Continental Cup: cade il Renon, domenica è vietato perdere

(Collalbo) – Il Renon inciampa nell’Astana e rimanda l’obiettivo qualificazione all’ultima gara del torneo contro gli ungheresi del Miskolc. Risultato segnato nel secondo tempo, quando i kazaki mettono a segno l’allungo decisivo, le numerose penalità nel terzo tempo impediscono ai Rittner Buam di riaprire la partita.

Partenza ad handicap per i padroni di casa costretti all’uomo in meno da Stamler; nei 2’ di inferiorità Killeen è chiamato in causa solo sul tiro dalla blu di Yevdokimov. Squadre guardinghe sul ghiaccio, la fase di studio è interrotta in maniera speculare da Ivan Tauferer. I padroni di casa insistono con la doppia conclusione di Tudin a cui si oppone Malgin, l’appuntamento con il goal è rinviato di poco, a presentarsi è Oscar Ahlström lesto a deviare la rasoiata di Stamler dalla lunga distanza. I kazaki al primo affondo impattano con Yevdokimov al termine di una discesa innescata da Mikhailis e Kovzalov. Lo stesso Yevdokimov pasticcia con il disco in zona neutra avvantaggiando Lutz e Traversa senza che i due riescano a superare Malgin. L’aggancio con bastone di Ivan Tauferer e un ritardo del gioco costringono i Rittner Buam a chiudere il primo periodo sotto pressione. Al fallo di Eisath, gli asiatici potrebbero prolungare la durata del power play, tuttavia Grebenshikov la vanifica con un’ostruzione.

La frazione centrale è aperta dalla fiondata dalla blu di Traversa sul passaggio orizzontale di Cole, gli uomini di Lehtonen soffrono le infilate in velocità degli avversari, i quali, lacerano la difesa altoatesina con il taglio orizzontale di Asetov finalizzato da Vereshagin. Poco più tardi Mikhailis potrebbe aumentare le distanze, ma a tu per tu con Killeen perde il duello facendosi deviare il disco sopra la traversa. I miracoli dell’estremo difensore proseguono al termine di un’azione insistita di Savitski, mentre in zona d’attacco i suoi compagni, impegnati alla ricerca del pareggio, non trovano la chiave di volta per modificare l’inerzia della partita. All’ennesima superiorità Yevdokimov serve il terzo goal kazako.

In avvio di terzo periodo Simon Kostner, in power play, potrebbe accorciare con una conclusione ravvicinata sventata da Malgin. Il Renon aumenta il forechecking, Jean e Julian Kostner non hanno miglior fortuna. La Dea bendata che non aiuta i padroni di casa nella successiva superiorità conclusa la quale, i Buam sono costretti ad 1’ di doppio penalty killing. Le penalità a loro carico e una partita spezzettata dalle interruzioni non permettono agli uomini di Borgatello di costruire trame offensive. Anche la mossa dell’uomo in più al posto del portiere non sortisce l’effetto sperato.

 

Nella gara pomeridiana il Miskolc ha battuto il Grenoble 2-1 all’overtime. Francesi in vantaggio al primo power play a disposizione con Baazzi. I magiari pareggiano nel secondo tempo con Galanisz, mentre al supplementare Janos Vas firma il goal vittoria.

Nomad Astana – Rittner Buam 3-1 (1-1; 2-0; 0-0)
Nomad Astana: Dmitri Malgin (Vladimir Kramar); Vladimir Grebenshirkov – Artemi Lakiza – Roman Rachinski – Aleksei Makliukov – Alexander Pelevin – Sergei Yegorov – Madiar Ibraibekov; Ilya Kovzalov – Nikita Mikhailis – Yaroslav Yevdokimov – Dmitri Presnov – Anton Nekryach – Pavel Zhdakhin – Yegor Petukhov – Andrei Yakovlev – Kirill Savitski – Valeri Gurin – Nursultan – Ivan Vereshagin – Alikhan Asetov. Coach: Yuri Mikhailis
Rittner Buam: Patrick Killeen (Hannes Treibenreif); Ivan Tauferer – Christian Borgatello – Bretton Stamler – Bradley Cole – Andreas Lutz – Roland Hofer – Christoph Vigl; Simon Kostner – Victor Ahlström – Oscar Ahlström – Daniel Tudin – Tommaso Traversa – Thomas Spinell – Kyle Jean – Julian Kostner – Alex Frei – Alexander Eisath – Markus Spinell – Hanno Tauferer – Kevin Fink. Coach: Riku-Petteri Lehtonen
Arbitri: Johan Magnusson (Svezia) e Michael Tscherrig (Svizzera) Linesmen: Federico Giacomozzi (Italia) e Daniel Rigoni (Italia)
Penalità: Nomad Astana 12 (2/8/2) – Rittner Buam 20 (8/4/8)
Tiri: Nomas Astana 22 (9/8/5) – Rittner Buam 28 (7/12/9)
Marcatori: (0-1) 08.28 Oscar Ahlström (Bretton Stamler – Simon Kostner); (1-1) 11.05 Yaroslav Yevdokimov (Nikita Mikhailis – Ilya Kovzalov); (2-1) 22.52 Ivan Vereshagin (Alikhan Asetov – Valeri Gurin); (3-1) 35.03 Yaroslav Yevdokimov (Nikita Mikhailis) PP
Spettatori: 1.050
MVP: Yaroslav Yevdokimov (Nomad Astana) e Christian Borgatello (Rittner Buam)

Classifica: Miskolc p.ti 4; Nomad Astana p.ti 4; Rittner Buam p.ti 3; Grenoble p.ti 1

Gli highlights della seconda giornata

youtu.be/bEYKAmWp6lg

youtu.be/9fz7uBHoZGQ