CHL: en plein svizzero, rimandate le svedesi

E’ la Svizzera a dettare legge nell’andata dei quarti di finale di Champions Hockey League con le vittorie di Zurigo e Berna. Il Brno pareggia in Finlandia. I connazionali del Trinec battono il Brynäs.

Il successo di maggiore peso dei quattro incontri in programma è quello esterno dello Zurigo a Liberec. Le Tigri Bianche, giustizieri dei campioni in carica del Frölunda negli ottavi di finale, devono arrendersi ad Inti Pestoni al 44.12. Shutout per Niklas Schlegel.

Il Berna rischia di gettare al vento la vittoria contro il Växjö Lakers bruciando, nel primi 6’ del terzo tempo, il doppio vantaggio costruito con Gäetan Haas (in superiorità) e Simon Bodenmann, il ritorno del Växjö Lakers è firmato da Linus Fröberg e Robert Rosen. Inoltre, nella frazione centrale, gli Orsi non riescono a chiudere la partita nei 5’ di superiorità concessi dagli arbitri per la carica alla testa di Noah Welch, costata allo statunitense anche 10’ di cattiva condotta. Tocca a Ramon Untersander, al 56’, rimediare all’incresciosa situazione.

Al Trinec Ocelari serve un terzo tempo senza sbavature per ribaltare il goal del Brynäs di Andrew Miller, siglato al 35’, con il quale è spezzato l’equilibrio sul ghiaccio. La furia ceca si materializza con Daniel Rakos in power play, Martin Adamsky e Aron Chmielewski.

Un cinico Kometa Brno sfiora il colpaccio a Jyväskylä contro lo JYP trascinato da Jan Süss in serata di grazia: l’attaccante diciottenne, con due goal in poco meno di 2’, porta i cechi sul doppio vantaggio che, tuttavia non viene amministrato dai cechi, i quali subiscono il pareggio, a cavallo dei primi due periodi di gioco, con Antti Suomela e Juuso Puustinen. La seconda linea del Brno torna ad essere devastante al 37’ e consente a Süss di realizzare il primo hattrick in Champions Hockey League. I finlandesi faticano a trovare la via del goal e lo strisciante nervosismo sfocia nel fallo di ostruzione di Juha-Pekka Hytönen sanzionato con un 5+20. Il dominio sul ghiaccio dei padroni di casa (39-11 il computo dei tiri a fine gara) è concretizzato al 56.43 dall’ex Ambrì Piotta Mikka Mäenpää.

 
Andata quarti di finale (ritorno 12/12)
JYP Jyväskylä (FIN) – Kometa Brno (CZE) 3-3
Ocelari Trinec (CZE) – Brynäs (SWE)     3-1
Berna (SUI) – Växjö Lakers (SWE)        3-2
Bili Tygri Liberec (CZE) – Zurigo (SUI) 0-1

Tags: