Si fa calda la lotta per la supremazia nelle classifiche IHL Elite e AHL

Si fa sempre più interessante, ed incerta, la sfida per le classifiche di IHL Elite ed AHL.
Nelle due classifiche dei gironi IHL, dalle quali usciranno le quattro formazioni che si disputeranno lo scudetto italiano, ci sono situazioni diametralmente differenti. Infatti, mentre nel Girone B Asiago e Vipiteno (l’ordine finale tra le due si deciderà probabilmente nelle prossime fide tra le due formazioni) sembrano, praticamente, favorite nella corsa alla qualificazione. Nel Girone A, un “girone di ferro” che comprende, oltre al Fassa, il Cortina i Rittner Buam ed il Val Pusteria, la bagarre, fra queste tre ultime formazioni, è accesissima e solo le prossime sfide in programma fino al sei gennaio, potranno chiarirci l’esito finale della contesa.
La mini-crisi dei Buam (4 punti nelle ultime tre partite), ha fatto in modo che l’Asiago (sette vittorie nelle ultime sette gare disputate) si sia fatto sotto nella classifica AHL, nella quale, i vicentini, hanno messo i loro rivali nel mirino, essendo “soltanto”, tre punti indietro ma con una gara in più da disputare.

Insomma, con queste premesse, pare proprio che quello che andrà ad iniziare, sarà un anno, hockeysticamente parlando, molto, ma molto interessante.

28.12.2017: WSV Sterzing Broncos Weihenstephan – HC Neumarkt Riwega 7:2 (2:1; 3:1; 2:0)
La sfida tra Vipiteno ed Egna non ha avuto praticamente storia. In quanto i Broncos si sono dimostrati, almeno stasera, troppo forti per le Oche Selvagge. Dopo la vittoria esterna di Selva di Val Gardena, la formazione dell’alta Val d’Isarco, giunta a quota sei in classifica generale nel girone per la classificazione alla Final Four per lo Scudetto di IHL, ha già la qualificazione a portata di mano e può permettersi il lusso di giocare, senza grossi patemi d’animo, la prossima sfida di sabato sera all’Hodegar di Asiago.

28.12.2017: HC Fassa Falcons – HC Lupi Val Pusteria / Pustertal Wölfe 2:6 (1:1; 1:1; 0:4)
I Lupi superano la tenace resistenza della formazione ladina soltanto nel terzo tempo. La gara inizia in salita per la formazione ospite che passa in svantaggio grazie al goal di Jari Monferone. Il pareggio porta la firma del rientrante Nick Bruneteau. Nel secondo tempo è “l’eterno” Amme Helfer che in power play infila il puck sotto la traversa per il vantaggio dei suoi. Ma il Fassa non molla ed in superiorità numerica restituisce “la gentilezza” col goal di Sebastiano Soracreppa che fissa il risultato sul 2 – 2 al quarantesimo di gioco. Il punteggio torna a sorridere agli ospiti che approfittano di uno svarione per insaccare, ancora con Armin Helfer. Il Fassa adesso ha il fiato corto ed i lupi possono arrotondare il bottino grazie alle ulteriori segnature di Patrick Bona, Max Oberrauch e Simon Berger. Per il Val Pusteria atteso sabato dal difficile match casalingo contro il pimpante Cortina, questa al Gian Mario Scola è la terza vittoria consecutiva.

28.12.2017: Rittner Buam – S.G. Cortina Hafro 4:3 d.t.r. (0:1,2:2,1:0,0:0,1:0)
Del match di Collalbo ne abbiamo già abbondantemente scritto in cronaca. Vogliamo tornare a parlarne dicendo che il Cortina ci ha veramente ben impressionato. La formazione di Omiccioli è veramente una gran bella squadra. Ha forse l’unica pecca di giocare prevalentemente con tre linee poiché in quarta, complice anche le assenze di Federico Adami ed del difensore Luca Zandonella, oltre a Patrick Rizzo, ha giovani che debbono ancora farsi le ossa, ma possiede probabilmente la miglior prima linea del torneo. Inoltre, almeno ieri sera, “la terza” con Diego Iori ed Andrea Moser sugli scudi, ha fatto vedere i sorci verdi all’esperta difesa dei Campioni di Collalbo. Del Renon che cosa dire? La formazione dell’altopiano non ha (almeno per chi come me l’ha vista molte volte) molti segreti. E’ sicuramente una squadra che non molla mai. E’ una squadra che fa “degli attributi” una delle sue doti maggiori. Forse, anche a cuasa di una stagione molto lunga e densa di impegni importanti, non sta attraversando il suo migliore momento di forma, ma supplisce a ciò con la grinta e la volontà che le conosciamo e siamo certi che chiunque, in Italia o nel campionato transnazionale, vorrà vincere, dovrà fare i conti con loro.

28.12.2017: HC Gherdëina valgardena.it – Migross Supermercati Asiago Hockey 5:6 (3:3; 1:3; 1:0)
L’Asiago stenta più del previsto ad avere la meglio delle Furie Rosse. Nel primo tempo le squadre accendono i fuochi d’artificio realizzando sei reti, equamente suddivise, ben quattro delle quali in situazione di power play. Apre le danze il Gherdëina che va in goal con Florian Moroder. I Leoni giallo-rossi in due minuti vanno a segno ben tre volte grazie ai centri di Marco Rosa (powerplay), Alex Gellert (powerplay) e Matteo Tessari. La reazione dei padroni di casa è vibrante ed il pareggio in ventinove secondi è servito, grazie ai goal di Derek Eastman e Benjamin Kostner. Nel secondo tempo l’Asiago costruisce la sua vittoria andando a segno con Phil Pietroniro, Anthony Bardaro e Michael Sullivan (in powerplay) mentre Gabriel Senoner Andreas Vinatzer, quest’ultimo nel drittel finale, addolciscono la pillola della sconfitta casalinga. Per il Gherdëina si è trattato di una prestazione, tutto sommato, positiva ma è l’Asiago a festeggiare, con la settima vittoria di fila, il comando, con sei punti, del Girone Sud B della IHL Elite al pari del Vipiteno.

28.12.2017: HDD SIJ Acroni Jesenice – EC-KAC II 7:1 (2:1, 4:0, 1:0)
Per lo Jesenice era obbligatorio riscattare, prima possibile, la brutta sconfitta casalinga, di due giorni prima, contro il Salisburgo e della rabbia della formazione slovena ne hanno fatto le spese, le Giovani Giubbe Rosse che sono state travolte da un pesante 7 – 1. La determinazione dei padroni di casa è apparsa subito evidente allorquando, in un minuto e mezzo, dal sesto all’ottavo, hanno siglato due goal a coronamento di una pressione che, peraltro, è stata asfissiante per tutto l’intero incontro.

28.12.2017: EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel – FBI VEU Feldkirch 2:3 (0:1,1:2,1:0)
Il Feldkirch supera con fatica il Kitzbühel che non riesce a dare continuità all’ultima, prestigiosa, vittoria sul Renon. La sfida dello Sportpark Kapserbrücke è stata, nel punteggio, sempre nelle mani degli ospiti che si sono portati addirittura sullo 0 – 3 in loro favore. I Tirolesi hanno cercato la disperata rimonta ma, dopo aver ottenuto il 2 – 3, nonostante restassero ancora quattordici minuti da giocare, non sono riusciti a superare l’attenta guarda del portiere Alex Caffi. I tre punti vanno alla formazione del Voralberg che mantiene la quarta posizione, e rintuzza i tentativi da parte di Val Pusteria e Olimpia Lubiana (entrambe vincenti) di superarla in classifica.

28.12.2017: EC Bregenzerwald – EHC Alge Elastic Lustenau 5:1 (0:0,0:1,5:0)
Il Lustenau cade fragorosamente al Messestadion di Dornbirn contro il Bregenzerwald. Entrambe le formazioni venivano da due risultati positivi, il Lustenau dalla prestigiosa vittoria nell’altro derby del Voralberg contro il Feldkirch, mentre i nero-verdi di casa avevano sbancato la Eishalle di Zell am See infliggendo agli “Orsi Polari” un pesantissimo 8 – 4. La gara si è decisa nel terzo drittel nel quale i “Wälder”, sospinti da un Christian Ban inarrestabile, hanno inflitto ai leoni giallo-verdi un parziale di 5 – 0.

28.12.2017: HK SZ Olimpija – Red Bull Hockey Juniors 4:1 (0:0, 1:0, 3:1)
L’Olimpia decide a suo favore la sfida della Tivoli Hall di Lubiana contro la rampante formazione giovanile di Salisburgo. I Draghi hanno fatto loro l’incontro nel terzo drittel, grazie a due goal di Zibelsky e Selan. Il disperato tentativo finale dei giovani della città di Mozart, di riaprire la gara, inserendo un uomo in più di movimento al posto del portiere, non ha dato l’esito sperato. Il Salisburgo, dopo una lunga striscia positiva di vittorie, deve ammainare bandiera ed i tre punti restano nelle mani della formazione di casa che fra due giorni, nel derby sloveno contro lo Jesenice, cercherà una prima vittoria sui loro più grandi rivali, dopo i due derby persi consecutivamente, in questa stagione agonistica.

Risultati e Marcatori:
Alps Hockey League, giornate: 36/37:

28.12.2017: HDD SIJ Acroni Jesenice – EC-KAC II 7:1 (2:1,4:0,1:0)
Arbitri: PODLESNIK, SUPPER; spettatori: 500
Marcatori: JES: Tavzelj (7. – Magovac), Jezovsek (9. – Sturm), Logar (25./pp – Urukalo, Brus; 45.), Basic (28. – Tavzelj, Magovac), Brus (37. – Piispanen, Kalan), Kalan (40. – Piispanen)
Marcatori: KAC: Obersteiner (20. – Kernberger, Greier)

28.12.2017: HK SZ Olimpija – Red Bull Hockey Juniors 4:1 (0:0,1:0,3:1)
Arbitri: OFNER, WALLNER; spettatori: 230
Goals OLL: Koren (25. – Snoj, Uduc; 43./pp – Cepon, Udic), Zibelnik (58. – Koren, Uduc), Selan (60./EN)
Goal RBJ: Klöckl (58./sh – Quaas, Blüml)

28.12.2017: EC Bregenzerwald – EHC Alge Elastic Lustenau 5:1 (0:0,0:1,5:0)
Referees: RUETZ, STRASSER; spettatori: 1.851
Goals ECB: D. Ban (44./sh – C. Ban; 46. – Waldhauser, Fussenegger; 55. – Egger, Siutz), Wolf (58. – C. Ban), Egger (58. – Siutz)
Goal EHC: Stastny (24. – Ulmer)
28.12.2017: EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel – FBI VEU Feldkirch 2:3 (0:1,1:2,1:0)
Referees: DURCHNER, FICHTNER; spettatori: 893
Goals KEC: Lidström (40./pp – Jancar, Eriksson), Wirl (47. – Schröder, Kuchina)
Goals VEU: C. Draschkowitz (14./pp – Birnstill, Tikkinen), Tikkinen (30. – Puschnik, M. Witting), Stanley (38. – Samardzic, Fekete)

28.12.2017 HC Fassa Falcons – HC Lupi Val Pusteria / Pustertal Wölfe 2:6 (1:1; 1:1; 0:4)
Referees: KUCHER, VIRTA. Bedana, Holzer. Spettatori: 1283.
Goals FAS: 1:0 Monferone (11./Klimicek-Rothstein); 2:2 S. Soracreppa (37./PP1/Di Diomete);
Goals PUS: 1:1 Bruneteau (18./E.Johansson-M.Oberrauch); 1:2 A.Helfer (26./PP1/Andergassen-E. Johansson); 2:3 A.Helfer (46./Di Casmirro-Bona); 2:4 Bona (57./E.Johansson-D.Elliscasis); 2:5 M.Oberrauch (57./PP1/A.Hofer-A.Helfer); 2:6 S.Berger (58./PP1/Bruneteau-Di Casmirro);

28.12.2017 WSV Vipiteno / Sterzing Broncos Weihenstephan – HC Egna / Neumarkt Riwega 7:2 (2:1; 3:1; 2:0)
Referees: MORI, MOSCHEN, Rigoni, Wiest. Spettatori: 702.
Goals WSV: 1:0 Deanesi (11./PP1/Nyren-Lee); 2:1 Deanesi (19./PP1/Duffy-Nyren); 3:1 Hackhofer (22./PP1/H.Oberdorfer-I.Deluca); 5:2 Gabri (39./L.Felicetti-Kofler); 6:2 Duffy (52./Mantinger-Sotlar); 7:2 Sotlar (59./Deanesi-Duffy);
Goals HCN: 1:1 A.Sullmann (17./Brabenec-Harcharik); 3:2 Nedved (32.);

28.12.2017: Rittner Buam – S.G. Cortina Hafro 4:3/SO (0:1,2:2,1:0,0:0,1:0)
Referees: LAZZERI, LEGA, Piras, Terragni. Spettatori: 877.
Goals RIT: 1:1 O. Ahlströhm (23./PP1/Borgatello-Lutz); 2:2 Frei (36./PP1/T.Spinell); 3:3 Lutz (43./ O. Ahlströhm – Cole); 4:3 V. Ahlströhm (65./SO)
Goals COR: A.Moser (8./Iori-De Zanna); 1:2 Torquato (35./Brace-Alverà); 2:3 A.Moser (38./SH1/Iori-Lacedelli);

HC Gherdëina valgardena.it – Migross Supermercati Asiago Hockey 5:6 (3:3; 1:3; 1:0)
Referees: BENVEGNU, PIANEZZE, Egger, Giacomozzi. Spettatori: 820.
Goals GHE: 1:0 F.Moroder (4./Glueck-S.Pitschieler); 2:3 Eastman (12./PP2/Roupec-Lundstrom); 3:3 B.Kostner (12./PP2/Deyl-S.Pitschieler); 4:6 G.Senoner (37./Deyl-Glueck); 5:6 A.Vinatzer (42./PP1/Roupec-Lundstorm);
Goals ASH: 1:1 Rosa (6./PP1/Gellert-Scandella); 1:2 Gellert (7./PP1/Nigro-Bardaro); 1:3 M. Tessari (Magnabosco-Gellert); 3:4 P.Pietroniro (24./M.Sullivan-Magnabosco); 3:5 Bardaro (25./Pace-Rosa); 3:6 M.Sullivan (30./P.Pietroniro-M.Stevan)

Classifica IHL Elite:
GIRONE SUD A:
HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe 5 punti,
Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro 4 punti,
Rittner Buam 3 punti,
HC Fassa Falcons 0 punti.

GIRONE SUD B:
Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 6 punti,
WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan 6 punti,
HC Gherdëina valgardena.it 0 punti.
HC Egna /Neumarkt Riwega 0 punti.

CLASSIFICA GENERALE AHL:
1 – Rittner Buam (27 gare) 63 punti.
2 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (26 gare) 60 punti.
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (25 gare) 56 punti.
4 – FBI VEU Feldkirch (27 gare) punti 52
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (27 gare) 51 punti.
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (27 gare) 50 punti.
7 – EC Bregenzerwald (28 gare) 46 punti,
8 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (27 gare) 45 punti,
9 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (27 gare) 43 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (27 gare) 37 punti,
11 – EHC Alge Elastic Lustenau (27 gare) 36 punti
12 – Red Bull Hockey Juniors (19 gare) 31 punti,
13 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel, (25 gare) 29 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (27 gare) 27 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (28 gare) 21 punti;
16 – HC Fassa Falcons (26 gare) 17 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (26 gare) 5 punti.

Nella foto l’attaccante cortinese Diego Iori, protagonista, ieri sera, a Collalbo nella sfida tra i Buam e “gli Scoiattoli”

Tags: