Il Val Pusteria suona la “Nona Sinfonia”

Nelle tre sfide in programma questa domenica, la fortuna sorride, maggiormente, alle squadre in trasferta. Val Pusteria e Salisburgo infatti, vincono a Cortina ed a Milano. Solo l’Olimpia di Lubiana fa valere il fattore-ghiaccio.

L’Olimpia Lubiana stravince il match casalingo contro il Bregenzerwald. La formazione di Markus JUURIKKALA, non conferma i progressi messi in mostra nella vittoria di Klagenfurt ed affonda sul ghiaccio della Hala Tivoli. Il Lubiana, unitamente ai tre punti, agguanta la quinta posizione di classifica, appaiata ai cugini dello Jesenice. Il Bregenzerwald resta a quota sei, in quattordicesima posizione.
HK SZ Olimpija Lubiana – EC Bregenzerwald 5 – 1 (1-1, 2-0, 2-0). Domenica, 14.10.2018, ore 17.30. Palaghiaccio Hala Tivoli di Lubiana. Spettatori: 861
Arbitri: DURCHNER, METZINGER, Giudici di Linea: Arlic, Legat
MARCATORI: 08:09 1:0 HKO Zan Jezovsek; 10:32 1:1 ECB Aleksi Järvinen; 24:12 2:1 HKO Gregor Koblar; 39:39 3:1 HKO Zan Jezovsek; 45:22 4:1 PP1 HKO David Planko; 50:00 5:1 HKO Janez Orehek.

Il Val Pusteria, stravince a Cortina, festeggiando la nona vittoria su nove partite disputate ed il terzo Shutout nelle ultime tre trasferte. I Lupi, stasera in maglia gialla, hanno superato agevolmente l’ostacolo rappresentato dalla formazione di Giorgio De Bettin. Per i pusteresi, quello in terra ampezzana, è stato, di sovente, un match impegnativo, anche perché molto sentito dalle rispettive tifoserie ma, stasera, per la formazione di Petri Mattila, le cose sono andate in ben altro modo. Per il Cortina c’è da segnalare la quinta sconfitta consecutiva ma, forse, contro questo Val Pusteria, e con il roster attuale, non era lecito chiedere di più. Nel primo tempo il Cortina ha cercato di tenere alto il ritmo con un buon forechecking anche se la pattuglia di Giorgio De Bettin pagava l’alto costo delle assenze di tre difensori: Federico Lacedelli, Massimo David Cordiano e Nick Bruneteau oltre a quella dell’attaccante Andrea Moser. Gli scoiattoli, stasera in maglia blu, nonostante l’impegno profuso, si sono però dovuti arrendere alla maggiore disposizione sul ghiaccio della formazione capolista, che, di contro, lamentava le assenze di Cody Corbett e Teemu Virtala. I Lupi, al tredicesimo, sono passati in vantaggio con Capitan Armin Helfer il quale, nello slot, ha superato il goalie avversario. Il raddoppio è nato da uno splendido passaggio dello stesso capitano brunicense, sul quale Marko Virtala ha freddato Marco De Filippo. Nel secondo drittel il Val Pusteria, sorretto da una discreta tifoseria, dopo sei minuti e quaranta secondi, trovava il terzo goal, ancora con Armin Helfer, che insaccava con un tiro sotto la traversa e poi era in grado di gestire il vantaggio con bravura. Il Cortina anche in considerazione di un organico ridotto, era costretto ad un match di estrema sofferenza anche perché, dietro, Giorgio De Bettin poteva contare sull’apporto di soli quattro difensori. Nel terzo drittel, dopo una primo periodo equilibrato, il Val Pusteria trovava prima il 4 a 0, con un bellissimo goal di Alex De Lorenzo meo, lesto ed abilissimo nel gestire il puck e, sul finale, arrivava anche il 5 – 0 con Simon Berger.
S.G. Cortina Hafro – HC Lupi Val Pusteria – Pustertal Wölfe 0 – 5 (0-2, 0-1, 0-2)
Domenica, 14.10.2018, ore 17.30. Stadio Olimpico del Ghiaccio di Cortina d’Ampezzo. Spettatori: 468.
Arbitri: Miha BAJT, Simone LEGA, Giudici di Linea: Nicola Basso, Gregor Markizeti.
MARCATORI: 13:46 0:1 PUS Armin Helfer (Alessio Piroso – Tommaso Traversa); 18:19 0:2 PUS Marko Virtala (Armin Helfer – Alex De lorenzo meo); 26:40 0:3 PUS Armin Helfer (Max Oberrauch -Marko Virtala); 55:56 0:4 PUS Alex De lorenzo meo; 59:17 0:5 PUS Simon Berger (Max Oberrauch).

Il Milano non riesce a superare i giovani salisburghesi e deve inchinarsi alla freschezza atletica della formazione allenata da Teemu Levijoki. Con questo successo i ragazzi della città di Mozart salgono al settimo posto della classifica generale, seconda tra le austriache, dietro soltanto alla grande sorpresa Lustenau. I Meneghini, di contro, restano al terzultimo posto, pur denotando incoraggianti segnali di miglioramento.
Hockey Milano Rossoblu – Red Bull Hockey Juniors 2 – 3 (0-0, 1-1, 1-2)
Domenica, 14.10.2018. Ore 19:00. Palaghiaccio Agorà via dei Ciclamini Milano. Spettatori: 1003
Arbitri: GAMPER, HOLZER, Giudici di Linea: Cristeli, Terragni
MARCATORI: 25:48 1:0 MIL Tommaso Terzago; 31:17 1:1 SH1 RBJ Samuel Witting; 44:00 1:2 RBJ Tobias Schmitz; 46:55 1:3 RBJ Julian Klöckl; 58:21 2:3 MIL Francis Verreault-Paul; 59:48 2:4 EN RBJ Oliver Nordberg.

CLASSIFICA GENERALE
1 HC Lupi Val Pusteria 27 punti (9 partite, goal fatti 36 goal subiti 8: differenza reti + 28)
2 Migross, Supermercati Asiago Hockey 1935, 24 punti (9 partite, goal fatti 36 goal subiti 17: differenza reti + 19)
3 EHC Alge Elastic Lustenau, 21 punti (9 partite, goal fatti 46 goal subiti 21: differenza reti + 27)
4 HDD SIJ Acroni Jesenice, 18 punti (8 partite, goal fatti 35 goal subiti 14: differenza reti + 21)
5 HK SZ Olimpia Lubiana, 18 punti (8 partite, goal fatti 30 goal subiti 13: differenza reti + 17)
6 Vipiteno – Wipptal Broncos Weihenstephan, 17 punti (8 partite, goal fatti 43 goal subiti 20: differenza reti + 23)
7 Red Bull Hockey Juniors Salisburgo, 15 punti (9 partite, goal fatti 26 goal subiti 22: differenza reti + 4)
8 VEU Feldkirch, 14 punti (8 partite, goal fatti 22 goal subiti 21: differenza reti +1)
9 Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro, 10 punti (8 partite, goal fatti 19 goal subiti 31: differenza reti -12)
10 EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 10 punti (8 partite, goal fatti 19 goal subiti 31: differenza reti – 12)
11 Rittner Buam, 9 punti (8 partite, goal fatti 24 goal subiti 28: differenza reti -4)
12 HC Gherdëina valgardena.it, 9 punti (9 partite, goal fatti 23 goal subiti 38: differenza reti – 15)

13 EK Die Zeller Eisbären, 7 punti (8 partite, goal fatti 23 goal subiti 31: differenza reti – 8)
14 Bregenzerwald, 6 punti (9 partite, goal fatti 24 goal subiti 37: differenza reti – 13)
15 Hockey Milano Rossoblù, 4 punti (8 partite, goal fatti 19 goal subiti 35: differenza reti – 16)
16 HC Fassa Falcons, 2 punti (7 partite, goal fatti 21 goal subiti 38: differenza reti – 17)
17 KAC Klagenfurt II, 2 punti (8 partite, goal fatti 18 goal subiti 57: differenza reti – 39).

Come noto le sfide di Alps Hockey League tra le formazioni italiane, oltre a quella del campionato trans nazionale, valgono anche per la classifica del campionato IHL serie A, o meglio per la determinazione delle griglia delle quattro formazioni che disputeranno la “Final Four” per l’assegnazione dello ottantacinquesimo titolo di Campione d’Italia.
Questa, ad oggi, la Classifica Generale.
CLASSIFICA GENERALE per qualificazioni alla Final Four Scudetto
1 HC Lupi Val Pusteria 12 punti (4 partite goal fatti 14, goal subiti 4; differenza reti + 10)
2 Migross, Supermercati Asiago 6 punti (2 partite, goal fatti 6, goal subiti 2; differenza reti + 4)
3 Rittner Buam, 6 punti (4 partite, goal fatti 11, goal subiti 9; differenza reti + 2)
4 Vipiteno Wipptal Broncos Weihenstephan 3 punti (2 partite, goal fatti 8, goal subiti 6; differenza reti + 2)
5 Hockey Milano Rossoblù 3 punti (2 partite, goal fatti 5, goal subiti 7; differenza reti – 2)
6 Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 3 punti (3 partite, goal fatti 4, goal subiti 8; differenza reti – 4)
7 HC Fassa Falcons 0 punti (2 partite, goal fatti 3, goal subiti 7; differenza reti – 4)
8 HC Gherdëina valgardena.it 0 punti (3 partite, goal fatti 4, goal subiti 14; differenza reti – 10)

Tags: