IHL: l’Appiano espugna Milano. Alleghe ai playoff, Merano primo posto al sicuro

Il Merano chiude con un turno di anticipo il Master Round con la certezza del primo posto e il vantaggio del fattore campo nei playoff, ai quali accede anche l’Alleghe coi tre punti ottenuti contro il Feltre e il contemporaneo suicidio del Varese nel derby lombardo a Chiavenna. Importante vittoria dell’Appiano a Milano in ottica secondo posto.

Al Merano serviva vincere a Caldaro per avere la matematica certezza del primo posto, la missione è stata compiuta con un secco 3-0 maturato con un goal per tempo di  di Sebastian Thaler, Lorenz Daccordo e Christian Willeit (in power play) ai quali si aggiunge lo shutout di Roland Fink.

L’Appiano espugna Milano piegando i padroni di casa ai rigori al termine di una partita tirata risolta ai rigori da Jan Waldner. (la cronaca completa)

Il Pergine si aggiudica il derby trentino contro il Fiemme e mette in cassaforte il quarto posto in classifica grazie a Daniele Colombini e Francesco Valorz a segno nel primo tempo. Gabbia inviolata per Commisso.

All’Alleghe, invece, il derby bellunese contro il Feltre e matematica certezza di accedere ai playoff. La gara delle Civette è in discesa fino al 33’: doppietta di Daniele Veggiato in inferiorità e quello di Patrick Meneghetti in power play; le situazioni speciali  premiano anche i Picchi che, con i goal in superiorità di Marco da Forno e Giorgio De Giacinto, tornato in partita; nel terzo tempo l’hattrick di Veggiato e la rete di Patrick Tormen lasciano invariate le distanze.

L’ultima trasferta del Como in questa stagione si chiude con una vittoria ad Ora per 7-5; un successo che consente di scavalcare il Varese al terzo posto, ma che lascia l’amaro in bocca per come si sta concludendo la stagione. Subìto il goal di Lorenz Waldthaler, i lariani spingono in avanti raggiungendo il momentaneo 3-1 con Matteo Formentini, Riccardo Ambrosoli e Andrea Ricca, il ritorno deli Frogs è congelato fino al 51’ da Mattia Alario e Gianluca Tilaro. La rimonta degli altoatesini è affidato a Manuel Tschöll e Stefan Mair; negli ultimi 2’ Riccardo Codebò e Matteo Formentini, entrambi a porta vuota, frenano gli ardori degli avversari ancora asegno con Philipp Calovi.

Debacle del Varese in quel di Chiavenna: i Bandits non sanno amministrare il vantaggio di Riccardo Privitera, incassato il pareggio dei verdeblù di Niccolò Lo Russo, vengono travolti nelle rimanenti frazioni dalle iniziative dei padroni di casa, a segno altre sette volte. Al 36′ i gialloneri sostituiscono il goalie Broggi con Bertin e successivamente al 49′ anche il Chiavenna cambia il portiere: fuori Rivoira dentro Barozzi. I bosini rendono meno pesante la sconfitta con i goal di Fabio Rigoni, Daniele Odoni ed Enrico Malacarne. Tante le penalità: per Chiavenna 11′ e per Varese 33′.

 

Programma e risultati 9a giornata
giovedì 22 febbraio

Master Round
Caldaro   – Merano  0-3
Fiemme    – Pergine 0-2
Milano RB – Appiano 2-3 rig.

Relegation Round
Alleghe   – Feltre  4-3
Chiavenna – Varese  8-4
Ora       – Como    5-7

Classifica Master Round
1.Merano
     40 punti
2.Appiano    35
3.Milano     34

4.Pergine    26
5.Fiemme     19
6.Caldaro    16

Classifica Relegation Round
1.Ora        29
2.Alleghe    29
3.Como       23
4.Varese     21
5.Chiavenna  15
6.Feltre      3

Prossimo turno (10a giornata)
giovedì 22 febbraio

Master Round
Appiano   – Fiemme
Milano RB – Merano
Pergine   – Caldaro

Relegation Round
Alleghe   – Chiavenna
Feltre    – Como
Varese    – Ora

Tags: