Milano RB: spiegazioni e scuse

(Comun. stampa Hockey Milano Rossoblu) – Ci siamo presi qualche ora per scrivere queste righe e spiegarvi e scusarci per quando successo ieri.
A fine agosto si è rotto l’impianto principale di refrigerazione della pista, e al fine di iniziare la stagione hockeystica e quella sportiva tutta, in tempo e il prima possibile, si è deciso di posizionare quindi un nuovo impianto.
Lo stesso era a ieri mattina pienamente attivo e in funzione, ed è qui che si sono verificati degli imprevisti impossibili da prevedere, infatti, si è creato un buco nel ghiaccio, nonostante i nostri tecnici avessero lavorato h24 ininterrottamente da 15 giorni. 
Il problema per cui non si è potuto giocare, pertanto, è sopraggiunto solo nella mattinata di ieri, e non prima. E il motivo per cui la squadra avversaria non è stata avvisata e come loro tutti i tifosi, di casa e ospiti, è che fino all’ultimo si è provato a giocare l’incontro, la pista infatti nel giro di qualche ora dalle 19 si è poi messa a posto.

Sappiamo di aver creato un disagio a voi, alla squadra avversaria, ai tifosi al suo seguito, ma si è fatto tutto il possibile per provare a risolvere il problema e poter dare l’inizio alla stagione a cui tanto, tutti noi abbiamo lavorato.
In questi casi, le scuse forse non sono mai abbastanza, ma volevamo fare chiarezza su quanto accaduto.
Ci scusiamo ancora, e attendiamo la decisione degli organi competenti a riguardo di eventuali sanzioni e sull’esito dell’incontro.