Al Berna la sfida al vertice. Lugano in difficoltà

A tre giornate dal termine della Regular Season, il Berna consolida la sua leadership grazie al successo nello scontro diretto contro lo Zugo (2-0).  Una deviazione involontaria di pattino di Alain Berger e la rete a porta vuota di Bodenmann, hanno permesso ai campioni in campioni di riscattare la sconfitta di Friborgo (3-2), dove era stato il gol in power-play di Cervenka, a regalare la vittoria ai burgundi. Al secondo posto, lo Zugo mantiene quattro punti di vantaggio sul Bienne, grazie al successo interno contro il Langnau (3-2).

I seeländer stanno dimostrando di essere la vera sorpresa del campionato: vincendo ai rigori a Losanna (2-1), ma, soprattutto, battendo alla Tissot Arena il Lugano (3-1),  i bernesi hanno fatto un deciso passo avanti per la conquista del terzo posto. Grazie alla intensità del suo gioco, il Bienne non ha lasciato infatti scampo ai bianconeri, costruendo il successo soprattutto nel primo periodo con i gol di Pedretti e Micflikier. Il Lugano, appare in netto calo di condizione e farà bene a  sfruttare al meglio la pausa olimpica, affinchè la disfatta interna imprevista contro il Kloten (2-7),  non lasci ulteriori strascichi negativi. Il quarto posto, infatti, potrebbe essere in pericolo, considerando che alla ripresa del campionato, i bianconeri dovranno vedersela proprio contro lo Zurigo, nei confronti del quale i sottocenerini mantengono, allo stato attuale, solo quattro punti di vantaggio. I Lions, infatti, nelle ultime partite ne hanno recuperati ben sei ai bianconeri, grazie alle vittorie contro Langnau (1-0) e Losanna (8-4). Due sconfitte consecutive hanno fatto scivolare invece il Davos al sesto posto. La formazione di Arno del Curto, infatti, dopo essersi inchinata al Langnau (2-1), punita da una rete in power-play di Thuresson, si è fatta sorprendere sul ghiaccio di casa dall’Ambrì (3-2), protagonista di un gran finale di partita. I gol di Kubalik e Zwerger hanno permesso ai leventinesi di ribaltare il risultato a proprio favore.

Gli altri due posti sopra la fatidica linea sono occupati nell’ordine da Friborgo e Ginevra: i burgundi hanno ricevuto un’iniezione di autostima dalla vittoria sul Berna, che ha permesso alla formazione di French di riscattare la sconfitta (4-3) alla Valascia, in una partita decisa dalla rete in overtime di Emmerton. Il Ginevra, invece, mantiene ancora due punti di vantaggio sul Langnau, nono. Dopo la pesante sconfitta interna contro lo Zurigo (4-1), la formazione di Woodcroft è andata a prendersi due punti pesanti a Kloten (4-3), in una partita prima miracolosamente riequilibrata, grazie ai gol nel finale di terzo periodo di Romy e Riat (dalla prossima stagione al Bienne), quindi vinta con il rigore decisivo di Tömmernes.
Le sconfitte contro Bienne ai rigori (2-1) e Zurigo, di cui si è già detto sopra, hanno invece quasi definitivamente condannato ai playout il Losanna. In conclusione, fa ben sperare in chiave playout, la serie di tre vittorie consecutive dell’Ambrì, che sta dimostrando di essere in un ottimo stato di forma, lasciando qualche rimpianto ai tifosi biancoblù, per una stagione che poteva avere un indirizzo diverso, con obiettivi certamente più ambiziosi. Lo stesso si può dire del Kloten, che si è tolto la soddisfazione di travolgere il Lugano alla Resega, mettendo in mostra una linea di assoluto livello come quella formata da Hollenstein, Santala a Praplan.

A fine stagione l’attaccante ventenne Damien Riat, draftato nel 2016 dai Washington Capitals al 4° giro (117a scelta assoluta) lascerà il Ginevra per Biel, dove rimarrà due stagioni.

 

 

Risultati

giovedì 1 febbraio
Ambrì    – Friborgo 4-3 ot
Ginevra  – Zurigo   1-4
Losanna  – Biel     1-2 so
Langnau  – Davos    2-1
venerdì 2 febbraio
Biel     – Lugano   3-1
Davos    – Ambrì    2-3
Friborgo – Berna    3-2
Kloten   – Ginevra  3-4 so
Zurigo   – Losanna  8-4
Zugo     – Langnau  3-2
sabato 3 febbraio
Berna    – Zugo     2-0
Lugano   – Kloten   2-7

Classifica LNA (dopo 47 giornate)
1.Berna     95 punti
2.Zugo      86
3.Biel      82
4.Lugano    79
5.Zurigo    75
6.Davos     73
7.Friborgo  72
8.Ginevra   66
9.Langnau   64
10.Losanna  59
11.Ambrì    51
12.Kloten   44


Top Scorer LNA
#                Club     Punti (reti+assist)
1.D.Jeffrey     (Losanna)  51      (12+39)
2.F.Pettersson  (Zurigo)   48      (24+24)
3.N.Danielsson  (Losanna)  47      (24+23)
4.V.Stalberg    (Zugo)     47      (21+26)
5.A.Ebbett      (Berna)    47      (14+33)

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.T.Stephan          (Zugo)    92,79   2.26
2.L.Genoni           (Berna)   92,71   2.08
3.B.Brust            (Friborgo)92,52   2.33
4.L.Flüeler          (Zurigo)  92,30   2.02
5.J.Hiller           (Biel)    92,29   2.40

Gli highlights di Lugano e Ambrì

Tags: ,