I Rittner Buam vincono ad Jesenice, l’Asiago perde a Lubiana

La riprova che questo campionato è più interessante rispetto a quello della passata stagione in quanto, maggiormente, livellato verso l’alto, l’abbiamo avuta (anche) dai risultati di questa sera.
Due formazioni italiane di prima fascia, che lo scorso anno passeggiavano nelle sfide di alta classifica, hanno dovuto segnare il passo in occasione di scontri al vertice. Stiamo parlando dei Rittner Buam e dell’Asiago, cioè delle due finaliste-scudetto della passata stagione.
Stasera i Buam giocavano al Podmezakla di Jesenice, mentre, a Lubiana, a pochi chilometri di distanza, scendevano sul ghiaccio, i vicecampioni d’Italia dell’Asiago contro i Draghi di Lubiana.
Va subito detto che nessuna delle due formazioni ha avuto vita facile, mentre il Renon, infatti, riusciva, di rincorsa, a portare a casa la vittoria ai supplementari, i leoni dell’altopiano conoscevano alla Hala Tivoli una dura sconfitta.
Nelle altre gare i giovani salisburghesi mostravano davanti al Feldkirch di aver messo a profitto la lunga permanenza agonistica in Finlandia e l’esperta formazione allenata da Michael LAMPERT ha avuto il suo bel daffare per portare a casa la vittoria. Gran protagonista della sfida, per gli alfieri del Voralberg, è stato il trentatreenne canadese Dylan Stanley, autore di entrambe le segnature della sua formazione.

Le Aquile di Kitzbühel, hanno surclassato, nettamente, un disorientato Fassa capace di subire ben otto goal in trentotto minuti di gioco. Per la formazione trentina che ha subito trenta goal nelle ultime tre gare, disputate peraltro contro formazioni non irresistibili, suona a distesa il campanello d’allarme. Per i Tirolesi, reduci da cinque sconfitte consecutive, arriva, dopo la buona prestazione di Brunico, un altro segnale positivo.
La formazione del Val Gardena, nell’incontro disputato allo Stadio del ghiaccio “Pranives” di Selva, ottiene una esaltante vittoria ai danni degli Orsi Polari di Zell am See.
I Lupi della Val Pusteria, infine, stravincono contro il Bregenzerwald dando prova di aver raggiunto, col cambio di allenatore, un netto miglioramento nel gioco di squadra.
Coach Mattila ha dovuto fare a meno di Lancsar, Erlacher e Laner mentre Thomas Tragust è tornato a difesa della gabbia. Il primo goal è arrivato grazie a Johansson che ha sfruttato una incertezza del portiere e nei minuti successivi Tragust ha difeso la sua gabbia permettendo ai suoi di chiudere il drittel in vantaggio. I Lupi hanno poi dilagato nel secondo tempo, vendicando abbondantemente la sconfitta subita per 4 a 2 nel match di andata, mentre Thomas Tragust ha festeggiato un nuovo, meritatissimo, shutout.

Risultati e Classifica Generale:
HDD SIJ Acroni Jesenice – Rittner Buam 2 – 3 (0-0, 1-1, 1-1, 0-1)
Mercoledì 29.11.2017: (19:00) Palazzetto dello Sport Podmezakla di Jesenice. Spettatori: 750.
Arbitri: LAZZERI, MOSCHEN, Rezek, Snoj.
MARCATORI: 28:41 0:1 Andreas Lutz; 33:16 1:1 Luka Basic; 42:28 2:1 PP1 Blaz Tomazevic; 50:19 2:2 Thomas Spinell; OT 63:51 2:3 Dan Tudin (Lutz – Cole).

Red Bull Hockey Juniors – FBI VEU Feldkirch 1 – 2 (0-0, 0-2, 1-0)
Mercoledì 29.11.2017: (19:15) Volksgartenarena di Salisburgo. Spettatori: 50.
Arbitri: FICHTNER, SUPPER, Kainberger, Legat.
MARCATORI: 32:32 0:1 Dylan Stanley; 33:56 0:2 Dylan Stanley; 42:08 1:2 Carl Zimmermann.

HK SZ Olimpija Lubiana – Migross Supermercati Asiago Hockey 1935 4 – 0 (1-0, 0-0, 3-0)
Mercoledì 29.11.2017: (19:15) Hala Tivoli di Lubiana. Spettatori: 340.
Arbitri: KUMMER, PODLESNIK, Arlic, G. Markizeti.
MARCATORI: 11:43 1:0 Andrej Hebar; 42:05 2:0 EQ HKO Luka Ulamec; 44:41 3:0 EQ HKO Alajz Uduc; 49:22 4:0 Matic Kralj.

EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel – HC Fassa Falcons 9 – 1 (3-0, 5-1, 1-0)
Mercoledì 29.11.2017: (19:30) Sportpark Kapserbrücke. Spettatori: 315.
Arbitri: BAJT, RUETZ, Miklic, Rinker.
MARCATORI: 01:04 1:0 Lukas Bär; 14:48 2:0 Oleg Sislannikovs; 18:40 3:0 Gatis Sprukts; 20:59 4:0 Martin Gran; 23:33 5:0 Henrik Eriksson; 25:26 5:1 Jiri Klimicek; 26:53 6:1 Fabian Nußbaumer; 37:16 7:1 Edgar Krotcenko; 38:11 8:1 Clemens Kuchinka; 52:12 9:1 Gatis Sprukts;

HC Lupi Val Pusteria / Pustertal Wölfe – EC Bregenzerwald 7 – 0 (1-0, 4-0, 2-0)
Mercoledì 29.11.2017: (20:00), Stadio Lungo Rienza di Brunico. Spettatori: 680.
Arbitri: VIRTA, WIDMANN, Bedynek, F. Giacomozzi.
MARCATORI: 07:03 1:0 Eric Johansson (Bona – Oberrauch); 31:36 2:0 Lukas Tauber (DiCasmirro – Leitner); 36:08 3:0 PP1 Eric Pance (DiCasmirro – Ringrose); 39:13 4:0 PP1 Sean Ringrose (Thum – Hofer); 39:57 5:0 Armin Hofer (9); 41:52 6:0 Nate DiCasmirro (Bruneteau – Ringrose); 49:18 7:0 PP1 Armin Hofer (Helfer -Bona)

HC Gherdëina – valgardena.it – EK Zeller Eisbären 6 – 1 (3-1, 2-0, 1-0)
Mercoledì 29.11.2017: (20:30) Stadio Pranives di Selva di Val Gardena. Spettatori:
Arbitri: BENVEGNU, PIANEZZE, Ch. Cristeli, M. Cristeli.
MARCATORI: 04:13 0:1 Fabian Scholz; 12:13 1:1 SH1 Simon Pitschieler; 18:36 2:1 Benamin Kostner; 18:56 3:1 Ivan Demetz; 26:57 4:1 PP1 Linus Lundström; 37:38 5:1 PP1 Daniel Costa; 51:15 6:1 PP2 Rade Deyl.

CLASSIFICA GENERALE:
1 – HDD SIJ Acroni Jesenice (21 gare) 45 punti,
2 – Rittner Buam (20 gare) 44 punti.
3 – Migross Supermercato Asiago Hockey 1935 (19 gare) 40 punti,
4 – HK SZ Olimpija/Olimpia Lubiana (20 gare) 38 punti,
5 – HC Lupi Val Pusteria / HC Pustertal Wölfe (20 gare) 37 punti,
6 – FBI VEU Feldkirch (19 gare) 36 punti,
7 – WSV Vipiteno Broncos Weihenstephan (18 gare) 33 punti,
8 – EC Bregenzerwald (19 gare) 30 punti,
9 – Sportivi Ghiaccio Cortina Hafro (20 gare) 30 punti,
10 – EK Zeller Eisbären (20 gare) 28 punti,
11 – EHC Alge Elastic Lustenau (19 gare) 28 punti
12 – EC „Die Adler“ Stadtwerke Kitzbühel, (19 gare) 27 punti,
13 – Red Bull Hockey Juniors (15 gare) 22 punti,
– HC Gherdëina valgardena.it (20 gare) 18 punti,
14 – HC Fassa Falcons (19 gare) 17 punti, 16;
15 – HC Egna /Neumarkt Riwega (19 gare) 15 punti;
17 – EC-KAC II Klagenfurt (20 gare) 2 punti.

Tags: