EBEL: Vienna inarrestabile, Bolzano tiene, ritorna Salisburgo

L’Hockey Club Bolzano fa bottino pieno in questo fine settimana, sconfiggendo prima per 0-4 l’Orli Znojmo, sempre più fanalino di coda e poi battendo di misura la “bestia (bianco)nera” Dorbirn per 2-1 al Palaonda; i biancorossi consolidano così il secondo posto in classifica alle spalle di un Vienna in versione “invincibile armata” e staccano di un punto i Graz 99ers costretti all’overtime dal Fehervar. In coda continua la caduta libera dei cechi dello Znojmo che, dopo lo 0-4 subito contro il Bolzano, perdono 2-5 anche contro i Capitals.

I Foxes erano chiamati ad un pronto riscatto dopo l’amaro 5-3 subito a Tichy in CHL e, alla Nevoga Arena di Znojmo approfittano del pessimo momento delle “aquile” morave e imponendosi con un netto 0-4 grazie alle reti di Kuparinen (0-1) alla prima marcatura in EBEL, Crescenzi (0-2), Blunden (0-3) nei primi 20 minuti e arrotondando il punteggio nella frazione conclusiva grazie alla prima rete stagionale di Schweitzer; da segnalare anche il primo shutout stagionale per i biancorossi ad opera di un efficiente Jacob Smith.

Sempre privo di Petan (colpo alla schiena), Catenacci e Frigo (con il primo che potrebbe rientrare già contro i polacchi; tempi più lunghi per l’attaccante piemontese), il Bolzano fa suo il match del Palaonda contro i Dornbirner Bulldogs imponendosi per 2-1 al termine di un match che, dal punto di vista dello spettacolo, ha offerto ben poco ai 2290 spettatori accorsi in via Galvani. A passare in vantaggio sono i padroni di casa che, con Marco Insam trovano la rete del vantaggio in doppia superiorità numerica al minuto 10:52. Il Dornbirn si conferma squadra coriacea e raggiunge il pareggio nella frazione centrale grazie ad un siluro di Juuso Pulli che s’infila nel “sette” alla destra di Irving. Passano poco meno di 10 minuti ed il Bolzano torna in vantaggio con la rete in powerplay di Brett Findlay che, da due passi,  non lascia scampo a Rinne. Nella frazione conclusiva poche occasioni e tanti errori, con il Bolzano che riesce a spuntarla, condannando gli avversari alla sesta sconfitta consecutiva.

il Graz vince 4-3 in casa all’overtime , scalando al terzo posto in classifica, mantenendo 5 punti di vantaggio sulla coppia KAC e RBS; il Klagenfurt perde 1-2 contro Vienna per poi sconfiggere 3-2 al supplementare Innsbruck. Salisburgo dimostra di attraversare un buon momento di forma, strapazzando sia Dornbirn (3-6 in Vorarlberg), sia Zagabria (5-1 alla Volksgarten).

Nella seconda metà della classifica, da segnalare il risicato 1-0 con cui il Linz si impone sul Villach, riscattando il pesante 4-0 subito a Graz venerdì, mentre in coda Zagabria e Znojmo subiscono 5 reti a testa.

Martedì sera Bolzano e Vienna si giocheranno il passaggio del turno in CHL: i Foxes sembrano avere il compito più agevole, ospitando i polacchi del GKS Tichy, mentre i Capitals devono assolutamente sconfiggere gli svizzeri dello ZSC Lions se vogliono riuscire a strappare il pass per i playoff; mercoledì sarà il turno di Salisburgo che riceverà la visita del Berna in un match fra due squadre già qualificate.

RISULTATI GIORNATA 9 (12/10):

ZNO-HCB 0-4 (0-3; 0-0; 0-1)

VSV-AVS 4-2 (2-0; 0-1; 2-1)

VIC-KAC 2-1 (0-0; 1-0; 1-1)

DEC-RBS 3-6 (2-1; 1-3; 0-2)

G99-EHL 4-0 (1-0; 3-0; 0-0)

HCI-MZA 3-4 (2-1; 1-0; 0-3)

RISULTATI GIORNATA 10 (14/10):

RBS-MZA 5-1 (1-0; 1-0; 3-1)

G99-AVS 4-3 dts (1-0; 1-3; 1-0; 1-0)

KAC-HCI 3-2 dts (1-0; 1-1; 0-1; 1-0)

EHL-VSV 1-0 (1-0; 0-0; 0-0)

ZNO-VIC 2-5 (0-3; 2-2; 0-0)

CLASSIFICA:

VIC 29 p.ti

HCB 21

G99 20

RBS15 *

KAC 15 *

EHL 14

AVS 14

DEC 12

VSV 12

HCI 10

MZA 7 *

ZNO 5 *

* (una partita da recuperare)

Tags: