Il Bolzano sbanca la Stadthalle, Villach piegato 4 a 1

(Comun. stampa HC Bolzano) – L’HCB Alto Adige Alperia ritorna in corsa per i playoffs. E lo fa con una prestazione convincente e un successo per 4 a 1 in casa dell’EC VSV. Una grande reazione dopo il goal in apertura di Leiler, con le reti di Petan e Frank che ribaltano il risultato già nel primo tempo. Poi nel periodo centrale arrivano i goal di Egger e Monardo, che mettono in ghiaccio il match. Prima sconfitta nel Qualification Round per il Villach, terza vittoria consecutiva invece per i Foxes che si preparano al meglio alla rivincita contro i carinziani, che andrà in scena già venerdì sera, alle ore 19:45, al Palaonda. Il Bolzano tenterà l’operazione sorpasso, perché se il Dornbirn con la vittoria a Graz vola al primo posto a quota 16 punti, il VSV è invece a 11, distante una sola lunghezza: una classifica cortissima, perché con cinque partite ancora da giocare dietro ai biancorossi trovano spazio il Fehervar, a 9, e lo Znojmo, a 8.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen recupera dopo tre mesi Mat Clark, out per turnover Michele Marchetti. Il match inizia nel peggiore dei modi per il Bolzano, che dopo appena 90 secondi si ritrova a inseguire: errore in uscita di zona dei Foxes, Beach chiama Tuokkola al rebound e il più lesto a ribadire in rete è Valentin Leiler. Subito dopo il gioco si ferma per diversi minuti per permettere i soccorsi a Sofron, steso da una carica a ghiaccio aperto da parte di Mike Halmo, che la quaterna arbitrale decide di non sanzionare. I biancorossi faticano ad entrare in partita e si fanno vedere dalle parti di Kickert solo dopo otto minuti, con un tiro dalla media distanza di Miceli. E’ poi Stefano Marchetti a cercare la via del goal, con un tiro dalla blu sul servizio di Halmo, ma l’estremo difensore austriaco è bravo ad opporsi con il gambale. Al 13:36 ecco la rete del pareggio: DeSousa va da Sointu, il finlandese da due passi inventa una bella giocata per Petan che a porta praticamente sguarnita, nonostante la pressione di due difensori, non sbaglia. L’1 a 1 galvanizza gli ospiti, che meno di due minuti più tardi passano a condurre: conclusione di rovescio di Oleksuk e deviazione vincente di Daniel Frank, che sporca il tiro quel tanto che basta per ingannare Kickert e fare andare i Foxes al primo riposo avanti per 2 a 1.

Il periodo centrale si apre con un contropiede di Austin Smith, che servito da Miceli conclude troppo centralmente per sorprendere Kickert. Il tempo scorre senza grosse emozioni, il penalty killing biancorosso tiene ancora alla perfezione e al 29:14 i Foxes fanno del cinismo la loro miglior virtù: Halmo difende un buon disco in balaustra, aspetta il rimorchio di Egger che una volta servito fa partire un one-timer micidiale che si insacca in rete. Goal capolavoro del capitano. Sei minuti più tardi il Bolzano piazza anche il poker: Monardo se ne va tutto solo verso la porta avversaria, salta Kickert con una finta di corpo e firma il 4 a 1. Nel finale tanto nervosismo sul ghiaccio, con Beach spedito in panca puniti per 10 minuti per condotta antisportiva e Smith per gancio con bastone: con l’uomo in meno ci pensa Tuokkola a salvare il risultato, con un bel riflesso sul tiro di Hickmott. 1-4 alla seconda sirena.

Nel terzo drittel i Foxes rischiano poco o nulla, difendendo il risultato. In powerplay, anzi, vanno vicino a chiudere la partita, ma sia Halmo che Petan vengono fermati dal palo. Dall’altra è Leiler a provarci, in situazione di penalità differita, ma Tuokkola è bravo a distendersi e a non concedere nulla all’attaccante avversario. Il penalty killing del Bolzano è a tenuta stagna, mentre altre due superiorità numeriche si chiudono con un buon giro disco, ma nessun goal. Coach Peintner chiama il time out a due minuti dalla fine, togliendo Kickert per il sesto uomo di movimento: i Foxes continuano a difendersi con ordine, falliscono per due volte l’empty-net goal, ma alla sirena finale si portano a casa un 4 a 1 di importanza capitale.

EC VSV – HCB Alto Adige Alperia 1 – 4 [1-2; 0-2; 0-0]

Reti: 01:30 Valentin Leiler (1-0); 13:36 Alex Petan (1-1); 15:23 Daniel Frank (1-2); 29:14 Alexander Egger (1-3); 35:43 Domenic Monardo (1-4)

Arbitri: Gruber, Nikolic / Nothegger, Seewald
Spettatori: 2.415

 

Classifica Qualification Round dopo 5 partite:

  1. Dornbirn Bulldogs 16 punti
  2. EC VSV 11
  3. HCB Alto Adige Alperia 10
  4. Fehervar AV19 9
  5. HC Orli Znojmo 8
  6. Graz99ers 4

Tags: