Il Renon vince a Vipiteno ed allunga sulle inseguitrici

Alps Hockey League, 28-10.2017
Vincendo ai tiri di rigore alla Weihenstephan Arena di Vipiteno, ed approfittando della contemporanee e poco preventivate, sconfitte dello Jesenice al Pranives, e dell’Asiago al Messestadion di Dornbirn, i Rittner Buam guadagnano due punti sulle immediate inseguitrici, allungando la classifica generale.

L’Olimpia Lubiana annega la delusione per la sconfitta nel derby di mercoledì sera, la seconda della stagione, sconfiggendo l’Egna in un match che è rimasto in equilibrio per oltre mezzora. Il risultato è stato deciso da una doppietta di Snoj ed un goal di Kralj. Con i tre punti conquistati la formazione slovena mantiene la quarta posizione di classifica mentre le Oche Selvagge restano al penultimo posto con solo sei punti.
HK SZ Olimpija – HC Egna / Neumarkt Riwega 3- 0 (0-0, 2-0, 1-0)
Ore 17:30, Ljubljana – Hala Tivoli (Tivoli Hall di Lubiana), Spettatori: 231. Arbitri: MORI, PODLESNIK, Bärnthaler, Piras.

MARCATORI: 31:35 1:0 GWG EQ HKO Crt Snoj, 33:49 2:0 EQ HKO Matic Kralj, 46:51 3:0 EQ HKO Crt Snoj,

Il Val Pusteria si presenta al face-off privo di Thomas Erlacher e Benno Obermaier e con Lukas Tauber sul ghiaccio per la prima volta nella stagione. I Lupi mostrano di non aver ancora digerito la sconfitta casalinga con il Vipiteno, la prima infitta loro dai Broncos negli ultimi tre anni, ed hanno un approccio alla gara decisamente traumatico che costringe coach Mark Holick a cambiare il portiere Alexander Kinkelin con Thomas Tragust, dopo appena 14 minuti. Il risultato, a quel punto, sembra peraltro compromesso, poiché le Aquile sono già avanti di tre goal a zero. I Nord Tirolesi, nel secondo tempo, trovano anche il quarto goal. Da quel momento, praticamente sull’orlo della disfatta, i Lupi iniziano a macinare gioco e, con un Hat-trick di Sean Ringrose, si rimettono in gara. La continua alternanza di segnature si conclude con il pareggio di Oberrauch a sei minuti dalla sirena. Si va all’extra-time, nel quale, rapidissimamente, così come era avvenuto in avvio di gara, Olegs Sislannikovs va in rete, decidendo a favore dei suoi, l’esito del match.
EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel – HC Lupi Val Pusteria / Pustertal Wölfe 6 – 5 OT (3-0, 1-2, 1-3, 1-0)
Ore 19:30, Sportpark Kapserbrücke a Kitzbühel, spettatori 564, Arbitri: BAJT, SUPPER, Bizalj, Kainberger.
MARCATORI: 00:18 1:0 EQ KEC Olegs Sislannikovs; 08:10 2:0 EQ KEC Peter Lenes; 14:21 3:0 PP1 KEC Filip Orsagh; 23:23 4:0 EQ KEC Martin Gran; 37:55 4:1 EQ PUS Sean Ringrose (Hofer – Althuber); 39:32 4:2 PP1 PUS Sean Ringrose (Hofer – Pance); 43:26 4:3 EQ PUS Sean Ringrose (March – Pance); 49:26 5:3 EQ KEC Henrik Eriksson; 53:19 5:4 EQ PUS Eric Pance (Andergassen – Hofer); 53:58 5:5 EQ PUS Max Oberrauch (Helfer – Bona). 60:38 6:5 GWG EQ KEC Olegs Sislannikovs.

I Rittner Buam espugnano la Weihenstephan Arena di Vipiteno davanti ad un folto pubblico, aggiudicandosi il match più importante di questa giornata di Alps Hockey League. La vittoria 2-1 è arrivata ai tiri di rigori e la rete decisiva è stata segnata da Julian Kostner. Tra i padroni di casa, mancavano gli attaccanti Tobias Kofler ed Ivan Deluca. I Buam invece, oltre ai lungo degenti Andreas Alber e Max Ploner, ha dovuto rinunciare, all’ultimo momento anche all’attaccante Johannes Fauster. Il match è stato euilibratissimo ed i campioni d’Italia e AHL hanno trovato il vantaggio solamente a dieci minuti dalla sirena. Molti pensavano che quello del “vecio” Dan Tudin fosse il colpo del ko ed invece i Broncos hanno trovato il guizzo vincente, pareggiando il risultato ad appena 22 secondi dalla fine. Il Vipiteno crea una situazione di due uomini in più sul ghiaccio (Julian Kostner era in panca puniti e Vallini era uscito per un sesto giocatore di movimento), ed allora è Matthias Mantinger a trovare il goal su assist del capitano Fabian Hackhofer. La vittoria, come detto, arriva per i Buam ai tiri di rigore, grazie alla trasformazione di Julian Kostner.
WSV Broncos Vipiteno /Sterzing Broncos Weihenstephan – Rittner Buam 1-2 d.t.r. (0-0, 0-0, 1-1, 0-0)
Ore 19:30, Weihenstephan Arena di Vipiteno. Spettatori: 920, Arbitri: PIANEZZE, WIDMANN, Bedynek CHRISTELI
MARCATORI: 49:34 0:1 EQ RIT Dan Tudin; 59:38 1:1 PP1 WSV Matthias Mantinger; 65:00 1:2 PS GWG EQ RIT Julian Kostner.

Per capire il sentimento diffuso tra le tifoserie delle due formazioni del Voralberg bastava legere uanto scritto sul sito internet del team di casa che, nell’articolo di presentazione della partita, descriveva la gara in programma, stasera, come “Die Mutter aller Derbys” cioè “La madre di tutti i Derby”. La gara in effetti si è disputata davanti ad una bellissima cornice di pubblico (oltre duemila spettatori) ma, purtroppo per i supporter di casa, la vittoria è andata agli ospiti che, hanno spezzato l’equilibrio dei primi quaranta minuti, dominando il terzo tempo.
EHC Alge Elastic Lustenau – FBI VEU Feldkirch 2-5 (1-0, 1-2, 0-3)
Ore 19:30, Rheinhalle di Lustenau, spettatori 2012, Arbitri: VIRTA, WALLNER, Giacomozzi, Tschrepitsch
MARCATORI: 11:26 0:1 PP1 VEU Dylan Stanley; 23:08 0:2 PP1 VEU Mairitsch; 28:26 1:2 EQ EHC Auer; 29:08 2:2 PP1 EHC Putnik; 42:18 2:3 GWG EQ VEU Grasböck; 42:40 2:4 EQ VEU Dylan Stanley; 46:28 2:5 PP1 VEU Tikkinen.

Con due doppiette di Christian Ban e Juuso Mörsky, il Bregenzerwald supera l’Asiago nel match casalingo disputato stasera al Messestadion di Dornbirn, davanti a quasi 800 spettatori.
EC Bregenzerwald – Migross Supermercati Asiago Hockey 4-3 (0-0, 4-3, 0-0)
Ore 19:30, Messestadion, Dornbirn, Spettatori 756, Arbitri: LENDL, STRASSER, Legat, Martin
MARCATORI: 21:58 0:1 PP1 ASH Marco Rosa; 27:53 1:1 PP1 ECB Christian Ban; 28:48 2:1 PP1 ECB Christian Ban; 29:39 3:1 EQ ECB Juuso Mörsky; 30:09 3:2 EQ ASH Anthony Bardaro; 34:07 3:3 EQ ASH Matteo Tessari; 39:56 4:3 GWG PP1 ECB Juuso Mörsky.

Un goal di Daniel Wachter all’apertura di gioco, regala i tre punti al Salisburgo e condanna i Falcons della Val di Fassa ad una sconfitta casalinga. La gara in verità è stata dominata dalla formazione ospite ed il Fassa è stata salvato in più di una occasione dalla brillante prestazione del suo portiere Gianni Scola.
HC Fassa Falcons – Red Bull Hockey Juniors 0-1 (0-1, 0-0, 0-0)
Ore 20:00, Palazzo del Ghiaccio Gianmario Scola di Alba di Canazei; Spettatori: 589. Arbitri: LAZZERI, MISCHIATTI, Giacomozzi, RIGONI
MARCATORI: 01:03 0:1 GWG EQ RBJ Daniel Wachter.

Il Gardena fa il colpaccio della settimana sconfiggendo, in totale rimonta gli sloveni dello Jesenice, per tre a due. La gara pareva essersi messa in discesa per gli ospiti, in vantaggio per 2 a 0 al minuto trenta. La rimonta delle Furie Rossoblu arrivava però, con i gol di Vinatzer, Fabio Kostner e Ölander.
HC Gherdeina valgardena.it – HDD SIJ Acroni Jesenice 3-2 (0 : 1, 2 : 1, 1 : 0)
Ore 20:30, Stadio del Ghiaccio Pranives di Selva di Valgardena, Spettatori: 250, Arbitri: OFNER, RUETZ, Basso, Terragni
MARCATORI: 00:22 0:1 EQ JES Tomazevic; 33:48 0:2 EQ JES Kalan; 34:59 1:2 EQ GHE Vinatzer; 38:42 2:2 EQ GHE Fabio Kostner; 43:08 3:2 GWG EQ GEHE Jere Ölander.

Il Cortina batte lo Zell am See e conquista la sesta posizione in classifica, scavalcando sia il Vipitenio che gli stessi Orsi Polari austriaci. In apertura si registra il doppio vantaggio degli scoiattoli a firma del giovane Riccardo Lacedelli. Le altre segnature dei Cortinesi portano entrambe la firma di Riley Brace.
S.G. Cortina Hafro – EK Zeller Eisbären 4-2 (2-0, 0-1, 2-1)
Ore 20:30, Stadio Olimpico di Cortina d‘Ampezzo, Spettatori: 365, Arbitri: DURCHNER, KAMSEK, Bregant, Libiseller
MARCATORI: 02:26 1:0 EQ SGC Riccardo Lacedelli; 04:11 2:0 EQ SGC Riccardo Lacedelli; 25:08 2:1 EQ EKZ Gerd Kragl; 55:09 3:1 PS GWG EQ SGC Riley Brace; 55:52 3:2 EQ EKZ Widen; 58:47 4:2 EN EQ SGC Riley Brace.

CLASSIFICA GENERALE:
Rittner Buam (13 gare) 33 punti.
Jesenice (12 gare) 29 punti,
Asiago (12 gare) 27 punti,
Olimpia Lubiana (15 gare) 27 punti,
Bregenzerwald (14 gare) 25 punti,
Cortina (14 gare) 24 punti,
Vipiteno (12 gare) 23 punti,
Zell Am See (14 gare) 22 punti,

Feldkirch (11 gare) 20 punti,
Val Pusteria (13 gare) 19 punti,
Kitzbühel, (11 gare) 16 punti,
Salisburgo (12 gare) 16 punti,
Fassa (12 gare) 14 punti,
Lustenau (12 gare) 13 punti,
Val Gardena (13 gare) 9 punti,
Egna / Neumarkt (13 gare) 6 punti.
Klagenfurt (13 gare) 1 punto.

Tags: