Mondiali TD Gr. A: Svezia e Repubblica Ceca sugli scudi

Il Gruppo A, che ieri ha sancito la matematica salvezza della matricola Austria ai danni della Bielorussia, prossima partecipante al Campionato Mondiale di Prima Divisione, prosegue il suo cammino in attesa di indicare i nomi delle quattro formazioni ammesse alle fasi finali.
Le gare in programma oggi, in questo senso, hanno portato acqua al mulino della Repubblica Ceca e della Svezia che, vincendo, hanno migliorato le loro posizioni di classifica.

La repubblica Ceca, nel pomeriggio (inizio alle ore 16:15) ha avuto facilmente e largamente favore di una Francia oramai appagata dalla ottenuta salvezza, una formazione, quella di Coach Dave HENDERSON che sa di non poter ottenere più di quanto abbia già avuto. Contro la Repubblica ceca, in effetti la resistenza del transalpini è stata alquanto “morbida” tanto che, dopo neppure 15 minuti di gioco, gli arbitri avrebbero già potuto chiudere le ostilità poiché da quanto visto sul ghiaccio, era chiarissimo che la gara aveva già trovato il suo padre-padrone.

Con i tre punti di oggi i Cechi fanno un passo forse decisivo per la qualificazione alla fase successiva del mondiale e la gara di domani contro la formazione austriaca, già sazia per la ottenuta salvezza, potrebbe lanciare ulteriormente PASTRNAK e compagni verso la agognata (e meritata) meta.
Francia – Repubblica Ceca 0 – 6 (0-3, 0-2, 0-1) Arbitri: KUBUS Jozef e OHLUND Linus: Giudici di Linea: KILIAN Jon e VANOOSTEN Nathan. Spettatori: 6252. MARCATORI: 03:41 e 07:58 PASTRNAK David; 14:11 JASKIN Dmitrij; 21:7 e 27:41 HORAK Roman; 50:32 NECAS Martin.

La vittoria della Svezia è stata comunque limpida anche se maggiormente combattuta. I Campioni del Mondo, portatisi sul doppio vantaggio già nel primo tempo, hanno poi incrementato il vantaggio in apertura della seconda frazione di gioco. Nel prosieguo del secondo tempo, gli svizzeri hanno accorciato le distanze per poi segnare in apertura del terzo drittel il goal del 2-3 che di fatto, riapriva i giochi ed il risultato. Negli ultimi sette minuti del terzo periodo accadeva di tutto: prima Larson trovava il goal del 2-4 per gli svedesi, poi a cinque dalla sirena un intervento falloso (colpo di bastone al volto) di Michael Backlund, ai danni di Nino NIEDERREITER era punito con una penalità di due minuti. La Svizzera, sotto di due goal, giocava il tutto per tutto, toglieva il portiere e giostrava con 6 uomini di movimento contro 4. Il Penalty Killing dei ragazzi in maglia gialla e pantaloncini blue, era fantastico e proprio alla scadenza della penalità ed al rientro del penalizzato Backlund, gli svedesi, trovavano con Magnus Paajarvi, al 56:42, il goal del 2-5.
La formazione elvetica mostrava però di avere sette vite come un gatto ed al 59:17 Dean Kukan con un bel tiro in diagonale trovava il sette delle gabbia svedese. A quel punto, coraggiosamente, coach Patrick FISCHER faceva uscire il suo goalie e cercava un impossibile pareggio. La sirena, di contro, fermava Mika ZIBANEJAD e Rickard RAKELL che, in due contro zero, erano lanciatissimi alla segnatura del sesto goal svedese.
Svizzera – Svezia 3-5 (0-2, 1-1, 2-2)
Arbitri: JERABEK Antonin e RANTALA Aleksi; Giudici di Linea: OTMAKHOV Alexander e SORMUNEN Hannu: Spettatori: 12255. MARCATORI: 05:24 0-1 KLINGBERG John; 09:18 0-2 HORNQVIST Patric; 21:14 0-3 BACKLUND Mikael; 38:32 1-3 UNTERSANDER Ramon; 44:26 2-3 DIAZ Raphael; 52:59 2-4 LARSSON Adam; al 56:42 2-5 Magnus Paajarvi; 59:17 3-4 Dean Kukan.

Classifica: gruppo A
1 Svezia punti 17 (6 partite); GF / GS 28 / 08
2 Russia punti 13 (5); GF / GS 27 / 07
3 Repubblica Ceca punti 12 (6); GF / GS 23 / 12
4 Svizzera punti 9 (6); GF / GS 20 / 18
5 Slovacchia punti 8 (5); GF / GS 12 / 12
6 Francia punti 6 (6); GF / GS 12 / 24
7 Austria punti 4 (6); GF / GS 10 / 26
8 Bielorussia punti 0 (6) GF / GS 04 / 29

Prossimo turno (14/5)
Ore 16.15 Russia – Slovacchia
Ore 20.15 Repubblica Ceca – Austria