L’Asiago scivola sul ghiaccio di Lubiana, vince il Cortina, fugge via il Val Pusteria.

Con il Renon e lo Jesenice impegnate a contendersi il passaggio al turno successivo della Continental Cup, stasera, erano in programma soltanto sette sfide. Le più importanti, ai fini della determinazione delle posizioni al vertice della Classifica Generale, erano quelle di Lubiana e di Brunico. Nella sfida incrociata per le posizioni di vertice, attualmente in atto tra Asiago e Val Pusteria, oggi sono i valligiani a battere un colpo. I Campioni AHL, infatti sono costretti ad ammainare bandiere sulla sempre difficile pista ghiacciata di Lubiana mentre i Lupi Pusteresi, pur con un organico quasi completamente “autoctono” per le defezioni di Corbett e di entrambi i fratelli Vitala, vengono a capo del difficile derby col Vipiteno, vincendo, nei sessanta minuti regolamentari. Nelle altre sfide in programma torna a vincere il Cortina, mentre, purtroppo, restano a secco sia il Fassa che il Gherdëina. Nei derby austriaci brillano le vittorie di Salisburgo e Lustenau.

L’Asiago subisce una secca sconfitta sul ghiaccio della Hal Tivoli. I Draghi Verdi confermano la loro compattezza nelle gare interne nelle quali hanno vinto cinque volte su cinque. La formazione slovena che arrivava da sei successi consecutivi, conferma inoltre di essere la bestia nera dei Campioni AHL che non sono mai riusciti a batterla, nelle tre occasioni in cui i due team hanno incrociato le stecche. Per coach Scott Beattie, si chiude un mini-ciclo assai complicato costituito da due difficili trasferte (Vipiteno e Lubiana). Due gare che hanno portato due soli punti e che hanno visto allontanarsi, sia pure momentaneamente, la testa della classifica.
HK SZ Olimpija Lubiana vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 6 – 2 (1-1, 3-0, 2-1)
Sabato 20.10.2018, 17:30: Hala Tivoli di Lubiana. Spettatori: 1053
Arbitri: LESNIAK, PODLESNIK, Giudici di Linea: Bergant, Holzer.
Marcatori: 07:48 0:1 ASH Michele Stevan; 17:22 1:1 HKO David Planko; 26:49 2:1 PP1 HKO Kristian Cepon; 27:30 3:1 HKO Zan Jezovsek; 31:25 4:1 PP1 HKO Miha Zajc; 40:31 4:2 PP1 ASH Anthony Bardaro; 45:56 5:2 HKO Zan Jezovsek; 46:40 6:2 HKO Ales Music.

Il Salisburgo supera i “Wälder”, nel derby austriaco disputatosi questa sera alla Volksgarten Arena. I “Tori Rossi” confermano la buona disposizione nelle sfide contro la formazione del Voralberg, battuta, finora, ben cinque volte su cinque. La gara, dopo un primo tempo molto equilibrato, si decide nella seconda frazione nella quale i padroni di casa passano prima in vantaggio con Nico Feldner sfruttando l’uomo in più sul ghiaccio (per i “Wälder”, c’era l’attaccante finlandese Mikko Virtanen in panca puniti) e poi, meno di quattro minuti dopo, trovano il raddoppio con il ventenne svedese Oliver Nordberg. Il risultato, nonostante le occasioni create da una parte e dall’altra, non cambierà più ed i tre punti andranno, tutto sommato meritatamente, alla formazione allenata da Teemu LEVIJOKI.
Red Bull Hockey Juniors vs. EC Bregenzerwald 4 – 2 (2-2, 2-0, 0-0)
Sabato 20.10.2018, 19:15: Volksgarten Arena di Salisburgo. Spettatori: 110
Arbitri: BENVEGNU, VIRTA, Giudici di Linea: Oberhuber, Tschrepitsch.
Marcatori: 01:56 0:1 PP1 ECB Daniel Ban; 06:00 1:1 RBJ Maxmilian Rebernig; 06:20 1:2 ECB Aleksi Järvinen; 07:35 2:2 RBJ Julian Klöckl; 21:31 3:2 PP1 RBJ Nico Feldner; 25:14 4:2 RBJ Oliver Nordberg.

Il Fassa si sveglia un po‘ troppo tardi e, nonostante il bel colpo di coda finale che le permette di recuperare dal 4-1 al 4-3, non riesce a portare a casa punti dalla trasferta nel nord Tirolo. Con questa nuova battuta di arresto, la formazione di Teppo Kivelä resta a quota due sul fondo della classifica, appaiata alle giovani “Giubbe Rosse” di Klagenfurt.
EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel vs. HC Fassa Falcons 4 – 3 (1-1, 2-0, 1-2)
Sabato 20.10.2018, 19:30: Sportpark Kitzbühel (1 Sportfeld). Spettatori: 405.
Arbitri: F. GIACOMOZZI, SUPPER, Giudici di Linea: De Zordo, Slaviero.
Marcatori: 14:24 1:0 KEC Thomas Mader; 15:01 1:1 FAS Martin Gran; 23:00 2:1 PS KEC Thomas Mader; 23:22 3:1 KEC Adam Havlik; 48:24 4:1 KEC Peter Lenes; 50:44 4:2 FAS Andrea Odorizzi; 56:50 4:3 PP1 FAS Diego Iori.

Un Hat-Trick del ventinovenne Marc-Olivier Vallerand, spinge il Lustenau a cogliere la vittoria sul ghiaccio di Zell am See, segnando tutte le reti in altrettante situazioni di power play. Il derby austriaco conferma la vena realizzativa dei leoni giallo-verdi che con 49 realizzazioni in undici gare disputate si confermano come l’attacco più prolifico di questo scorcio di stagione e nelle sfide tra queste due formazioni, si conferma, vincente il team che gioca in trasferta.
EK Die Zeller Eisbären vs. EHC Alge Elastic Lustenau 2 – 5 (0-2, 1-1, 1-2)
Sabato 20.10.2018, 19:30: Eishalle di Zell am See. Spettatori: 759
Arbitri: METZINGER, WIDMANN, Giudici di Linea: Bedynek, Maarkizeti.
Marcatori: 03:10 0:1 PP1 EHC Marc-Olivier Vallerand; 14:52 0:2 PP1 EHC Marc-Olivier Vallerand; 31:21 0:3 EHC Dominik Oberscheider; 35:37 1:3 EKZ Tobias Dinhopel; 47:28 2:3 EKZ Louke Oakley; 48:22 2:4 PP1 EHC Marc-Olivier Vallerand; 57:48 2:5 PP1 EHC Adis Alagic.

Il Feldkirch batte il Val Gardena con un punteggio molto largo. La furie avevano iniziato bene e dopo aver segnato il goal del vantaggio con Michael Sullmann Pilser, erano riusciti a resistere al ritorno dei padroni di casa ed a chiudere la prima frazione di gioco sul minimo vantaggio. Purtroppo, però, i giocatori di casa, nei due restanti drittel, capovolgevano il risultato, mostrando di saper ben sfruttare le situazioni di uomo in più sul ghiaccio. Con i tre punti guadagnati, il Feldkirch sale al sesto posto in classifica, scavalcando il Vipiteno, sconfitto a Brunico.
VEU Feldkirch vs. HC Gherdëina valgardena.it 6 – 2 (0-1, 3-0, 3-1)
Sabato 20.10.2018, 19:30: Voralberghalle di Feldkirch. Spettatori: 1307
Arbitri: HOLZER, RUETZ, Giudici di Linea: Martin, Rinker.
Marcatori: 14:32 0:1 GHE Michael Sullmann Pilser; 25:03 1:1 VEU Christoph Draschkowitz; 27:26 2:1 PP1 VEU Daniel Fekete; 34:46 3:1 PP1 VEU Diethard Winzig; 44:05 4:1 VEU Sven Grasböck; 45:25 5:1 VEU Jordan Pfennich; 47:28 5:2 GHE Ivan Demetz; 48:33 6:2 VEU Robin Soudek.

Il “big – match” di giornata, stasera, andava in scena al Lungo Rienza di Brunico ed il suo svolgimento non ha disatteso la grande attesa della vigilia.
La Family Hockey Night al Rienzstadion di Brunico, la formazione di casa in testa alla classifica ed una forte rivale: questa la miscela esplosiva che ha portato al Lungo Rienza 1760 spettatori, ovvero il pubblico delle grandi occasioni. Il Val Pusteria, oltre al lungo degente Cody Corbett ed a Teemu Virtala, all’ultimo momento, ha dovuto fare a meno anche, di Marko Virtala e così, coach Petri Mattila ha avuto delle serie preoccupazioni nella preparazione delle linee offensive. Gli ospiti, di contro, debbono fare a meno di Jure Sotlar, Paolo Bustreo e del lungo degente Roland Hofer. Subito dopo il faceoff Kruselberger si presenta davanti a Furlong, ma il suo tentativo viene vanificato dal recupero di Laner, sull’altro fronte Berger e Lukas DeLorenzo con una bella combinazione vanno vicini a segnare. Intorno al 10 ° minuto, i Lupi debbono superare una difficile situazione di power play ed una conclusione di Just colpisce l’esterno della gabbia. Il “climax” del primo drittel arriva dopo che Lukas DeLorenzo e Max Oberrauch subiscono due falli a pochi secondi di distanza e, con Messner e Just nel pancone dei puniti, i Pusteresi sfruttano immediatamente l’opportunità. Armin Helper serve un “biscotto” ad Andergassen che non si lascia sfuggire l’occasione di segnare l’1 a 0.
Il secondo terzo è interessante come il primo ed il Vipiteno pareggia subito in apertura, con una bella combinazione conclusa da Kyle Just su servizio di Felicetti, (21° minuto). Successivamente, entrambe le squadre hanno a loro disposizione dei powerplay, in uno dei quali (con Gander sul pancone dei reprobi), gli ospiti vanno molto vicini al vantaggio. Furlong si erge a protagonista e mantiene la gabbia intonsa, nonostante che lo “special team” dei Broncos sia molto ben impostato. Verso la fine del secondo terzo, l’HCP è di nuovo in grado di reagire e la formazione di Petri Mattila viene sospinta dal numeroso pubblico in un’atmosfera da vero derby.
Il gioco prosegue in questo clima anche nel terzo drittel: la sfida si mantiene sul filo del rasoio, ma col passare dei minuti il Vipiteno gioca sempre più sulla difensiva e cerca di dare il massimo per raggiungere almeno l’overtime. I Broncos però non hanno fatto i conti con la determinazione dei Pusteresi che con Max Oberrauch, a soli 3:34 minuti prima della fine della partita, segna il goal che significa per i giallo-neri, la decima vittoria consecutiva nelle dieci partite disputate. Nei 95 secondi che separano dalla sirena, il Vipiteno, approfittando della sanzione comminata a Capitan Helfer, togliendo il portiere, cerca in 6 vs 4 di pareggiare. Nulla però accade anche perché le energie sono oramai agli sgoccioli ed i lupi resistono, senza grossi problemi. Dopo la sirena si assiste al calorosissimo saluto alla squadra da parte dei quasi 1800 spettatori, con particolari festeggiamenti per il match-winner, “l’eterno” Max Oberrauch (nella foto)
Da segnalare infine che i tre punti in palio in questo derby, avevano un valore doppio, poiché conteggiati, oltre che nella classifica AHL, anche in quella relativa alla determinazione delle griglia delle quattro formazioni che disputeranno la “Final Four” per lo Scudetto.
HC Val Pusteria Lupi – Wipptal Broncos Weihenstephan 2 – 1 (1-0, 0-1, 1-0)
Sabato 20.10.2018, 20:00: Stadio del Ghiaccio Lungo Rienza di Brunico. Spettatori: 1760.
Arbitri: LEGA, MISCHIATTI, Giudici di Linea: Basso, Vignolo.
Marcatori: 18:54 1:0 PP2 PUS Raphael Andergassen (Armin Helfer – Max Oberrauch); 20:55 1:1 Kyle Just (Luca Felicetti); 56:26 2:1 PP1 PUS Max Oberrauch (Armin Hofer – Armin Helfer).

Il Cortina dopo sei battute d’arresto consecutive, ritrova il sorriso (ed i tre punti) nel match casalingo contro le giovani “Giubbe Rosse”. Il Cortina che ritrovava, finalmente, tutti i suoi effettivi, ha strameritato i tre punti, che gli permettono di riprendersi una buona posizione di classifica.
Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro vs. EC-KAC II 6 – 2 (1-1, 3-1, 2-0)
Sabato 20.10.2018, 20:30: Stadio Olimpico di Cortina d’Ampezzo. Spettatori: 327
Arbitri: MOSCHEN, PAHOR, Giudici di Linea: Javornik, Mantovani.
Marcatori: 09:07 0:1 KA2 Marek Tvrdon; 15:15 1:1 PP1 SGC Nicholas Trecapelli; 20:13 2:1 PP1 SGC Devin Robert Di Diomete; 26:20 2:2 PP1 KA2 Simon Hammerle; 30:14 3:2 PP1 SGC Toumas Vänttinen; 35:36 4:2 PP1 SGC Toumas Vänttinen; 42:37 5:2 SGC Riccardo Lacedelli; 55:38 6:2 SGC Devin Robert Di Diomete.

CLASSIFICA GENERALE

1 Val Pusteria (10 +29) 30 punti
2 Asiago (11 +16) 25 punti
3 Olimpia Lubiana (11 +30) 24 punti
4 Lustenau (11 +26) 24 punti
5 Jesenice (9 +23) 21 punti
6 Feldkirch (11 +12) 20 punti
7 Vipiteno (10 +14) 18 punti
8 Salisburgo II (11 +6) 18 punti
9 Kitzbühel (11 -12) 13 punti
10 Gherdëina (11 -14) 13 punti
11 Zell am See (11 -10) 11 punti
12 Bregenzerwald (12 -14) 9 punti
13 Cortina (11 -10) 13 punti
14 Renon (8 -4) 9 punti
15 Milano Rossoblu (9 -17) 4 punti
16 Fassa Falcons (10 -19) 2 punti
17 Klagenfurt II (10 -45) 2 punti

Come noto le sfide di Alps Hockey League tra le formazioni italiane, oltre a quella del campionato trans nazionale, valgono anche per la classifica del campionato IHL serie A, o meglio per la determinazione delle griglia delle quattro formazioni che disputeranno la “Final Four” per l’assegnazione dello ottantacinquesimo titolo di Campione d’Italia.
Questa, ad oggi, la Classifica Generale.
CLASSIFICA GENERALE per qualificazioni alla Final Four Scudetto
1 HC Lupi Val Pusteria 15 punti (5 partite goal fatti 16, goal subiti 5; differenza reti + 11)
2 Migross, Supermercati Asiago 7 punti (3 partite, goal fatti 11, goal subiti 6; differenza reti + 5)
3 Rittner Buam, 6 punti (4 partite, goal fatti 11, goal subiti 9; differenza reti + 2)
4 Vipiteno Wipptal Broncos Weihenstephan 4 punti (4 partite, goal fatti 13, goal subiti 13; differenza reti + 0)
5 Hockey Milano Rossoblù 3 punti (2 partita, goal fatti 5, goal subiti 7; differenza reti – 2)
6 Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 3 punti (3 partite, goal fatti 4, goal subiti 8; differenza reti – 4)
7 HC Gherdëina valgardena.it 3 punti (4 partite, goal fatti 7, goal subiti 16; differenza reti – 9)
8 HC Fassa Falcons 0 punti (3 partite, goal fatti 5, goal subiti 10; differenza reti – 5)

Tags: