PyeongChang 2018 Donne: Svizzera 5°, Svezia 7°

Svizzera e Svezia vincono le finali di consolazione del torneo femminile di hockey: le elvetiche di misura sul Giappone, le scandinave con un risultato tennistico sulla Corea.

Alla Svizzera basta Evelina Raselli per battere il Giappone: al 3.19, rubato il disco in zona neutra ad Akane Hosoyamada, la rossocrociata brucia il goalie avversario con un fulmineo contropiede.
Svizzera – Giappone 1-0 (1-0; 0-0; 0-0)
Marcatrice: (1-0) 03.19 Evelina Raselli

Sebbene nei primi due periodi la Nazionale delle Tre Corone abbia avuto il pieno controllo della gara, le coreane hanno tenuto testa alle avversarie: subìto lo svantaggio con lo slapshot di Sabina Kuller a coronamento di un cambio di fronte, hanno pareggiato in power play per merito di Soojin Han, che ha finalizzato il passaggio da dietro la porta di Jongah Park, e colpito il palo alla destra di Minatsu Murase per mano di Jingyu Lee dopo averla resa inoffensiva con una finta del corpo; scampato il pericolo, in coda al primo periodo, la Svezia è andata a segno in superiorità con la sassata dalla blu di Emmy Alasalmi, mentre l’azione corale orchestrata da Emma Nordin e Fanny Rask ha permesso a Erika Grahm di allungare nel secondo tempo. La Corea ha alzato bandiera bianca nel terzo tempo ai goal di Annie Svedin, Rask e Lisa Johansson che hanno fissato il punteggio sul definitivo 6-1.

Svezia – Corea 6-1 (2-1; 1-0; 3-0)
Marcatrici: (1-0) 05.50 Sabina Kuller (Fanny Rask – Erica Uden Johansson); (1-1) 06.21 Soojin Han (Jongah Park) PP; (2-1) 19.37 Emmy Alasalmi (Maja Nylen Persson – Anna Borgqvist) PP; (3-1) 36.27 Erika Grahm (Fanny Rask – Emma Nordin); (4-1) 43.05 Annie Svedin (Lisa Johansson – Sara Hjalmarsson); (5-1) 49.31 Fanny Rask (Maria Lindh); (6-1) 57.19 Lisa Johansson (Anna Borgqvist – Sara Hjalmarsson)

Tags: