PyeongChang 2018: debutto amaro per OAR e USA

Inizia con risultati contro pronostico il girone preliminare alle Olimpiadi di PyeongChang. Nel Gruppo B la formazione dell’Olympic Athletes from Russia (O.A.R.), acrostico con il quale si identifica la squadra degli atleti russi ritenuti idonei dalla Commissione del CIO, dopo lo scandalo doping che ha portato all’esclusione del Comitato Olimpico russo dalle Olimpiadi coreane, cede alla Slovacchia, mentre gli Stati Uniti, quarti a Sochi nel 2014, vengono superati dalla sorprendente Slovenia al supplementare.

 

Slovacchia – O.A.R. 3-2 (2-2, 0-0, 1-0)
Parte forte l’OAR, tanto da far sembrare la gara, dopo soli 5′ di gioco, una pura formalità. I russi passano infatti in rapida successione con Gavrikov (0-1) e Kaprizov (0-2) e danno l’impressione di poter dominare il match. I ragazzi di coach Ramsay non si perdono d’animo e, con un tiro senza pretese di Olvecky che si infila tra i gambali di un colpevole Koshechkin (1-2), e un tiro di Bakos che l’estremo russo sfiora ma non trattiene, si portano in parità alla fine del primo periodo (2-2). L’OAR continua a dirigere il gioco e ad avere occasioni, specie in superiorità, ma il penalty killing avversario si dimostra all’altezza. La Slovacchia prende sempre più fiducia fino ad arrivare al goal partita al 48.30, monetizzando una situazione di superiorità concessa dagli avversari con Ceresnak (2-3).

Marcatori: (0-1) 02.54 Vladislav Gavrikov (Vyacheslav Voinov – Sergei Shirokov); (0-2) 04.08 Kirill Kaprizov (Nikita Gusev); (1-2) 16.05 Peter Olvecky (Dominik Granak); (2-2) 17.55 Martin Bakos; (2-3) 48.30 Peter Ceresnak (Marcel Hascak – Martin Bakos) PP.

 

USA – Slovenia 2-3 OT (1-0, 1-0, 0-2, 0-1)
Simile l’andamento della gara al Kwandong Hockey Centre dove gli Stati Uniti, privi come da consolidata tradizione degli NHLer, passano a condurre con con un goal per tempo, dando l’impressione di aver già chiuso la pratica prima del termine (0-2). Nel terzo periodo si dimostra invece fatale agli americani capitan Jan Mursac, che prende per mano la squadra e l’accompagna prima ad agguantare gli avversari (2-2), a poco più di 1′ dalla fine, e poi a sorpassarli con la seconda rete personale nel supplementare (2-3). Ora la lotta nel Gruppo B, che tornerà sul ghiaccio venerdì 16 febbraio, si fa molto incerta ed avvincente.

Marcatori: (1-0) 17.44 Brian O’Neill (Garret Roe – Ryan Donato); (2-0) 32.57 Jordan Greenway (Brian O’Neill – Bobby Sanguinetti); (2-1) 45.49 Jan Urbas (Blaz Gregorc – Luka Vidmar); (2-2) 58.23 Jan Mursac (Blaz Gregorc – Miha Verlic); (2-3) 60,38 Jan Mursac (Rok Ticar – Jan Urbas).

 

CLASSIFICA Gruppo A

  Team PG V VOT PTL P GF/GS PTS
Canada 0 0 0 0 0 0/0 0
Corea del Sud 0 0 0 0 0 0/0 0
Rep. Ceca 0 0 0 0 0 0/0 0
Svizzera 0 0 0 0 0 0/0 0

 

CLASSIFICA Gruppo B

  Team PG V VOT PTL P GF/GS PTS
1 Slovacchia 1 1 0 0 0 3/2 3
2 Slovenia 1 0 1 0 0 3/2 2
3 U.S.A. 1 0 0 1 0 2/3 1
4 O.A.R. 1 0 0 0 1 2/3 0

 

CLASSIFICA Gruppo C

  Team PG V VOT PTL P GF/GS PTS
Finlandia 0 0 0 0 0 0/0 0
Germania 0 0 0 0 0 0/0 0
Norvegia 0 0 0 0 0 0/0 0
Svezia 0 0 0 0 0 0/0 0

Tags: