IHL: sabato trionfante per le altoatesine

Le altoatesine vincono tutti gli incontri del sabato: Merano, Appiano e Ora con larghi punteggi, Caldaro di misura.

Il Merano strapazza il Como chiudendo l’incontro con i lombardi in doppia cifra; il successo permette alle Aquile bianconere di raggiungere, temporaneamente, la testa della classifica. Prime due linee sugli scudi con gli hattrick per Manuel Lo Presti, Lorenz Daccordo e Thomas Mitterer e i sette assist di Luca Ansoldi. Gianluca Tilaro nega lo shutout a Simon Andreano.

Festeggia anche l’Ora: la formazione della Bassa Atesina disarma i Bandits e li impallina con otto reti.
Le difese prevalgono fino al vantaggio dei padroni di casa, il rasoghiaccio di Alex Gamper, che sorprende Lorenzo Broggi, innesca la miccia dell’attacco delle Rane in rete con Marian Zelger e Manuel Tschöll (in power play). Costantemente in attacco, gli altoatesini prendono il largo con il secondo goal di Alex Gamper e la doppietta di Dominik Massar. Nel terzo tempo non va meglio a Matteo Crippa, il quale, subentrato a Broggi tra i pali, deve incassare il goal di Zelger, 30” dopo l’ingaggio di inizio periodo, e quello di Philipp Calovi, in superiorità, intervallato nella stessa situazione di gioco dalla rete della bandiera di Michael Mazzacane. Se la sconfitta dei lariani a Merano era pronosticabile, quella del Varesea, considerate le ultime prestazioni, sorprende per l’ampiezza  del punteggio .

L’Appiano costruisce il successo nel primo tempo, frazione di gioco in cui gli uomini guidati da coach Roberto Chizzali gettano le basi per conseguire i tre punti in palio: rotti gli indugi con Matthias Eisenstecken in power play, nel finale raddoppiano con Matthias Fauster. Il botta e risposta tra Robert Raffeiner (in superiorità) e Cesare Sottsass (in shorthanded), mantengono invariate le distanze. Dopo la quarta rete ospite di Philipp Jaitner e i 10’ inflitti a Moreno Cadorin e Milos Ganz, le Civette si sfaldano sotto i colpi di David Ceresa, Daniel Peruzzo e Jan Waldner, tutti a segno in superiorità.

Anche contro il Caldaro, il Feltreghiaccio conferma essere formazione combattiva e riuscire a rimanere in partita contro avversari più quotati. Colpita nei primi minuti di gioco da Manuel Gamper, i feltrini tengono a bada i Lucci, grazie anche alla sapiente opera di Luca Burzacca, tuttavia quando, in apertura del secondo tempo, un power play non eccelso consente a Gamper di raddoppiare. I bellunesi rimediano all’errore accorciando in cinque contro tre con Patrick Tormen. Sebbene il confronto viva sull’equilibrio, Michael Felderer realizza il terzo goal ospite, mentre, poco dopo, Erik Caldart ristabilisce le distanze; gli ultimi assalti, favoriti da quasi 3’ di superiorità, non portano al sperato pareggio.

Programma e risultati 7a giornata
sabato 21 ottobre
Alleghe – Appiano    1-7
Feltre  – Caldaro    2-3
Merano  – Como      10-1
Ora     – Varese     8-1

domenica 22 ottobre
Fiemme  – Milano RB 
Pergine – Chiavenna 

Classifica
1.Merano     17 punti
2.Appiano    16 
3.Milano RB  15**
4.Ora        15*
5.Fiemme     13*
6.Varese     11
7.Caldaro    11
8.Como        6*
9.Pergine     4*
10.Alleghe    3*
11.Chiavenna  0**
12.Feltre     0*
*=una partita in meno
**=due partite in meno

Prossimo turno (8a giornata)
mercoledì 25 ottobre
Alleghe   – Fiemme
   

giovedì 26 ottobre
Appiano   – Ora
Chiavenna – Varese
Merano    – Caldaro
Milano RB – Como
Pergine   – Feltre

Tags: