Mondiali TD: predatori a caccia dell’oro

Sette giocatori dei Predators Nashville, eliminati dai playoff NHL, hanno accettato di giocare ai Mondiali di Top Division danesi.

Nick Bonino (nella foto in alto) completa il roster degli Stati Uniti: alla seconda partecipazione ad una rassegna iridata, nel 2015 l’attaccante trentenne contribuì con 4 punti (2 goal e 2 assit) alla conquista della medaglia di bronzo della Nazionale a stelle e strisce.

Eeli Tolvanen, il più giovane degli ultimi arrivi coi suoi 19 anni, concluderà in Danimarca una stagione ricca di impegni iniziata in KHL nelle file dello Jokerit Helsinki e proseguita ai Mondiali Under 20, alle Olimpiadi di PyeongChang e in NHL a Nashville con tre presenze nel club che l’ha draftato lo scorso anno. I Mondiali di Top Division sarannno per l’attaccante una novità, come anche per il difensore Niko Mikkola del Tappara Tampere aggregato alla Nazionale nordica da coach Lauri Marjamäki, al quale rimane ancora un posto libero tra i portieri.

Roman Josi


Roman Josi e Kevin Fiala occupano gli ultimi posti liberi a disposizione di coach Patrick Fischer: Josi, al settimo Mondiale, fece parte della cavalcata che nel 2013 portò gli elvetici alla finale di Stoccolma conclusa con la storica medaglia d’argento, inoltre il difensore ventisettenne, forte dei 9 punti (4 goal e 5 assist) messi a referto venne votato MVP del torneo.
Fiala, attaccante di 21 anni,  disputerà il terzo Mondiale, dopo quelli del 2014 e 2015.

La Svezia occupa tre dei cinque posti a disposizione con il difensore Mattias Ekholm e gli attaccanti Viktor Arvidsson e Filip Forsberg. Ekholm, 27 anni, è il giocatore con maggiore esperienza dei trio ai Mondiali; alla quarta partecipazione ha ottenuto la medaglia di bronzo nel 2014. Forsberg, 23 anni, disputerà il secondo torneo iridato: nel 2015 in Repubblica Ceca il ruolino di marcia fu di 9 punti (8 goal e 1 assist) in otto gare. Arvidsson, 25 anni, sarà al debutto in una manifestazione senior della IIHF.