Risorgono Cortina e Gherdëina. Renon ed Asiago matematicamente ai Playoff

Questo sabato, complice la partecipazione del Renon alla Final Four di Continental Cup, erano in calendario sette incontri nella Alps Hockey League, nelle quali le prime inseguitrici dei campioni d’Italia, sono, tutte, andate a conquistare i tre punti. Negli altri incontri ha parzialmente convinto il Feldkirch vincendo, in rimonta ed all’Overtime contro il Kitzbühel mentre si sono inceppate il Lubiana ed il Val Pusteria. A centro classifica tornano a sorridere Cortina e Lustenau, mentre in coda spiccano il largo successo del Gherdëina ad Egna e la vittoria della Cenerentola Klagenfurt II sul ghiaccio di Salisburgo. Infine, riportiamo una curiosità: con i risultati maturati ieri sera, i Rittner Buam e l’Asiago si sono matematicamente garantite, l’accesso ai play-off per la conquista del secondo titolo di Campione AHL.

La sesta edizione del derby sloveno va ai “Red Steelers” che, bissano e migliorano nel punteggio, la vittoria (per 6 – 2), nell’ultima sfida disputata a Lubiana. I padroni di casa decidono a loro favore la gara, grazie ad un secondo tempo spettacolare, nel quale i ragazzi di Gaber GLAVIC infilano per sei volte la gabbia difesa da Tilen Spreitzer. Con i tre punti conquistati, lo Jesenice rafforza la sua terza posizione in classifica generale. L’Olimpia di Lubiana, che quest’anno non riesce a brillare nelle sfide nazionali, scivola al sesto posto, una posizione che, comunque, vuol dire certa qualificazione ai play-off.

Il Gherdëina stravince il derby altoatesino sulla pista ghiacciata di Egna, con un punteggio così largo che era davvero difficile pronosticare alla vigilia. Le Oche Selvagge passano per prime in vantaggio con un goal di Andrea Maino, poi c’è solo spazio per il gioco ed i goal delle “Furie Rosse” che segnano a ripetizione con le doppiette di Simon Pitschieler e Gabriel Vinatzer, e le realizzazioni di Linus Lundström, Radel Deyl, David Roupec e Derek Eastman.

Il Klagenfurt-II, ultima nella classifica della AHL, vince all’overtime alla Eisarena di Salisburgo. I ragazzi di Ryan FOSTER riscattano la sofferta sconfitta per 3:2 subita proprio nella cittadina carinziana, superando i giovani Tori Rossi all’Overtime. I goal, durante i tempi regolamentari, portano le firme di Lukas Kainz e Victor Östling per i salisburghesi, mentre per gli ospiti hanno segnato Christoph Duller e Philipp Kreutzer. All’extra-time, il goal decisivo, arriva per merito di Christian Jennes che regala due punti alle Giubbe Rosse. Per i ragazzi della Città di Mozart il riscatto può arrivare sin dalla prossima gara, in programma domani allorquando a Salisburgo arriverà il Lubiana.

L’Asiago coglie sul ghiaccio di Vipiteno il dodicesimo risultato utile consecutivo. La vittoria regala ai giallo-rossi tre punti che consolidano la loro classifica e li catapultano ad un solo punto dal Renon. Le reti dell’Asiago sono state siglate, tutte in power play, rispettivamente da Anthony Bardaro, Matteo Tessari e Michele Stefan. Per i Broncos, il goal del momentaneo 1-2, è stato segnato in situazione di uomo in meno (short-hand) da Ivan Deluca.

Per il Kitzbühel quella di Feldkirch sembrava proprio la gara buona per poter ottenere la prima vittoria, dopo 14 sconfitte esterne consecutive. I Tirolesi avevano anche ben impostato il match che li aveva visti avanti, praticamente, per tutta la gara. Ma anche in questa occasione Le Aquile hanno dovuto subire la sesta vittoria consecutiva nelle sei gare disputate contro la formazione del Voralberg. Il Feldkirch, infatti, ha vinto il derby Austriaco contro il Kitzbühel, con un goal del centro americano Steven Birnstill, siglato dopo soli quarantasette secondi dall’inizio dell’overtime. Con i due punti conquistati, la formazione di Michael LAMPERT, mantiene saldamente la quarta posizione in classifica generale. L’andamento del match è stato molto incerto ed i padroni di casa sono sempre stati costretti a rincorrere, riuscendo a riagguantare il risultato, solo a due minuti dalla sirena ed a farlo volgere a loro favore all’extratime.

I Wälder interrompono la loro bella serie positiva di cinque vittorie consecutive davanti al Lustenau che stravince il derby del Voralberg disputato alla Rheinhalle, davanti a quasi 1750 spettatori. Una doppietta di Maximilian Wilfan apre la porta alla goleada dei Leoni giallo-verdi, altri due goal li segna Jeff Ulmer mentre le segnature di Yan Stastny e Philipp Putnik, arrotondano ulteriormente il risultato. L’unico goal del Bregenzerwald porta la firma di Christian Ban.

Il Cortina si prende la rivincita dopo le delusione natalizie e vince al Lungo Rienza di Brunico con un goal, in power play, del solito Ridley Brace, a circa sei minuti dalla sirena. Indubbiamente la sosta ed il riposo hanno rigenerato gli Scoiattoli che, temibili nello scontro secco, pagano dazio nelle sfide ravvicinate a causa di un roster un po’ troppo corto.

Risultati e Classifica:

HDD SIJ Acroni Jesenice – HDD SZ Olimpia Lubiana 7 – 2 (0-1, 6-1, 1-0)
Sab, 13.01.2018: (18:00). Podmezakla di Jesenice.
Arbitri: FICHTNER, MOSCHEN, Bärnthaler, Piras.

HC Egna RIWEGA – HC Gherdëina valgardena.it 1 – 8 (1-2, 0-4, 0-2)
Sab, 13.01.2018: (19:00); Würtharena di Egna.
Arbitri: LEGA, WALLNER, Basso, Rinker.

Red Bull Hockey Juniors – EC-Klagenfurt II 2 – 3 O.T. (0-0, 0-1, 2-1, 0-1)
Sab, 13.01.2018: (19:15). Eisarena di Salisburgo.
Arbitri: HÖLLER, RUETZ, Legat, Tschrepitsch.

SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 1 – 3 (0-1, 0-1, 1-1)
Sab, 13.01.2018: (19:30) Weihenstephan Arena di Vipiteno.
Arbitri: BENVEGNU, MISCHIATTI, P. Giacomozzi, Terragni.

FBI VEU Feldkirch – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel 4 – 3 O.T. (0-1, 1-1, 2-1, 1-0)
Sab, 13.01.2018: (19:30) Voralberghalle di Feldkirch
Arbitri: KUCHER, PIANEZZE, F. Giacomozzi, Rigoni.

EHC Alge Elastic Lustenau – EC Bregenzerwald 6 – 1 (2-0, 2-1, 2-0)
Sab, 13.01.2018: (19:30). Rheinhalle di Lustenau.
Arbitri: KUMMER, VIRTA, DeZordo, Wiest.

HC Val Pusteria Lupi – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 0 – 1 (0-0, 0-0, 0-1)
Sab, 13.01.2018: (ore 20:00) Stadio Lungo Rienza di Brunico.
Arbitri: LESNIAK, STRASSER, Bergant, Kalb.

CLASSIFICA GENERALE AHL
1 – Rittner Buam (31 gare) 75 punti.
2 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (31 gare) 74 punti.
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (30 gare) 68 punti.
4 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (32 gare) 60 punti.
5 – FBI VEU Feldkirch (30 gare) punti 59
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (32 gare) 57 punti.
7 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (32 gare) 50 punti,
8 – EC Bregenzerwald (32 gare) 49 punti,
9 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (32 gare) 48 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (31 gare) 45 punti,
11 – Red Bull Hockey Juniors (24 gare) 40 punti,
12 – EHC Alge Elastic Lustenau (29 gare) 38 punti,
13 – HC Gherdëina valgardena.it (32 gare) 33 punti,
14 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel, (28 gare) 32 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (33 gare) 24 punti;
16 – HC Fassa Falcons (30 gare) 20 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (31 gare) 7 punti.

Dom, 14.01.2018: (17:30). Eisarena di Salisburgo.
Red Bull Hockey Juniors – HK SZ Olimpia Lubiana
Arbitri: KUMMER, SUPPER, Bizalj, Miklic.

Tags: