Le doppiette di Borghi e Perna regolano un ostico Alleghe

Un volenteroso Alleghe tiene sulle spine il Milano per due periodi, le penalità del terzo tempo e un assedio pressoché costante fanno pendere l’ago della bilancia a favore dei rossoblù.
Il Milano deve rinunciare in difesa allo squalificato Radin ed in attacco a Colombo e Vanetti, torna a disposizione Migliore. A difesa della gabbia la scelta cade su Pignatti. Per l’Alleghe tutti presenti gli uomini di maggiore esperienza.

La gara è anticipata dal minuto di silenzio tributato alle giovani pattinatrici Ginevra Barra Bajetto e Gioia Casciani, scomparse nel tragico incidente stradale, avvenuto venerdì 27 ottobre, sull’autostrada del Brennero.
Dopo appena 1’16” i rossoblù usufruiscono del primo power play della partita finalizzato da Borghi, dalla breve distanza, con un diagonale imprendibile per Manfroi. Dalla parte opposta, Pignatti effettua il primo intervento al 3.23 su Meneghetti, al quale risponde poco dopo Raimondi. I padroni di casa devono lasciare spazio ai biancorossi in occasione di un cambio errato che costa loro 2’ per troppi uomini sul ghiaccio, ancora una volta Pignatti se la cava egregiamente sulle tre conclusioni di Lorenzi e quella di Meneghetti. Le Civette fronteggiano i meneghini a testa alta resistendo a due situazioni di uomo in meno durante le quali riescono a dare qualche grattacapo con Pra Floriani, Veggiato e Ganz.

Gli ospiti iniziano il secondo tempo in superiorità per una penalità assegnata ad Alario per colpo di bastone, risultato infruttuoso. E’ un Alleghe tutt’altro remissivo, a dimostrarlo il palo colpito da Soppelsa in inferiorità che spezza le iniziative avversarie. La pressione del Milano aumenta con il trascorrere dei minuti, la difesa sapientemente si chiude a riccio intorno a Manfroi resistendo, inoltre, all’inferiorità causata dal fallo di Luciani. Nei restanti minuti di gioco i saimini continuano a bersagliare il goalie agordino da ogni posizione senza riuscire a superarlo.

Il primo rigore sbagliato da Veggiato…

L’obiettivo è raggiunto, in quattro contro quattro, dopo 15” dall’inizio del terzo periodo con Perna, lesto ad insaccare davanti allo slot il puck servito da Schina e a mettere fine al primo accenno di mischia. Al 43.17 una volata di Veggiato è interrotta maldestramente da Re; lo stesso attaccante alleghese si vede neutralizzare da Pignatti il rigore assegnato dagli arbitri. Dopo una breve rissa che porta in dote a Terzago e Soppelsa un 2+2 da scontare nel penalty box, Perna sfiora il terzo goal al termine di una discesa. Il nervosismo continua a serpeggiare, ne pagano le conseguenze Dell’Osbel e Martin. Nei 2’ di cinque contro tre Borghi, posizionato davanti allo slot, insacca nel sette alla sinistra di Manfroi. Le Civette, subìto il forechecking milanese, ottiene un secondo rigore al 54.32, questa volta trasformato da Veggiato. Ad 1’06 dalla sirena, un’azione in velocità tra Borghie e Perna frutta il quarto ed ultimo goal della serata dei padroni di casa.

…e quello trasformato

 

Milano Rossoblu – Alleghe 4-1 (1-0; 0-0; 3-1)
Milano Rossoblu: Riccardo Pignatti (Alessandro Tura); Stefan Ilic – Andrea Schina – Alessandro Re – Fabrizio Senoner – Daniele Belloni – Andrea Fadani; Marcello Borghi – Domenico Perna – Edoardo Raimondi – Aleksandr Petrov – Tommaso Terzago – Simone Asinelli – Davide Xamin – Tommaso Migliore – Lorenzo Piccinelli – Andrea Pirelli – Mattia Alario. Coach: Massimo Da Rin
Alleghe: Gabriele Manfroi (Tommaso Zanardi); Carlo Lorenzi – Milos Ganz – Diego Soppera – Moreno Cadorin – Nicola Soppelsa – Igor Moretti; Daniele Veggiato – Loris De Val – Erwin Martini – Jean Marc Moling – Patrick Meneghetti – Jari Pra Floriani – Marco Lorenzini – Simone Luciani – Edgar De Toni – Riccardo Dell’Osbel. Coach: Pyry Eskola
Arbitri: Davide Deidda e Patrick Gruber Linesmen: Alex Gallo e Claus Unterweger
Penalità: Milano Rossoblu 14 (6/4/4) – Alleghe 24 (6/6/12)
Marcatori: (1-0) 03.04 Marcello Borghi (Andrea Schina – Tommaso Migliore) PP; (2-0) 40.15 Domenico Perna (Andrea Schina – Alessandro Re)(4 contro 4); (3-0) 47.20 Marcello Borghi (Domenico Perna – Alessandro Re) PP2; (3-1) 54.32 Daniele Veggiato (rigore); (4-1) 58.54 Domenico Perna (Marcello Borghi – Andrea Schina)
Spettatori: 1.009