Risorge il Renon, vince il Feldkirch perde ancora il Val Pusteria

Tra i risultati ottenuti in questa trentaquattresima giornata, spicca la sconfitta del Red Bull Hockey Juniors a Lubiana. Il Renon si rimette in moto ai danni del Val Pusteria che subisce la quarta sconfitta consecutiva. Dello scivolone dei giallo-neri ne approfitta il Feldkirch che si prende la quarta posizione.

HC Egna Riwega – FBI VEU Feldkirch 3 – 4 (1-1, 0-2, 2-1)
27 gennaio 2018, ore 19.00, Würth Arena di Egna. Spettatori: 425
Arbitri: BAJT, SUPPER, Giudici di Linea: Arlic, Oberhuber
MARCATORI: 04:16 0:1 Niklas Tikkinen; 10:40 1:1 SH1 Ondrej Nedved; 23:30 1:2 Martin Mairitsch; 39:16 1:3 Martin Mairitsch; 40:27 1:4 Diethart Winzig; 44:12 2:4 Jakub Muzik; 45:28 3:4 Florian Wieser.
La formazione di Michael LAMPERT vince alla Würth Arena di Egna ed approfittando della sconfitta del Val Pusteria a Collalbo, sale al quarto posto della classifica generale. La gara ha visto per i primi due terzi il dominio del Feldkirch che, in apertura del terzo tempo erano, infatti, in vantaggio per 4 a 1 grazie alle segnature di Niklas Tikkinen e Diethart Winzig ed alla doppietta di Martin Mairitsch. L’Egna nell’ultimo drittel ha cercato di rimettere in piedi la gara e per due volte ha costretto goalie Alex Caffi, ex di turno, a raccogliere il puck in fondo alla sua gabbia. Sul 4-3 a quattordici minuti e mezzo dalla sirena, le Oche Selvagge avevano fatto anche un pensierino al poter capovolgere il risultato a loro favore ma, il Feldkirch ha ripreso il controllo delle operazioni e neppure il tardivo tentativo di sostituire il portiere Daniel Morandell con un uomo di movimento ha consentito all’Egna di riacciuffare il risultato di parità.

HK SZ Olimpia Lubiana – Red Bull Hockey Juniors 2 – 0 (0-0, 1-0, 1-0)
27 gennaio 2018, ore 19.15, Hala Tivoli di Lubiana. Spettatori: 330
Arbitri: LAZZERI, MISCHIATTI, Giudici di Linea: Javornik, Markizeti
MARCATORI: 34:12 1:0 Gal Koren; 59:55 2:0 ENG Andrej Hebar.
Il match della Hala Tivoli di Lubiana era, alla vigilia, una delle partite più importanti del sabato sera in chiave playoff e le attese non sono state assolutamente tradite. La vittoria è andata ai padroni di casa che hanno così, momentaneamente, rintuzzato la scalata alle posizioni che contano dei ragazzi di Coach Matt CURLEY. La gara è stata combattutissima e si è decisa proprio a cinque secondi dal temine allorquando, il trentatreenne attaccante sloveno Andrej Hebar, ha infilato la gabbia incustodita del Salisburgo che, sul minimo svantaggio, nel tentativo di pareggiare, aveva tolto il suo portiere per inserire un uomo in più di movimento. La sirena cristallizzava il risultato di due a zero per i padroni di casa che conquistavano i tre punti. Per i giovani Red Bull già domani sera dalle 18,30, sul ghiaccio dell’Olimpico di Cortina, si presenta una grande occasione per un pronto recupero.

EK Zeller Eisbären – HDD SIJ Acroni Jesenice 1 – 0 (1-0, 0-0, 0-0)
27 gennaio 2018, ore 19.30, Eishalle di Zell Am See. Spettatori: 650
Arbitri: OFNER, WIDMANN, Giudici di Linea: Bergant, Miklic
MARCATORI: 07:23 1:0 PP1 Martin Oraze.
Con Zan Jezovsek in panca puniti, una segnatura di Martin Oraze, in power play, al settimo di gara, ha determinato il risultato finale ed ha regalato una preziosissima vittoria in chiave play-off agli Orsi Polari di Zell am See. La formazione austriaca infila così, la quarta vittoria consecutiva e prosegue la sua rimonta alle posizioni che contano. Lo Jesenice, per contro, si trova in una sorta di “limbo” della classifica generale. I Red Steeler sono già certi dei playoff ma dopo aver perso la possibilità di riaprire la corsa per il primo posto nella sconfitta di mercoledì scorso ad Asiago, avevano certamente un minor numero di stimoli rispetto alla formazione del Salisburghese che sta lottando ancora per raggiungere il suo massimo obiettivo stagionale.

EC Bregenzerwald – EHC Alge Elastic Lustenau 5 -3 (1-1, 3-2, 1-0)
27 gennaio 2018, ore 19.30, Messestadion di Dornbirn. Spettatori: 1651
Arbitri: DURCHNER, LENDL, Giudici di Linea: Kalb, Martin
MARCATORI: 07:10 1:0 Kevin Schettina; 19:40 1:1 Jeff Ulmer; 21:59 2:1 PP2 Christian Haidinger; 25:20 3:1 PP1 Daniel Ban; 27:03 3:2 Philipp Koczera; 33:42 4:2 Philipp Pöschmann; 38:22 4:3 Eetu Arkiomaa; 59:31 5:3 ENG Christian Ban.
Il Derby del Vorarlberg metteva in palio punti pesantissimi, finiti nelle mani del Bregenzerwald. Il Lustenau con questa sconfitta, scivola infatti ad otto punti dall’ultima posizione utile per raggiungere i play-off e può probabilmente dare un addio definitivo ai suoi sogni di gloria. Anche questa sfida, come quella di Lubiana, si è decisa ad una manciata di secondi dalla sirena con un ENG, un goal a porta vuota, subìto dalla formazione che nel tentativo di pareggiare aveva tolto il suo portiere.

Rittner Buam – HC Lupi Val Pusteria 1 – 0 (0-0, 1-0, 0-0)
27 gennaio 2018, ore 20.00, Arena Ritten di Collalbo. Spettatori: 828
Arbitri: MORI, MOSCHEN, Giudici di Linea: Bedana, De Zordo
MARCATORI: 21:40 1:0 PP1 Roland Hofer;
Nelle sfide tra Renon e Val Pusteria disputate nella precedente stagione la squadra di casa risultava sempre la vincitrice e questa regola si è ripetuta anche stasera nella 34 ° giornata della Alps Hockey League, che ha visto Armin Helfer & Co., perdere per 1-0 a Collalbo. Dopo il primo terzo a reti inviolate, un goal in apertura di secondo tempo, in power play, ha determinato il vantaggio dei campioni AHL del Renon, mentre nell’ultima drittel, i lupi non sono riusciti a trovare il goal del pareggio. Al Val Pusteria mancavano Eric Pance, Eric Johansson e Benno Obermair mentre per i giallo-neri rientrava finalmente Thomas Erlacher , di nuovo sul ghiaccio dopo una convalescenza di quattro mesi. L’allenatore dell’HCP Petri Mattila ha offerto le seguenti linee d’attacco: Oberrauch-Jacques-Bona, Berger-Andergassen-Ringrose, Erlacher-DiCasmirro-Tauber e Lancsar-Thum-De Lorenzo Meo. Nel roster dei Rittner Buam, debuttava Edoardo Caletti (precedentemente a Cortina).
I campioni in carica dell’AHL sono partiti alla grande, schiacciando i lupi nei primi cinque minuti nel loro terzo di difesa. Poi la situazione, per gli ospiti è migliorata e la seconda linea con Simon Berger, Raphael Andergassen e Sean Ringrose è diventata pericolosa. Sul lato opposto, il singolo Tommaso Traversa ha fallito al minuto undici, la migliore occasione per passare in vantaggio. Nel secondo terzo di gara non sono passati ancora 100 secondi che Roland Hofer ha portato il Buam al comando con un tiro dalla distanza, molto preciso e ben piazzato. All’inizio del terzo periodo, Jean-François Jacques, che ha fatto un discreto primo debutto, non ha potuto capitalizzare una buona occasione per segnare, dopo la preparazione di Max Oberrauch. Sul finale, il Val Pusteria ha mobilitato le ultime forze e ha sviluppato una vivace pressione nella fase finale. L’allenatore dell’HCP Mattila ha spostato perfino Nick Bruneteau all’attacco passando a tre linee con sei difensori. Nell’ultimo minuto, Thomas Tragust è uscito per un sesto uomo di movimento ma tutto è stato senza successo. I Buam, dopo la delusione della sconfitta contro Asiago, si tengono stretta questa soffertissima vittoria. Per il Val Pusteria suona un campanello di allarme in quanto per Bona e compagni quella di oggi è la quarta sconfitta consecutiva.

HC Gherdëina valgardena.it – EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel 2 – 6 (2-1, 0-3, 0-2)
27 gennaio 2018, ore 20.30, Stadio del Ghiaccio Pranives di Selva di Val Gardena. Spettatori: 597.
Arbitri: KUCHER, VIRTA, Giudici di Linea: Giacomozzi, Holzer
MARCATORI: 11:11 1:0 SH1 Linus Lundström; 11:39 1:1 PP1 Peter Lenes; 18:29 2:1 Linus Lundström; 33:18 2:2 Gatis Sprukts; 35:51 2:3 Olegs Sislannikovs; 38:07 2:4 Clemens Kuchinka; 41:55 2:5 Olegs Sislannikovs; 48:04 2:6 SH1 Gatis Sprukts;
La sfida del Pranives tra due formazioni rimaste nel limbo della classifica, è andata agli ospiti di Kitzbühel che, dopo aver sofferto nel primo, sono dilagati nel secondo e nel terzo tempo.

HC Fassa Falcons – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 1 – 9 (0-0, 1-4, 0-5)
27 gennaio 2018, ore 20.30, Stadio Gianmario Scola di Alba di Canazei. Spettatori: 653
Arbitri: KUMMER, LESNIAK, Giudici di Linea: Egger, Stefenelli
MARCATORI: 20:17 1:0 Samuel Rothstein; 23:18 1:1 Mark Lee; 25:24 1:2 Ben Duffy; 28:05 1:3 PP1 Jure Sotlar; 31:42 1:4 Fabian Hackhofer; 41:18 1:5 PP1 Ivan Deluca; 42:09 1:6 Hannes Oberdorfer; 43:06 1:7 Jure Sotlar; 44:04 1:8 Fabian Hackhofer; 47:24 1:9 Mark Lee.
Il Vipiteno passa a passo di carica dalla pista ghiacciata di Stadio Gianmario Scola di Alba di Canazei e conquista tre punti importantissimi per la conquista dei play-off. Già all’andata i Broncos si erano imposti con un perentorio 8:1.

CLASSIFICA GENERALE AHL

1 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (34 gare) 83 punti,
2 – Rittner Buam (34 gare) 81 punti,
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (35 gare) 74 punti,
4 – FBI VEU Feldkirch (32 gare) punti 62,
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (34 gare) 60 punti,
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (35 gare) 60 punti,
7 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (34 gare) 56 punti,
8 – EC Bregenzerwald (34 gare) 55 punti,

9 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (33 gare) 51 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (33 gare) 51 punti,
11 – Red Bull Hockey Juniors (29 gare) 49 punti,
12 – EHC Alge Elastic Lustenau (34 gare) 47 punti,
13 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel (32 gare) 39 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (34 gare) 33 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (35 gare) 24 punti,
16 – HC Fassa Falcons (34 gare) 20 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (32 gare) 7 punti.

Tags: