Clamoroso a Graz, Bolzano rimontato e sconfitto ai rigori per 8 a 7

(Comun. stampa HC Bolzano) – Incredibile a Graz. L’HCB Alto Adige Alperia spreca un vantaggio di 5 a 1, poi trasformatosi in 7 a 4, facendosi rimontare dai 99ers, mai domi e capaci di pareggiare i conti a soli 5 secondi dalla sirena. Ai tiri di rigori è poi Daniel Woger a chiudere la contesa sull’8 a 7 definitivo: al Bolzano resta soltanto un punto amarissimo, perché la vittoria sembrava davvero ipotecata.

Coach Pat Curcio rinunciava al solo Anton Bernard, tutti a disposizione gli altri effettivi. Avvio di prima frazione in salita per i Foxes, perché dopo nemmeno due minuti Halmo deve accomodarsi in panca puniti e al 02:42 Oliver Setzinger scarica uno slapshot micidiale all’incrocio dei pali per l’1 a 0. Subito dopo finisce nel pancone dei cattivi anche Oleksuk, ma una volta scampato questo secondo penalty killing, i biancorossi prendono in mano il comando delle operazioni. Dalle parti di Toivonen iniziano a piovere conclusioni ed è soprattutto Halmo ad andare a un passo dalla rete del pareggio. Dopo un powerplay non concretizzato, però, l’1 a 1 arriva ed è opera di Chris DeSousa, che dalla lunga distanza concretizza l’assist di Monardo. Ospiti che vanno ancora diverse volte vicino alla rete, poi il Graz cerca la reazione prendendo d’assedio la porta di Melichercik. L’ultimo minuto di gara regala però grosse emozioni ai biancorossi: al 19:07 Angelidis recupera un disco su un errore in uscita di zona degli austriaci, puck per Gander che vede l’arrivo a rimorchio di Austin Smith: polsino fulminante e disco alle spalle di Toivonen. Ma non è finita: 40 secondi più tardi Halmo si proietta nel terzo offensivo, ubriaca il diretto avversario con una serie di finte e centra il 3 a 1 con una conclusione precisa e letale.

La seconda frazione si apre con una brutta carica di McLean ai danni di Luca Frigo, colpito alla testa. L’attaccante biancorosso fortunatamente si rialza, ma non sarà più della partita, mentre il numero 71 del Graz viene spedito direttamente negli spogliatoi con una penalità partita. Subito dopo la quaterna arbitrale fischia altri due minuti a Oberkofler e per i Foxes si apre un lungo 5 contro 3, capitalizzato dalla conclusione al volo di Alex Petan. Ma non è finita, perché nel restante powerplay in 5 contro 4 è Carlisle a centrare la mattonella giusta dalla distanza e a portare i biancorossi avanti per 5 a 1. Il Graz subisce il contraccolpo e il Bolzano sfiora anche la sesta rete, con Frank che non riesce a battere Höneckl, nel frattempo subentrato a Toivonen, sull’ottimo contropiede innescato da Gander. Nel finale di frazione però i 99ers si risvegliano: prima Unterweger, in powerplay, batte Melichercik dalla lunga distanza, nemmeno tre minuti più tardi Brophey riesce a liberarsi di due difensori e davanti alla gabbia non sbaglia. Biancorossi avanti per 5 a 3 alla seconda sirena.

Passano appena due minuti e il Graz accorcia ancora nel terzo tempo, grazie a una grandissima giocata di Carlsson che aggira la porta di Melichercik e insacca sul palo lontano. Il gol di vantaggio è uno soltanto e i Foxes soffrono, continuando a commettere liberazione vietate e ringraziano la traversa che salva il risultato. Poi al 52:07 tutto sembra mettersi in discesa: Austin Smith riesce a involarsi davanti al goalie avversario, infilando la doppietta personale e il 4-6. Passa poco più di un minuto e anche Petan centra il secondo goal di serata e sul 4-7 i giochi sembrano davvero essere decisi. Ma non è così. Prima Brophey e poi Buzzeo accorciano ancora le distanze sul 6-7, anche grazie a un powerplay, poi a 5 secondi dalla sirena finale, nel traffico Buzzeo pesca il disco vincente. E’ un incredibile 7 a 7.

All’overtime il Bolzano soffre per due minuti con l’uomo in meno, ma riesce a portare il match ai rigori. Segnano Woger e Oberkofler e il Graz conquista i due punti, lasciando ai Foxes un punticino davvero amaro.

L’HCB tornerà sul ghiaccio domenica, alle ore 18:00, al Palaonda contro lo Znojmo. Nell’occasione si terrà anche l’HCB Legends Night, durante la quale verranno chiamate sul ghiaccio tante vecchie glorie della storia biancorossa: appuntamento alle 17:45 e poi dopo la partita per un momento di incontro presso il bar lato curva (settore D). Si consiglia ai tifosi di entrare allo stadio entro le 17:30.

Graz 99ers – HCB Alto Adige Alperia 8 – 7 SO [1-3; 2-2; 4-2; 0-0; 1-0]
Reti: 02:42 Oliver Setzinger PP1 (1-0); 11:35 Chris DeSousa (1-1); 19:07 Austin Smith (1-2); 19:47 Mike Halmo (1-3); 23:15 Alex Petan PP2 (1-4); 25:24 Chris Carlisle PP1 (1-5); 36:08 Clemens Unterweger PP1 (2-5); 38:56 Evan Brophey (3-5); 42:18 Jonathan Carlsson (4-5); 52:07 Austin Smith (4-6); 53:27 Alex Petan (4-7); 55:47 Evan Brophey (5-7); 57:37 Daniel Oberkofler PP1 (6-7); 59:54 Justin Buzzeo (7-7); Rigore vincente: Daniel Woger

Arbitri: Fichtner, Gruber / Gatol, Hribar
Spettatori: 1.793

Tags: