EBEL: stop all’imbattibilità di Schwarz. Salisburgo in caduta libera

Mentre il Vienna prosegue il suo cammino a gonfie vele alla testa della EBEL con i successi su Innsbruck (5-3) e Klagenfurter (5-2) che portano il record d’imbattibilità a ventiquattro gare consecutive, dopo 123’17” viene violata la gabbia di Marek Schwarz, lasso di tempo in cui l’estremo difensore ha inanellato un altro shutout, contro il Villach (2-0), dopo quello di Graz di settimana scorsa; a decretare la fine dell’imbattibilità è Broda al 3.02 nello scontro diretto con il Linz per il secondo posto. Una serata storta per i cechi, in partita per 21’, travolti dalle Black Wings per 8-3. La squadra dell’Alta Austria si era presentata all’appuntamento forte della vittoria sul Salisburgo sempre più in crisi: a nulla è servita la doppia rimonta di Müller e Huber, annullata da Lebler a 13” dalla fine. Il Red Bull sconfitto anche dal fanalino di coda Dornbirn (3-5), ora occupa la penultima posizione in classifica, mentre i Bulldogs confermano di aver ritrovato il feeling con i tre punti, dopo il primo successo contro il Klagenfurter.

L’Innsbruck si riporta ad un punto dal terzo posto e condivide la quarta posizione con il Graz: incassata la sconfitta con il Vienna, i tirolesi si sono rifatti in Ungheria regolando il Fehervar AV19: a fare la differenza il terzo tempo, durante il quale Yogan, Bishop e Lammers, quest’ultimo a porta vuota, hanno segnato i goal decisivi. Terzo tempo fatale ai magiari anche nella gara precedente contro i 99ers, quando a fare la differenza erano stati Setzinger e Ograjensek. Stiriani sugli scudi anche contro lo Zagabria (7-5), in una gara che non ha lesinato goal grazie alle difese ballerine.

Sesto posto ad appannaggio del Villach: i carinziani approfittano del doppio stop di Zagabria, che li aveva battuti nell’anticipo del tredicesimo turno con una splendida frazione finale chiusa con il parziale di 5-0, e Klagenfurter per scavalcare entrambe le formazioni: a Bolzano va in scena un’altra rimonta delle Aquile, dopo quella operata nove giorni orsono nel primo match tra le due squadre, questa volta i goal decisivi sono di Hickmott, autore di una doppietta.  La sconfitta mantiene i Foxes nella parte bassa della classifica nonostante la bella vittoria, la seconda consecutiva, colta quarant’otto ore prima contro il Medvescak.

Risultati

Classifica

Tags: