Il Val Pusteria batte il Renon ai rigori

Sean Ringrose apre e chiude il derby tra Val Pusteria e Renon e regala alla sua suadra, con la trasformazione di un tiro di rigore, la prima vittoria nel girone di qualificazione alla finale del campionato italiano IHL.
La gara è stata molto bella e combattuta, una sfida con clima da play-off.
Il Val Pusteria disputa uno dei migliori drittel di questa stagione e, pattinando con grande agilità e velocità mette in grossa difficoltà i Rittner Buam per tutti i primi venti minuti di gioco. La prima segnatura arriva in situazione di doppia superiorità numerica. I Buam hanno Christian Borgatello e Roland Hofer in panca puniti, entrambi sanzionati per gioco duro, ed il Val Pusteria passa in vantaggio con un tiro di Sean Ringrose che da posizione angolata, sulla sinistra dello schieramento offensivo, trova lo spazio per far passare il disco tra il corpo del portiere ospite ed il palo. I Lupi, stasera in maglia nera, insistono nella loro pressione offensiva ed al 7:57 Patrick Killeen si deve superare per respingere il tiro di Johansson, allungandosi poi e deviando col corpo proteso a totale protezione della gabbia, la successiva, violenta, ribattuta di Lukas Tauber. Il raddoppio è nell’aria ed arriva in seguito ad una bella azione in controfuga di Alex De Lorenzo Meo. Il giovane attaccante pusterese, servito da Armin Helfer si invola verso il terzo difensivo dei Buam, tira in corsa ed il disco si infila, imprendibile, a mezza altezza, alle spalle del portiere ospite. Il cronometro segna il minuto 12:19. Il 3 – 0 arriva da un tiro di Ivan Althuber che il portiere non trattiene: da un passo, Simon Berger insacca tra il tripudio della sua tifoseria.

Il secondo drittel inizia con maggiore equilibrio. Le due formazioni sembrano controllarsi rispettivamente poi gli arbitri puniscono con un 2 + 2 una carica in balaustra di Nate di Casmirro ed i giochi sembrano potersi riaprire. In realtà i padroni di casa, pur con l’uomo in meno, paiono controllare, ugualmente, gli attacchi degli ospiti. Il goal del Renon arriva infatti dopo che i Lupi hanno superato senza danni la supremazia numerica in campo per 3:37, con un tiro dalla blue di Christian Borgatello che trova Thomas Tragust, forse, coperto da giocatori. Il goal ha effetto opposte sulle due formazioni. Esalta i Campioni d’Italia ed abbatte i padroni di casa. Il raddoppio dei Buam, con queste premesse, non tarda ad arrivare e porta la firma di Oskar Ahlströhm. La rimonta dei Buam sembra veramente prossima ad avverarsi quando Armin Hofer ridà fiato e fiducia ai suoi siglando un goal da antologia. Il terzino infatti parte dalla sua area di difesa, e salta come birilli i giocatori avversari, entra nel terzo difensivo dei Buam ed infila il disco alle spalle di Patrick Killeen.
Il terzo tempo si apre con un goal di Dan Tudin che supera un avversario sul lato sinistro dell’attacco dei lupi, si porta avanti il puck con il petto, lo fa scivolare sul ghiaccio, battendolo al volo ed infilando la porta di Tragust. Il Tempo scorre sul filo dell’equilibrio. I Buam alzano il livello agonistico dei loro interventi ma gli arbitri lasciano che il gioco divenga “più maschio” senza sanzionarlo. Il pareggio dei Buam arriva, a due minuti dalla fine. Andreas Lutz tira dalla blue, Thomas Tragust intercetta col gambale, ma il puck si impenna e finisce proprio sulla sua destra dove, solo soletto, Thomas Spinell lo infila in fondo al sacco. Il goal è tanto importante per i Buam poiché gli restituisce quella parità di risultato che sembrava lontanissima dopo i primi disgraziatissimi trenta minuti.
Nei cinque minuti di overtime non succede praticamente nulla e la sfida si decide ai tiri di rigore.
Sbagliano in quattordici: Alex Frei, Eric Johansson, Viktor Ahlströhm, Eric Pance, Simon Kostner, Nate Dicasmirro, Raphael Andergassen, Thomas Spinell, Max Oberrauch, Tommaso Traversa, Armin Hofer, Julian Kostner, Eric Johansson, Dan Tudin, poi, finalmente insacca Sean Ringrose e la fallita trasformazione di Andreas Lutz regala la vittoria al Val Pusteria.

HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe – Rittner Buam 5 – 4 D.T.R. (3-0, 1-2, 0-2, 0-0)
26.12.17, ore 20:00. Brunico Rienstadion Bruneck. Spettatori: 1910.
MARCATORI: 06:45 1:0 PP2 Sean Ringrose (Andergassen – Pance); 12:19 2:0 Alex De lorenzo meo (Helfer – Berger); 15:20 3:0 Simon Berger (Althuber – Thum); 34:34 3:1 PP1 Christian Borgatello (Kostner S. Ahlströhm O.); 37:25 3:2 Oskar Ahlströhm (Hofer – Kostner); 38:59 4:2 Armin Hofer (Tauber); 42:01 4:3 Dan Tudin (Traversa); 58:00 4:4 Thomas Spinell (Lutz). RIGORE DECISIVO: Sean Ringrose

CLASSIFICA GENERALE AHL
1 – Rittner Buam (26 gare) 61 punti.
2 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (24 gare) 54 punti.
3 – HDD SIJ Acroni Jesenice (23 gare) 53 punti.
4 – FBI VEU Feldkirch (25 gare) 49 punti
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (26 gare) 48 punti.
6 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (25 gare) 44 punti.
7 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (25 gare) 41 punti,
8 – EC Bregenzerwald (26 gare) 40 punti,
9 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (25 gare) 37 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (26 gare) 37 punti,
11 – EHC Alge Elastic Lustenau (25 gare) 33 punti
12 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel, (24 gare) 29 punti,13 – Red Bull Hockey Juniors (17 gare) 28 punti,
14 – HC Gherdëina valgardena.it (25 gare) 27 punti,
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (26 gare) 21 punti;
16 – HC Fassa Falcons (24 gare) 17 punti,
17 – EC-KAC II Klagenfurt (24 gare) 5 punti