IHL: al Merano il match clou del 4° turno. Il Fiemme sale al 2° posto

Nel secondo turno infrasettimanale il Milano si aggiudica il derby lombardo contro il Varese ed approfitta della contemporanea sconfitta dell’Ora contro il Caldaro rimanendo l’unica formazione a punteggio pieno. All’Appiano non riesce il colpaccio a Merano che deve cedere alle Aquile il big match di giornata. Sugli scudi le trentine: il Pergine raccoglie i primi punti, mentre il Fiemme scaccia i fantasmi di Varese battendo il Feltreghiaccio.

Contro Varese, il Milano esce alla distanza nel primo tempo: dopo una fase contratta, Andreas Radin ed Andrea Vanetti  danno ai rossoblù il doppio vantaggio. Nei periodi successivi, i padroni di casa gestiscono la gara senza disdegnare lunghi momenti in attacco chiudendo il match con il punteggio tennistico di 6-2 (leggi la cronaca).

L’Ora subisce i primi goal in campionato (quello incassato dal Merano alla prima giornata da Lorenz Daccordo è stato annullato dal Giudice Sportivo con la vittoria data a tavolino ai Frogs) perdendo in casa contro il Caldaro: i Lucci colpiscono a freddo dopo 2’57” con Benjamin Bregenzer, la partita rimane in equilibrio fino al botta e risposta tra Michael Felderer e Martin Olivotto. Nel finale del secondo tempo la formazione d’Oltradige da segni di nervosismo: in meno di 1’ finiscono in panca puniti Manuel Tschöll, per un cambio errato, ed Andreas De Carli con un 2+10 per una carica scorretta da tergo; gli ospiti ne approfittano realizzando il terzo goal con Thomas Walderer in doppia superiorità. I padroni di casa, ritornati in partita con Peter Stimpfl, devono alzare bandiera bianca, a 55” da suono della sirena, al goal in power play di Michael Felderer.

Il Merano riscatta una prima parte del match clou con l’Appiano deficitaria; gialloblù arrembanti nei primi 36’ di gioco in cui domina l’equilibrio sul ghiaccio con poche conclusioni offerte. I Pirati sorprendono i padroni di casa con il vantaggio di Stefan Unterkofler dopo 2’28” di gioco, il punteggio è reso corposo a cavallo dei primi due periodi da Matthias Fauster e Robert Raffeiner, tuttavia gli ospiti non riesco ad amministrare il momentaneo 3-0 e danno modo alle Aquile di riaprire la gara, in 1’24”, con Kevin Gruber e Pontus Moren. L’uno-due dello svedese e Lorenz Daccordo, nel terzo tempo, costringono i Pirati a battere in ritirata.

Al Pergine è sufficiente il primo tempo per archiviare la pratica Alleghe con la doppietta di Davide Rodeghiero e il goal di Matteo Mondon Marin ( gli ultimi due goal in power play). Nel secondo tempo le Civette sono poco produttive in attacco, mentre le Linci graffiano con Andrea Meneghini. I biancorossi veneti non fanno mancare l’impegno, premiato con il goal della bandiera di Loris De Val in doppia superiorità.

Il Fiemme si rimette in carreggiata superando il Feltreghiaccio 6-1; il risultato non deve ingannare, perché i trentini hanno sofferto prima di prendere il largo. Picchi in vantaggio in apertura del primo tempo con Lorenzo Dall’Agnol, ma peccano d’ingenuità nel secondo tempo subendo il pareggio in superiorità di Moreno Lazzeri. Inoltre, le penalità subite nel terzo tempo facilitano la prestazione dei fiemmazzi, i quali raggiungono il doppio vantaggio con Paolo Nicolao, in doppio power play, ed Enrico Chelodi, in superiorità semplice. Minate le certezze degli avversari i trentini prendono il largo con altre reti negli ultimi 10’ di gioco.

Posticipato all’1 novembre il derby tra Como e Chiavenna.

Risultati 4a giornata
giovedì 5 ottobre
Fiemme    – Feltre    6-1
Merano    – Appiano   4-3
Milano RB – Varese    6-2
Ora       – Caldaro   2-4
Pergine   – Alleghe   4-1   

mercoledì 1 novembre
Como      – Chiavenna    

Classifica
1.Milano RB  12 punti
2.Fiemme     10
3.Ora         9
4.Merano      9
5.Caldaro     8
6.Appiano     7
7.Varese      5
8.Como        3*
9.Pergine     3
10.Feltre     0*
11.Chiavenna  0*
12.Alleghe    0*
*=una partita in meno

Prossimo turno (5a giornata)
sabato 7 ottobre
Alleghe  – Chiavenna 
Appiano  – Como
Caldaro  – Varese
Feltre   – Milano RB

domenica 8 ottobre
Fiemme   – Ora
Pergine  – Merano

Tags: