PyeongChang 2018: Stati Uniti, Norvegia, Finlandia e Germania superano il turno

Entra nel vivo il torneo Olimpico di Hockey su ghiaccio maschile. Grazie ai risultati odierni Stati Uniti, Norvegia, Finlandia e Germania superano il turno e vanno a raggiungere le già qualificate, Repubblica Ceca, Russia, Canada e Svezia.

Tutto facile per la formazione a stelle e strisce nel match che la opponeva alla nazionale slovacca. La formazione guidata da Tony GRANATO, dopo un primo tempo, di studio, nel secondo, ha piazzato una doppietta in poco meno di cinquanta secondi grazie a Ryan DONATO e James WISNIEWSKI. Sempre nel secondo drittel è arrivata la segnatura di Mark ARCOBELLO ad arrotondare il vantaggio. Gli slovacchi, in power play hanno accorciato le distanze con Peter CERESNAK ma nel terzo tempo ancora Garrett ROE e Ryan DONATO (doppietta per questo interessante giovane ventiduenne, tesserato per la Harvard University) hanno chiuso definitivamente i conti. Per gli Stati Uniti d’America, dopo la Slovacchia, domani arriva la Repubblica Ceca.
Stati Uniti d’America – Slovacchia 5 – 1 (0:0, 3:1, 2:0)
6391 Spettatori. Arbitri: RANTALA Aleksi e SALONEN Anssi; Giudici di Linea: PIHLBLAD Henrik e SUOMINEN Sakari.
MARCATORI: 21:36 1 – 0 Ryan DONATO; 22:20 2 – 0 PP2 James WISNIEWSKI; 33:30 3 – 0 Mark ARCOBELLO; 36:54 3 – 1 PP1 Peter CERESNAK; 49:52 4 – 1 Garrett ROE; 56:46 5 – 1 PP1 Ryan DONATO.

La Norvegia supera la Slovenia all’overtime, con un goal del ventunenne attaccante Alexander BONSAKSEN già ben conosciuto dai supporters della Iserlohn Roosters, formazione tedesca che milita nella Deutsche Eishockey Liga (DEL). La gara era iniziata bene per gli sloveni che passavano a condurre con un goal dell’attaccante Jas Urbas (Fischtown Pinguins Bremerhaven – DEL2). La rimonta degli scandinavi iniziava col pareggio di Tommy KRISTIANSEN che apriva le porte del tempo supplementare. La gara si decideva dopo tre minuti, grazie alla realizzazione di BONSAKSEN che regalava la vittoria ai suoi colori aprendogli le porte del quarto di finale contro la formazione Russa.
Slovenia – Norvegia 1 – 2 OT (1-0, 0:0, 0:1, 0:1)
6312 Spettatori. Arbitri: STRICKER Daniel e WEHRLI Tobias, Giudici di Linea: LEDERER Vit e LHOTSKY Miroslav
MARCATORI: 06:38 1- 0 PP1 Jan URBAS; 43:06 1 – 1 Tommy KRISTIANSEN; 63:06 1 – 2 Alexander BONSAKSEN.

Limpida vittoria della Finlandia, nella gara contro la Corea del Sud. Eppure i Finnici favoritissimi alla vigilia, hanno corso qualche rischio. Petri Kontiola ha aperto le marcature nel primo tempo, raddoppiando poi a inizio secondo tempo, la rete di Miro Heiskanen, ha ribadito la forza dei finlandesi nelle situazioni di special team. A quel punto sembrava tutto concluso ma i coreani in due minuti hanno riaperto il match, con le marcature di Brock Radunske e Ahn Jin Hui. Il sogno dei padroni di casa è durato poco, però, perché in avvio di terzo tempo la Finlandia ha riaccelerato con Juuso Hietanen, chiudendo i giochi poco prima della sirena con un goal a porta vuota di Sakari Manninen. La Finlandia, domani, è attesa da uno scontro di fuoco con il Canada.
Finlandia – Republica di Corea 5 – 2 (1:0, 2:2, 2:0)
5409 Spettatori. Arbitri: GOFMAN Roman e MAYER Timothy; Giudici di Linea: FLURI Nicolas e LAZAREV Gleb.
MARCATORI: 04:42 1 – 0 PP1 Petri KONTIOLA; 23:44 2 – 0 PP1 Petri KONTIOLA; 26:23 3 – 0 HEISKANEN Miro; 30:06 3 – 1 RADUNSKE Brock; 32:09 3 – 2 AHN Jin Hui; 47:20 4 – 2 PP1 Juuso HIETANEN; 59:53 5 – 2 ENG Sakari MANNINEN.

Nel “derby” tra tedeschi e svizzeri sono i primi a spuntarla ma la resistenza ad oltranza dei rossocrociati, costringe gli avversari ad arrivare fino al tempo supplementare. La gara, molto equilibrata, è stata caratterizzata da un gioco duro come ha dimostrato Cody Almond, espulso dopo soli 9 secondi per un contatto pericoloso, tra collo e testa dell’avversario. I tedeschi hanno approfittato delle susseguente superiorità numerica, sul ghiaccio, per portarsi in vantaggio con Leonhard Pfoderl. Il pareggio degli elvetici è, arrivato in doppia superiorità, grazie a Simon Moser. Con il passare del tempo la partita si è cristallizzata, i contatti si sono intensificati e nessuna delle due è riuscita a prevalere sull’altra. Ci è voluto l’overtime per risolvere la contesa, con Yannic Seidenberg che ha insaccato sfruttando un rebound portando la Germania ai quarti, anche se, domani, contro la Svezia servirà un’impresa.
Svizzera – Germania 1 – 2 OT (0:1, 1:00:00:1)
2878 Spettatori. Arbitri: HRIBIK JanOHLUND Linus; Giudici di Linea: McINTYRE Fraser e SORMUNEN Hannu.
MARCATORI: 01:19 0 – 1 PP1 Leonhard PFODERL; 23:40 1 – 1 Simon MOSER; 60:26 1 – 2 Yannic SEIDENBERG

Tags: