L’Asiago accorcia la classifica, il Vipiteno torna a sorridere

In proiezione della finale scudetto IHL, Asiago, Vipiteno e Cortina conquistano tre punti mentre al Val Pusteria vanno due punti ed Renon si deve accontentare di un punticino. Restano al palo Fassa, Gherdëina ed Egna.

La Migross Supermercati Asiago Hockey davanti ad un bel pubblico, misurabile intorno alle 1250 unità, vince piuttosto facilmente contro l’Egna. I giallorossi, gestiscono la partita dal primo all’ultimo minuto ed approfittando del mezzo passo falso dei Rittner Buam, sconfitti ai tiri di rigore nel derby di Brunico, accorciano la classifica di Alps Hockey League, guadagnando, inoltre tre punti anche per la qualificazione alla Final Four Scudetto. Le reti degli stellati sono state siglate da Marco Rosa, Michael Sullivan, Fabrizio Pace e da una doppietta di Anthony Bardaro. Per le Oche Selvagge il “goal della Bandiera” è arrivato, sul 5-0, a punteggio largamente compromesso da Alex Sullmann.

Nel big match della giornata il Val Pusteria (vedi la cronaca dettagliata della partita) superano ai tiri di rigore i Campioni d’Italia e Campioni AHL dei Rittner Buam davanti ad un pubblico delle grandi occasioni. La Rienza Arena gremita in ogni ordine di posto, ha applaudito a lungo i suoi beniamini autori di un primo tempo veramente ottimo, giocato con grinta, velocità e precisione nelle conclusioni. Un drittel chiusosi sul largo punteggio di 3-0 a loro favore, grazie alle segnature di Sean Ringrose, Simon Berger ed Alex Di lorenzo meo. I Buam, messi sotto nel primo, hanno avuto il merito di non mollare l’osso, e nei tempi successivi sono, piano piano, sono tornati in partita. Il goal in power play di Christian Borgatello ha riacceso le micce ed il successivo di Oskar Ahlströhm ha definitivamente riaperto la gara. La “perla” di Armin Hofer, un giocatore che per serietà, classe e grinta, non finisce mai di stupire, sembrava poter far pendere la bilancia a favore dei gialloneri, ma in apertura di terzo tempo, una ingenuità difensiva punita da quel gran campione di Dan Tudin, un fuoriclasse che, sul ghiaccio, si dimentica e fa dimenticare, a tutti, la sua età, ha riportato sotto i Buam fino a quando, a 120 secondi dalla fine, un altro campione senza età, il simpatico Thomas Spinell, trovandosi nel punto giusto, al momento giusto, ha regalato ai suoi un pareggio, tutto sommato, meritato. All’overtime non è praticamente successo nulla e dopo una serie infinita di quattordici rigori sbagliati consecutivamente, Sean Ringrose ha avuto pietà delle coronarie delle due tifoserie, trasformando il rigore che regala due punti alla sua squadra.

Il Cortina davanti ad un bel pubblico “natalizio” calcolabile sulle seicento unità, vince il match casalingo contro il Fassa. I Falcon soffrono la maggiore vitalità degli Scoiattoli che si aggrappano alla grande prestazione del ventinovenne americano Derek Roehl, autore di un Hat-trick. L’altro goal degli ampezzani porta la firma di Riley Brace mentre per i Falcon i goal sono arrivati da Devin Di Diomete e Davide Schiavone.

Il Vipiteno torna alla vittoria e lo fa giocando (finalmente) alla grande sulla pista ghiacciata di Selva di Val Gardena. Il Pranives, vestito a festa, grazie alla presenza di circa mille spettatori, ha visto la formazione di Ivo Jan portarsi sul 4 – 0 grazie ai goal di Ivan De Luca, David Gschnitzer, Ben Duffy e Fabian Hackhofer. La doppietta del ventiseienne svedese Linus Lundström ed il goal di Benjamin Kostner, illudono i padroni di casa ma la definitiva segnatura di Jure Sotlar regala la vittoria ai Broncos.

Nelle altre sfide di AHL spicca la larga vittoria dei giovani di Salisburgo sulla difficile pista ghiacciata di Jesenice. Vince anche il Lustenau, alla Rheinhalle, contro il Feldkirch nel derby del Voralberg, davanti a duemila spettatori. Al termine di una girandola di goal, i Bregenzerwald vince alla Eishalle di Zell am See, rifilando agli Orsi Polari un pesante 8-4 mentre il Lubiana vìola la Stadthalle di Klagenfurt.

Risultati AHL
EC KAC II – HK SZ Olimpia Lubiana 1-3 (0-1, 1-1, 1-1)
HDD SIJ Acroni Jesenice – Red Bull Hockey Juniors 1-3 (0-0, 1-2, 1-1)
EHC Alge Elastic Lustenau – FBI VEU Feldkirch 4-2 (2-0, 1-1, 1-1)
EK Zeller Eisbären – EC Bregenzerwald 4-8 (2-3, 2-3, 2-2)
HC Val Pusteria Lupi – Rittner Buam 5-4 d.t.r. (3-0, 1-2, 0-2, 0-0)
Migross Supermercati Asiago Hockey – HC Egna Riwega 5-1 (2-0, 1-0, 2-1)
HC Gherdëina valgardena.it – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 3-5 (0-3, 1-1, 2-1)
S.G. Cortina Hafro – HC Fassa Falcons 4-2 (1-1, 3-0, 0-1)

CLASSIFICA GENERALE AHL
1 – Rittner Buam (26 gare) 61 punti.
2 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (25 gare) 57 punti.
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (24 gare) 53 punti.
4 – FBI VEU Feldkirch (26 gare) 49 punti
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (26 gare) 48 punti.
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (26 gare) 47 punti.
7 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (26 gare) 44 punti,
8 – EC Bregenzerwald (27 gare) 43 punti,
9 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (26 gare) 40 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (27 gare) 37 punti,
11 – EHC Alge Elastic Lustenau (26 gare) 36 punti
12 – Red Bull Hockey Juniors (18 gare) 31 punti,
13 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel, (24 gare) 29 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (26 gare) 27 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (27 gare) 21 punti;
16 – HC Fassa Falcons (25 gare) 17 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (25 gare) 5 punti

Classifica IHL Elite

Tags: