Le semifinali della AHL proseguono, sabato, a Brunico e Jesenice per Gara 2

(Comun. stampa AHL) – Secondo atto delle semifinali al meglio delle cinque gare. Sabato si gioca per Gara 2 sulle piste di Brunico e Jesenice. L’ HDD SIJ Acroni Jesenice e la Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 in cerca di conferme. In caso di vittoria di Asiago e Jesenice, le due squadre si porterebbero già al primo match-point da sfruttare lunedì in occasione di Gara 3.

Alps Hockey League, Semifinali, Gara 2 (best of five):
Sab, 24.03.2018: HDD SIJ Acroni Jesenice (3°) vs. Rittner Buam (2°) – 18:00.
Arbitri: FICHTNER, A. LAZZERI, Gatol, F. Giacomozzi.
Serie playoff – best-of-five-, RIT – JES: 0:1.

Sab, 24.03.2018: HC Val Pusteria Lupi (5°) vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 (1°) – Brunico, ore 20:00.
Arbitri: GAMPER, VIRTA, N. Basso, M. Cristeli.
Serie playoff – best-of-five-, ASH – PUS: 1:0.
 
Sab, 24.03.2018: HDD SIJ Acroni Jesenice (3°) vs. Rittner Buam (2°) – ore 18:00.
Arbitri: FICHTNER, A. LAZZERI, Gatol, F. Giacomozzi.
Serie playoff – best-of-five-, RIT – JES: 0:1.

L’HDD SIJ Acroni Jesenice ha esordito in semifinale con una vittoria all’overtime, giovedì, a Collalbo. Sabato si gioca in Slovenia Gara 2 ed in caso di vittoria i Red Steelers si porterebbero poi al primo match point della serie da sfruttare eventualmente a Collalbo a partire da lunedì (giorno di Gara 3). I Red Steelers si dono dimostrati a Collalbo molto cinici. I balcanici hanno segnato 4 reti su 22 tiri mentre il portiere dello Jesenice, Clarke Saunders, ha solo subito tre reti dopo 47 tiri della formazione dell’Altopiano altoatesino. Un buon momento di forma per Jesenice che giovedì a Collalbo ha trovato la decima vittoria consecutiva tra fine stagione regolare, quarti ed inizio semifinali. In questo 2018, inoltre, Jesenice ha vinto tutte e sei le gare casalinghe disputate. Ma non è la prima volta che il Renon perde una gara d’esordio in una serie playoff della AHL. Era già successo lo scorso contro il Cortina, in semifinale, e si è ripetuto quest’anno ad inizio dei quarti contro il Salisburgo. In entrambi i casi, poi, la formazione di coach Lehtonen ha vinto tutte le altre gare raggiungendo l’obiettivo della qualificazione (3:1 nella serie contro gli ampezzani e 4:1 nella serie contro i salisburghesi). Da segnalare che il Renon è ancora imbattuto in trasferta per quanto riguarda i Playoff 2018. Nelle due partite a Salisburgo, la formazione di Collalbo ha subito un goal ogni 120 minuti. Da segnalare anche che il Renon ha vinto nell’unica trasferta a Jesenice fatta per la stagione regolare, fine novembre 2017, per 3:2 all’overtime.
 
Sab, 24.03.2018: HC Val Pusteria Lupi (5°) vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 (1°) – Brunico, 20:00.
Arbitri: GAMPER, VIRTA, N. Basso, M. Cristeli.
best-of-five-series, ASH – PUS: 1:0.
Per la prima volta nella storia della Alps Hockey League, una partita di semifinale sarà giocata a Brunico, in occasione di Gara 2 in programma sabato. La Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 ha vinto il primo incontro di semifinale che si è giocato giovedì con la vittoria degli Stellati (5:4). In caso di vittoria al Lungo Rienza, la formazione giallorossa avrebbe poi ben tre match-point da sfruttare nelle gare successive. I giallorossi, dal loro punto di vista, sono in un buon periodo di forma con otto vittorie consecutive tra fine stagione regolare, quarti di finale ed inizio semifinale. Particolarmente interessanti anche i numeri ai playoff in cui la squadra vicentina ha realizzato 24 reti in 5 partite e si è poi ritrovata in vantaggio per 5:1 dopo 40 minuti di gioco del primo confronto di semifinale contro gli altoatesini. Poi nel terzo tempo c’è stato il ritorno dei Lupi pusteresi che hanno realizzato tre reti ma alla fine il risultato finale (5:4) è stato appannaggio dei veneti. Sono ora due le vittorie stagionali dell’Asiago contro il Brunico e tutte con una sola rete di scarto. Il Val Pusteria, invece, si sta dimostrando un caso a parte. Dopo alti e bassi, il Brunico sta dimostrando molto carattere in questa post-season. Il dato che più sorprende e che pare un “unicum” nel suo genere, è la gestione dell’uomo in più nelle fasi più concitate del terzo tempo. Quando la squadra che è sotto nel risultato, tira fuori il portiere per mettere un uomo di movimento in più sul ghiaccio. Ebbene…il Val Pusteria sta riscrivendo il manuale dell’hockey per questo difficile frangente. Sono sette i goal segnati dai gialloneri con l’ “extra attacker”. Coraggio, disciplina, anche un po’ di fortuna… ma soprattutto un senso di squadra. Poteva forse sembrare un caso quando il 10 marzo scorso, in occasione di Gara 3 dei quarti a Feldkirch, i Lupi avevano segnato tre goal con l’extra attacker. Ma il Val Pusteria poi ci ha preso gusto come in Gara 5, sempre a Feldkirch, con due goal all’ultimo e poi anche giovedì all’Odegar, la quasi rimonta con altri due goal con l’extra attacker. Da segnalare che solo una volta su tre queste prodezze hanno portato poi ad una vittoria. Ora Gara 2. Alcune novità nel roster del Brunico. Torna Armin Hofer che ha scontato due giornate di squalifica mentre si è infortunato ai legamenti di un ginocchio Elias Thum e non sarà della gara. Il suo posto potrebbe essere di Maximilian Lancsar. L’Asiago, invece, ha ritrovato la sua formazione tipo e per Gara 1 ha recuperato Benetti, Tessari e Nigro.

Tags: