I Buam stravincono (3-0) il derby col Val Pusteria

Con un perentorio 3 a 0 i Rittner Buam vincono il derby contro il Val Pusteria, mantenendo la testa del Campionato AHL e conquistando la prima posizione del girone di qualificazione alla finale scudetto IHL. Per la FINAL FOUR, che si disputerà il prossimo 10 – 11 febbraio, i risultati della serata, decidono anche gli accoppiamenti delle semifinali che saranno: Rittner Buam – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan e Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 – HC Lupi Val Pusteria.
Nella calza della Befana, appunto, i dolcetti sono soltanto per i “ragazzi dell’Altopiano di Renon”, [ricordiamo ai pochi che non lo sapessero che Buam in dialetto sudtirolese vuol dire ragazzo e che quindi Rittner Buam significa i ragazzi dell’altopiano di Renon] mentre il Val Pusteria che pure ci aveva convinto nelle sue ultime apparizioni, ci trova soltanto … cipolle e carbone.
La gara è stata incerta, almeno nel risultato, fino al primo goal dei padroni di casa, ma già, dall’avere sciupato un doppio power play, si era capito che per il Val Pusteria, la “calza della Befana” conteneva solo sorprese spiacevoli.

Per l’occasione gli ospiti recuperavano Danny Elliscassis e Maximilian Lancsar e dovevano fare a meno, solo, del lungo degente, Thomas Erlacher. Il primo tempo è stato molto tattico, estremamente nervoso, le due formazioni hanno giocato molto contratte e con simile situazione tecnico-tattica, il risultato poteva essere sbloccato soltanto da una prodezza individuale, quale è stata quella ha portato alla segnature di Alex Frei, un “ex” che ogni volta che incontra il Val Pusteria, trova il modo di farsi rimpiangere. La partita si è disputata davanti ad una bella cornice di pubblico con nutrita presenza dei tifosi venuti dalla Val Pusteria. Il primo brivido lo procura Raphael Andergassen con un tiro, al 04:10, che il portiere trattiene a stento. La risposta dei Buam arriva 20 secondi più tardi con una botta di Bradely Cole sulla quale Tragust offre il rebound, ma, per fortuna degli ospiti, la difesa allontana. Al 08:22 per fallo su De lorenzo meo, Andreas Lutz va in panca puniti, seguito poco dopo da Roland Hofer ma, prima in 5 vs 3 e poi in 5 vs 4 il Val Pusteria non riesce a cingere d’assedio la gabbia di Killeen, che non corre, praticamente, alcun pericolo. Una successiva penalità comminata a Patrick Bona per trattenuta al bastone, ha identico esito. Il vantaggio per i Buam, (14:31) arriva grazie ad una azione personale di Alex Frei che, nel terzo difensivo dei Lupi, si incunea tra due avversari si allunga il puck col bastone e si ritrova a tu per tu con Tragust beffandolo con un tiro che sfila in mezzo ai gambali. Al 16:29, il Val Pusteria avrebbe l’occasione per pareggiare i conti. Il tutto parte da una azione travolgente di Elias Thum che serve un disco a Di Lorenze meo, il quale ha uno spunto rapido che lo porta davanti al portiere, ma, a quel punto, non trova la freddezza per individuare una falla nella difesa, attenta, di Patrick Killeen che riesce a bloccare la sua conclusione.
Sul finale di tempo il Val Pusteria aumenta il suo ritmo di gioco, costringendo i Buam ad un paio di interventi fallosi che costano la contemporanea penalità a Thomas Spinell e Simon Kostner. Il minuto e ventitre di doppio power play che manca alla sirena non viene sfruttato, ancora una volta, dai Lupi che sembrano stasera, sicuramente stanchi e giocano un po’ troppo contratti, dando l’impressione di essere insicuri dei loro mezzi.
Nel secondo drittel i Buam premono sull’acceleratore e dimostrano di essere, almeno per stasera, di un livello superiore ai gialloneri. Il raddoppio arriva al minuto 23:32, con un bel tiro da fuori di Ivan Tauferer che si infila all’angolino destro della porta di Tragust. Il Val Pusteria accusa il colpo ed i Buam sono padroni del ghiaccio ed il 3 a 0, arriva, “quasi per atto dovuto”, al minuto 33:19. Con la difesa del Val Pusteria assolutamente maldisposta, Alexander Eisath, con un tiro dalla sinistra dello schieramento d’attacco, trova, ancora una volta, il varco giusto per battere Thomas Tragust.
Nel terzo tempo il Val Pusteria, cerca, almeno, la rete della consolazione, ma sono sempre i Buam a mantenere il pallino del gioco. Al 54:33, in controfuga, Oscar Ahlströhm tira e sulla ribattuta Thomas Spinell cerca il goal: il puck danza vicino alla linea di porta e viene allontanato da Armin Hofer. La serata negativa degli ospiti si mostra in tutta la sua ampiezza allorquando, al 50:04, su un power play di 4 minuti per sanzione a Alex Frei, i Lupi non riescono ad imporre neppure il diamante, per poter stringere d’assedio la gabbia di Killeen. In definitiva abbiamo visto un bel Renon ed un Val Pusteria sotto tono, forse per la stanchezza dovuta all’aver giocato due partite in meno di 24 ore visto lo spostamento, per il cattivo tempo, di Brunico-Fassa che si è giocata, appunto, venerdì sera.

Rittner Buam – HC Lupi Val Pusteria / HC Lupi Val Pusteria / Pustertal Wölfe 3-0 (1-0, 2-0, 0-0)
06.01.18, ore 19:00; Arena Ritten di Collalbo. Spettatori: 1331.
Arbitri: PIANEZZE Claudio e SUPPER Andreas; Giudici di Linea: BEDANA Alessio e RINKER Daniel.
MARCATORI: 14:31 1:0 Alex Frei; 23:32 2:0 Ivan Tauferer (Simon Kostner – Borgatello); 33:19 3:0 Alexander Eisath (Tauferer – Vigl);