Il Val Pusteria vince 4 a 0 a Cortina

Un bellissimo Val Pusteria bissa la vittoria di quattro giorni fa e mette al tappeto il Cortina con una pesante 4 a 0. La vittoria, se ci è consentito dirlo, rispetto a quella, sofferta, del 30 dicembre, è stata indiscussa, sia nel gioco che nel punteggio. La gara, dopo un inizio incerto, infatti, non ha avuto storia ed il dominio degli ospiti è parso, francamente, netto.
Sfruttando i cambi frequenti delle quattro linee, che gli hanno consentito di giocare con maggiore velocità rispetto agli avversari, il Val Pusteria ha messo in grande difficoltà la difesa del Cortina, spesso saltata con lanci lunghi e precisi che mettevano l’uomo davanti alla porta con una certa frequenza. La prima occasione dell’incontro (04:03) arriva, comunque, per i padroni di casa ed è il super bomber Riley Brace che, in mezzo a tre giocatori del Val Pusteria riesce a tirare, colpendo in pieno la traversa. Il primo goal degli ospiti arriva quattro minuti dopo, con una azione tutta in velocità. Un passaggio di Andergassen (08:13) fa arrivare il disco dalla parte opposta dello schieramento d’attacco a Bruneteau, il terzino non si fa pregare: lo mette nel mezzo dove arriva Lukas Tauber che, da due passi, segna a mezz’altezza. Un power play (Althuber nel pancone di puniti) consente agli scoiattoli di mettere pressione alla difesa dei gialloneri. Passato il momento di difficoltà il Val Pusteria torna a macinare il suo gioco e nel breve intervallo di 100 secondi, trova per due volte la via del goal. Il 2-0 arriva al 15:14 e nasce da una azione di Andergassen con servizio per Bona che piazza il disco in mezzo per Lancsar, questi arriva in velocità e lo insacca alle spalle di Marco De Filippo Roia. Il Val Pusteria è padrona del ghiaccio ed il 3-0 arriva con azione in fotocopia, concretizzata da Nate Dicasmirro.

Il secondo tempo non è spettacolare come il primo. E’ molto più nervoso, il Cortina non ci sta a perdere e mette il match su un piano più fisico. Gli scontri si moltiplicano, ed esponenzialmente, cala il livello del gioco. Coach Drew Omicioli sposta con più frequenza Edoardo Caletti al fianco di Zachary Torquato e Riley Brace per cercare di forzare il blocca difensivo del Val Pusteria che arretra un po’ la sua spinta offensiva. Un ottimo Thomas Tragust, salva in un paio di occasioni la sua gabbia dalla capitolazione. Il momento di maggiore pressione dei padroni di casa coincide con il power play conseguente alla sanzione comminata a Tragust (spostamento volontario della gabbia). Al posto del goalie pusterese è Max Oberrauch ad accomodarsi nel pancone dei puniti e, nei successivi due minuti, il portiere giallonero ha il suo bel daffare per mantenere intonsa la sua porta.
Nel terzo drittel il Cortina cerca disperatamente almeno il goal che possa riaprire la gara. Al minuto 46:20 crea una mischia paurosa sotto porta giallonera, nata da una conclusione di Brace e, pochi secondi dopo, (46:37) Torquato porta un altro terribile pericolo alla gabbia di Tragust. Il Val Pusteria si difende con affanno e coach Mattila chiama il Time-Out per riorganizzare le fila dei suoi. Il Cortina prosegue i suoi assalti ma continua a cozzare contro un ben costruito, muro difensivo. Il Cortina, piano piano, si spenge ed allora arriva il goal del 4 a 0 che nasce sull’asse Bona – Oberrauch con il servizio del primo al secondo il quale, dalla blue, infila l’angolino basso sulla destra della porta di Marco De Filippo Roia.
Con la vittoria, il Val Pusteria conquista, matematicamente, l’accesso alla FINAL FOUR SCUDETTO mentre Thomas Tragust, in grande spolvero, festeggia il suo 4° shutout del campionato.

Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro – HC Lupi Val Pusteria 0-4 (0-3, 0-0, 0-1)
02.01.18, ore 20:45, Stadio Olimpico di Cortina, spettatori: 879
Arbitri: FAJDIGA Ales e LAZZERI Alex; Giudici di Linea: BEDANA Alessio e PAGON Natasa.
MARCATORI: 08:13 0:1 Lukas Tauber (Bruneteau – Andergassen); 15:12 0:2 Maximilian Lancsar (Bona- Andergassen); 16:53 0:3 Nate DiCasmirro (Tauber – Hofer); 52:05 0:4 Max Oberrauch (Bona).

GIRONE SUD A:
HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe 11 punti,
Rittner Buam 9 punti,
Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 4 punti,
HC Fassa Falcons 0 punti.