto a Lugano, con Jérôme Bachofner dei Lions. Il mercato in uscita degli zurighesi contempla anche l’addio di Marco Miranda.
Per quanto concerne la stagione in corso il Ginevra ha prelevato dallo Iowa Wild il difensore svedese Eric Martinsson per far fronte agli infortuni di Henrik Tömmernes e Johan Fransson. Il Friborgo ha ingaggiato l’attaccante francese Charles Bertrand.

 
Risultati NL:
venerdì 30 novembre
Davos      – Ginevra    2-4
Friborgo   – Losanna    5-2
Rapperswil – Ambrì      2-5
Lugano     – Bienne     3-4
Langnau    – Zugo       1-2
Zurigo     – Berna      1-4

sabato 1 dicembre
Ambrì      – Friborgo   2-1
Berna      – Davos      4-1
Bienne     – Zurigo     4-2
Ginevra    – Rapperswil 1-3
Losanna    – Langnau    4-2

Classifica NL (dopo 24 giornate)
1.Berna       44 punti*
2.Bienne      43
3.Zugo        42**
4.Losanna     40°
5.Langnau     38*
6.Friborgo    38
7.Ambrì       37*
8.Ginevra     35
9.Zurigo      32***
10.Lugano     32**

11.Davos      20*
12.Rapperswil 16
*=una partita in meno
**=due partite in meno
***=tre partite in meno
°=una partita in più


Top Scorer LNA
#               Club     Punti (reti+assist)
1.D.Kubalik    (Ambrì)     29     (11+18)
2.M.Arcobello  (Berna)     26     (11+15)
3.J.Junland    (Losanna)   25     (3+22)
4.D.Brunner    (Bienne)    24     (14+10)
5.C.DiDomenico (Langnau)   24     (7+17)

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.L.Boltshauser      (Losanna) 93,44   2.11
2.L.Genoni           (Berna)   93,36   1.80
3.T.Stephan          (Zugo)    93,15   2.12
4.G.Descloux         (Ginevra) 92,89   2.09
5.E.Merzlikins       (Lugano)  92,69   2.28

Gli highlights di Ambrì-Lugano

Tags: